Privacy Policy

Ricerca in FOLBlog

Opensource: filosofia utopistica? Parte II

 Scritto da alle 17:42 del 10/11/2007  2 Risposte »
Nov 102007
 
Opensource: filosofia utopistica? Parte II

Proseguo con la mia riflessione sul futuro della filosofia alla base dell’Opensource, la condivisione della conoscenza, cercando di capire se può realmente avere successo e affermarsi come filosofia dominante. E se ciò avvenisse, la svolta sarebbe priva di controindicazioni e benefica per la ricerca e l’innovazione? Nell’articolo precedente ho illustrato un ragionamento che mi ha portato a concludere che se l’Opensorce fosse adottato in larga scala, i programmi, anche i più complessi ed innovativi, costerebbero pochissimo, tendenzialmente zero. In questo articolo proseguo il mio ragionamento e, partendo dalle conclusioni precedenti, [Continua…]

Opensource: filosofia utopistica? Parte I

 Scritto da alle 08:41 del 07/11/2007  8 Risposte »
Nov 072007
 
Opensource: filosofia utopistica? Parte I

Da parecchio tempo leggo e rifletto sull‘Opensource, cercando di trovare risposte alle domande che mi pongo sempre più frequentremente. Ho già accennato ad alcuni problemi che ritengo di aver individuato nell’Opensource attuale, ma stavolta vorrei soffermarmi su un aspetto ben preciso: la filosofia alla base dell’opensource, la condivisione della conoscenza, può realmente avere successo e affermarsi come filosofia dominante? E se ciò avvenisse, la svolta sarebbe priva di controindicazioni e benefica per la ricerca e l’innovazione? Per tentare una possibile risposta occorre un esercizio di immaginazione non indifferente. Ci tento [Continua…]

Ritorno dall’Opensource

 Scritto da alle 13:15 del 21/07/2007  Nessuna risposta »
Lug 212007
 
Ritorno dall'Opensource

Leggo su Ossblog.it un articolo che riporta la notizia relativa alla decisione della New Zealand Automobile Association di abbandonare OpenOffice per tornare nuovamente a Microsoft Office. Secondo il loro CIO, infatti, MS Office non è più economico in partenza, ma incompatibilità tra le due suite e costi per il training hanno aumentato il costo della migrazione, convincendo l’organizzazione a tornare sui suoi passi. A complicare la situazione si è aggiunta la percezione, da parte dei dirigenti, dell’assenza di piani per lo sviluppo del software libero, contrapposta alla roadmap precisa di [Continua…]

Software libero è SEMPRE meglio?

 Scritto da alle 08:06 del 22/06/2007  6 Risposte »
Giu 222007
 
Software libero è SEMPRE meglio?

Prendo spunto da un interessante articolo che ci spiega perchè, secondo l’autore, il software libero è meglio. L’articolo, partendo da alcune considerazioni, arriva alla conclusione racchiusa nel titolo: “il software libero è meglio.”. Vorrei approfondire la questione, introducendo nuovi punti di vista e calando la teoria nella vita reale.