Ricerca in FOLBlog

Ott 202007
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 9 anni 11 mesi 6 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

In un articolo precedente accennavo a come la funzione Ripristino Configurazione di Sistema (System Restore), introdotta in Windows XP, fosse stata migliorata in Windows Vista.
Il miglioramento consiste soprattutto nell’aver integrato in System Restore la funzione Versioni Precedenti (Shadow Copy o Copie Shadow), già presente su Windows 2003 Server.

E’ una tecnica che consente di tenere copie di backup di ogni file e cartella presente disco fisso del computer, in modo del tutto automatico e trasparente all’utente.
Anche eliminando un file, con versioni precedenti è possibile ripristinarlo.
A differenza dell’analoga funzione, Time Machine, che Apple ha introdotto in Leopard (il cui rilascio è previsto per il 26 ottobre prossimo), Versioni Precedenti (Shadow Copy) di Vista non richide l’utilizzo di una disco fisso separato per il suo funzionamento, ma crea le copie dei files sul disco corrente. Viene memorizzata la sola variazione tra una versione precedente presente in un punto di ripristino e quella attuale (una sorta di backup incrementale) in modo da ridurre al minimo lo spazio occupato.
Dato che i punti di ripristino vengono creati automaticamente una volta al giorno e quando si installa un driver o un’applicazione, solo una versione del file viene salvata come copia shadow. Perciò, se si modifica un file varie volte in un giorno, viene salvata solo la versione corrente e quella esistente al momento della creazione del punto di ripristino. Questo ne rappresenta il limite.

Per ripristinare un file ad una sua versione precedente, è sufficiente fare clic sul file o la cartella con il pulsante destro del mouse e quindi scegliere Ripristina versioni precedenti; viene visualizzato un elenco delle versioni precedenti del file o della cartella.
E’ possibile anche ripristinare la versione precedente di un file copiandola in un luogo diverso da quello in cui si trova l’originale, in modo da poter avere due o più versioni dello stesso file contemporaneamente. Operando con una cartella. è inoltre possibile visualizzarne l’anteprima.

Lo spazio che Windows riserva per Shadow Copy è, di default, pari al 15% della capacità totale del disco fisso.
E’ però possibile modificare la quantità di spazio da riservare a questo scopo.
Per vedere lo spazio attualmente utilizzato, eseguire Prompt dei Comandi (oppure digitare cmd.exe nel box di ricerca del pilsante Start) ed eseguire il comando:
vssadmin list shadowstorage

Per riservare una quantità max di spazio su hd per le copie shadow occorre utilizzare il comando:
vssadmin Resize ShadowStorage
Ad esempio, per impostare a 2 GB max lo spazio riservato su C: alle Copie Shadow e per i punti di ripristino:
vssadmin Resize ShadowStorage /For=C: /On=C: /MaxSize=2GB

Con lo stesso comando, come si può intuire dalla sintassi, è anche possibile indicare quale partizione utilizzare per memorizzare le Copie Shadow.
Nell’esempio precedente, se, oltre che impostare a 2 GB lo spazio riservato per le Copie Shadow dei file presenti su C:, volessimo indicare un altro disco (o partizione) in cui memorizzarle, ad esempio E:, scriveremmo:
vssadmin Resize ShadowStorage /For=C: /On=E: /MaxSize=2GB

E’ inoltre possibile eliminare precedenti Copie Shadow utilizzanto l’utility Pulizia Disco presente in Vista.
Per farlo è sufficiente fare clic sul disco fisso con il pulsante destro del mouse, scegliere Proprietà e poi Pulizia Disco. Successivamente selezioinare la scheda Altre Opzioni e premere il pulsante Esegui Pulizia nella sezione dedicata alle Copie Shadow.

Fonte

Technorati Tag: howto , Vista , Shadow Copy , Versioni Precedenti , Copie Shadow

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: