Ricerca in FOLBlog

Feb 182009
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 8 anni 7 mesi 1 giorno giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.


Avrei potuto intitolare questo articolo anche “Windows Vista straccia Windows 7”.
Ma un po’ di dignità mi resta ancora. 😉

Parto da un meraviglioso articolo di Tuxjournal eloquentemente intitolato “Ubuntu batte Windows 7, palla al centro”.
Incuriosito da questa clamorosa novità l’ho letto con molta attenzione:

TuxRadar ha pubblicato un’interessante serie di benchmark che vanno dal processo di installazione all’efficienza delle GUI dei due sistemi operativi. I test sono stati compiuti su macchine con processori Intel Core i7 920 con clock a 2.67GHz, con hyperthreading e memoria cache L3 di 8MB. In più, 6GB di memoria RAM e dischi rigidi da 500GB con 16MB di cache. In entrambi i casi sono state utilizzate installazioni di default.

Ecco a voi tutti i principali benchmark

image

Eccetera, eccetera.

Da una rapida e distratta occhiata ai grafici che riassumono i risultati dei benchmark (stavo per cascarci anche io), sembra effettivamente che Ubuntu stracci Windows 7 quanto a prestazioni.
Ed è questo il palese intento dell’articolo: far credere che Ubuntu sia molto più veloce di Windows 7. Se non bastasse il titolo, la conclusione dell’articolo ne è una conferma:

In tutti i casi ai valori più bassi corrispondono ovviamente i risultati migliori. Ciò che più sorprende è la particolare reattività del file system ext4. Speriamo che tuttte le principali distribuzioni GNU/Linux lo adottino al più presto.Visti i risultati, chi aveva pensato che il pinguino avesse vita breve dinanzi alla nascita di Windows 7, dovrà ricredersi. I test, speriamo non di parte, dimostrano un pinguino più vivo che mai. Insomma, nei prossimi mesi continueremo a vederne delle belle, nel settore dei sistemi operativi.

Ho tralasciato per un attimo il fatto che si starebbe valutando un sistema operativo in versione beta, ma son trasecolato nell’osservare che, dai grafici anche Vista sembrava stracciare Windows 7!!
Oh bella!
Ma Windows 7 non piace proprio perchè è molto più agile e scattante di Vista?
Qui c’è qualcosa che non quadra, mi son detto.

Allora son andato direttamente alla fonte, Tux Radar, per cercare di capire come fosse possibile ottenere quei risultati e….son scoppiato a ridere.
Le performances misurate e messe su grafico sono cose del tipo (giuro! andate a vedere se non ci credete!) :

  • Install mouse click – A bit of a flippant one – just how many mouse clicks does it take to install an OS with the default options?
  • Disk space used – Disk space used immediately after a fresh install. Measured in gigabytes; less is better.
  • Small file USB to DiskAmount of time taken to copy the small files from a USB flash drive to hard disk. Measured in seconds; less is better.

Eccetera.

Che dire? Benchmark universalmente riconosciuti come molto significativi, no? :XD

Ma c’è di più: appena si osserva un benchmark che abbia un po’ di senso per valutare le prestazioni, le cose sembrano farsi meno dorate per Ubuntu.
Esempi:

  • Boot Time
    Boot time

  • Shutdown time
    Shutdown time

  • Large file HD to HD
    large file HD to HD

  • Python Richards Benchmark
    Richards benchmark

Premesso che ha veramente poco senso valutare le prestazioni di Windows 7 a questo stadio di sviluppo e che comunque molti dei “benchmark” illustrati sono veramente poco significativi, affermare che, sulla base di questi parametri, Ubuntu batte Windows 7 (evidentemente riferito alle prestazioni), ha veramente del ridicolo.
L’articolo originale, a cui Filippo Marteno si è maldestramente ispirato,  risulta quantomeno più onesto, sia nel prologo che nelle conclusioni.

Conclusions
Benchmarks are always plagued with questions, uncertainties, error margins and other complexities, which is why we’re not going to try to look too deeply into these figures. Obviously we’re Linux users ourselves, but our tests have shown that there are some places where Windows 7 really is making some improvement and that’s good for competition in the long term. However, Linux isn’t sitting still: with ext4 now stable we expect it to be adopted into distros fairly quickly. Sadly it looks like Ubuntu 9.04 won’t be among the first distros to make the switch, so users looking to get the best performance from their Linux boxes will either have to fiddle with the default options, have patience, or jump ship to Fedora – which will be switching to ext4 in the next release..

Tuxjournal….che scivolone!

Mah, un feed in meno da leggere….

P.S.
Cosa dicevo? Che la guerriglia anti Windows 7 era iniziata?
Confermo.

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: