Privacy Policy

Ricerca in FOLBlog

Lug 032009
 

Windows 7

A quanto pare, il 13 luglio, in concomitanza con il WPC09 (Worldwide Partner Conference) di New Orleans, Microsoft annuncerà il rilascio della RTM di Windows 7, cioè della versione finale, quella che approderà negli scaffali di tutto il mondo.

Ancora in questi giorni Microsoft è impegnata a selezionare quale delle build realizzate fino ad ora sarà quella definitiva.
Dal rilascio della RC pubblica del 5 Maggio scorso, si sono infatti succedute numerose versioni successive che hanno corretto i bugs evidenziati dai beta testers.
Tramite il solito attivissimo circuito peer to peer non son mancate le possibilità di testare anche queste versioni intermedie tra la RC e la RTM.

L’obiettivo è quello di rilasciare sul mercato una versione molto performante e stabile del nuovo sistema operativo Microsoft.
E la fredda accoglienza riservata a Vista deve aver insegnato parecchio dalle parti di Redmond, perchè io non ricordo in passato una simile attenzione e cura dei dettagli nel rilascio di un nuovo prodotto.
La vera novità, a me molto gradita, è la sensazione che l’utente sia stato veramente messo al centro del processo produttivo, stavolta in modo efficace.

Come ho sempre affermato, ritengo che Windows 7 renderà giustizia a Vista, di cui rappresenta, a  mio parere, una versione migliorata in alcuni aspetti (che arrivo a definire, in certi casi, secondari), ma non uno stravolgimento.
Noto che molti di coloro che da XP hanno disdegnato il passaggio a Vista, ora apprezzano parecchio “novità” che erano presenti in Vista fin dall’inizio, ma che il clima di sfiducia e le tonnellate di FUD riversate sul predecessore di Windows 7, hanno contribuito a nascondere.

C’è da dire che Windows 7 migliora parecchio la user experience e la produttività generale.
Non tanto per chi, come me, proviene da un utilizzo assiduo di Windows Vista, ma da chi il salto lo fa partendo da XP; per queste persone l’effetto wow che era alla base della campagna pubblicitaria con cui Microsoft aveva lanciato Vista, arriverà con qualche anno di ritardo.
L’interfaccia grafica che ritenevo già eccellente in Vista, ha subito dei miglioramenti che ne hanno incrementato l’usabilità.
Inoltre, le performances risultano migliori rispetto alla percezione che si ebbe al momento del lancio di Vista, anche perchè quest’ultimo venne dichiarato compatibile ed ideale per macchine che non lo erano.

Mi permetto però una piccola riflessione: se Vista fosse lanciato oggi, con i computer che attualmente affollano gli scaffali dei supermercati e delle catene di informatica, di gran lunga più performanti di quelli di due anni fa, la sorte di Vista sarebbe stata la stessa?

Technorati Tag: Microsoft,Vista,,

Articoli simili:

  4 Risposte a “Windows 7 RTM verrà annunciato il 13 Luglio 2009”

Commenti (4)
  1. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5 con Windows Windows 7

    Domanda da un milione di dollari: provo a dire la mia.

    Se Vista fosse uscito oggi e avesse avuto sin da subito la maturita’ dei 2 SP, probabilmente le critiche sarebbero state diverse ma non zero: assenti o comunque ridotte quelle relative alla stabilita’ e alle prestazioni dell’os, ma presenti quelle sulla disponibilita’ dei driver e dei software. Anzi, temo che il problema dei driver sarebbe ben piu’ acuto: solo le periferiche costruite dal 2007-08 in poi (vs quelle dal 2004-05 nella situazione odierna) avrebbero driver per Vista, molte meno fra quelle precedenti perche’ non piu’ commercializzate ne’ supportate dal produttore; non si puo’ escludere, inoltre, il sempre possibile ritardo dei produttori per realizzare i driver ed ottimizzarli (con Vista servi’ tutto il 2007).
    Continuando, il contrasto con XP sarebbe ancora piu’ stridente: la vecchia guardia, forte di quasi 8 anni di commercializzazione e per questo diventata il riferimento su tutto (stabilita’, compatibilita’, funzionamento su hardware vecchio, abitudine degli utenti), contro il neonato os, i suoi problemi di compatiblita’ veri e presunti (es risolvibili con “Esegui come amministratore”), le sue nuove carateristiche sgradite (es UAC) e tutto il resto.
    Infine non si possono escludere gli errori di Microsoft, che probabilmente sarebbero riapparsi: per esempio, i bollini Vista Capable vs Vista Premium e l’accordo con Intel per il chipset 915G (trasposto in, ad es., un bollino ad hoc che definisce come “HD compatibile” il 945, diffusissimo nei netbook 😉 ), l’hype eccessivo causato dalle varie build di Longhorn e dalle feature perse per strada o supposte tali (WinFS o Windows Search?).

    Tutto questo per confermare quello che si sa gia’: 7 raccoglie l’eredita’ di Vista e questo significa non solo hardware adeguato (quello del 2005-06 lo era al 95%, l’eccezione e’ la ram installata nel sistema medio: 1 GB era la norma, ma i 512 MB erano ancora troppo diffusi) ma anche driver per le periferiche costruite negli ultimi 4 anni, software “for Vista” e Virtual XP per parte di quello incompatibile, accettazione da parte degli utenti.
    Se non mi credi, confronta la genesi di Vista con il parto altrettanto travagliato di 2000: i ritardi che lo classificarono come “NT5 Vaporware dell’anno”, scelte architetturali riviste all’utimo minuto (solo il supporto ACPI -> ACPI e APM, i processori Alpha, ecc), incompatibilita’ con i driver di NT4.0 e con quelli di 9x, incompatibilita’ con parte del software per 9x, instabilita’ iniziale risolta a suon di SP su SP, ecc. XP, nonostante fosse uscito un anno dopo e fosse basato su 2000 SP1, fatico’ comunque nei primi due anni.

    Ok, ho scritto anche troppo. As usual 😉

    Edward

  2. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5 con Windows Windows 7

    Edward ha scritto:

    Se non mi credi

    Scherzi?
    Condivido al 100% la tua analisi.
    Forse però più di te credo che la maggior parte degli utenti abbiano addossato a Vista la colpa di performances sotto le attese.
    Forse sbaglio, ma ho l’impressione che se Vista fosse apparso più performante, anche le noie di UAC, gli inevitabili (o quasi) problemi di compatibilità con lo status quo sarebbero apparsi più tollerabili.
    Solo così riesco a spiegarmi come la stessa persona che odia Vista perchè lo trova inutilizzabile, farraginoso, decanti le peraviglie della search box di Windows 7, o della possibilità di selezionere i file all’interno di Explorer con le check box o di altre qualità che son presenti in Vista sin dall’inizio.

    Infine, ho un altro sospetto (ed è per questo che in un paragrafo precedente ho posto l’enfasi sulla parola “apparso”): Windows 7 forse non ha performances così nettamente superiori a quelle di Vista da giustificare l’entusiasmo di chi, denigrando Vista, lo adora.
    Con i computer mediamente presenti oggi sul mercato, anche Vista forse è in grado di assicurare performances soddisfacenti.
    Solo che oramai si è conquistato la nomea di OS “pesante” e lento.
    Sei d’accordo?

  3. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5 con Windows Windows 7

    Enrico ha scritto:

    se Vista fosse apparso più performante, anche le noie di UAC, gli inevitabili (o quasi) problemi di compatibilità con lo status quo sarebbero apparsi più tollerabili.

    Ho incontrato Vista su un portatile di un amico, un Asus F3SA del tardo 2007, con hardware rispettabile: Core 2 Duo T7500, 2 GB di ram, hard disk 5400 rpm da 160 GB, Ati HD2600 e contorni vari. Erano forniti due dischi: il ripristino del solo os e il secondo, contenente driver e bloatware.
    Appena uscito dalla scatola, il sistema era inusabile: colpa del bloatware installato e dei driver acerbi, sicuro, ma anche dell’immaturita’ dell’os. Su sua richiesta, all’uscita del SP1 in italiano (aprile 2008) ho personalmente piallato tutto, aggiornato il bios all’ultima versione, reinstallato il solo os (il primo disco), il SP1 ed i driver piu’ recenti all’epoca: nonostante questo, era ancora lento. Non sembrava lento, lo era: piu’ di 2 minuti per mostrare la schermata di login, continuo accesso al disco ed un parto all’avvio di qualsiasi software, anche quelli usati frequentemente come Firefox ed in teoria gia’ cachati da Superfetch. Nonostante questo, gli chiesi di concedere a Vista il beneficio del dubbio e di sopportarne gli effetti collaterali.
    Ciliegina sulla torta: mi imbattei in un problema alla rete introdotto dal SP1 che non riuscii a risolvere, anche chiedendo aiuto a Paperino. Alla fine il proprietario si stufo’, si riprese il portatile ed installo’ XP: dopo due settimane scoprii la causa (a dispetto delle dichiarazioni del produttore, Zone Alarm non era completamente compatibile con le modifiche introdotte dal SP1 e freezava il sistema sotto particolari condizioni).

    Sia pure ritenendo il mio caso come non statisticamente significativo, non puoi ignorare i problemi di stabilita’ e prestazioni: l’apparente lentezza dell’interfaccia grafica era un aspetto criticato cosi’ come i bug minori (es la lentezza della copia dei file), ma non puoi negare i problemi di ottimizzazione del codice (es indicizzazione, sidebar) che Microsoft non ha riscontrato durante il beta testing e che sono stati in parte corretti col primo SP e, per il resto, nelle beta di 7.

    Edward

  4. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5 con Windows Windows XP

    Io di vista continuo a chiedermi una cosa: perchè ha attivo di default il supporto ai schermi touch con il riconoscimento della scrittura che i tablet sono tutto meno che diffusi ?

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: