Privacy Policy

Ricerca in FOLBlog

Iron, solo il meglio di Google Chrome

 Scritto da alle 10:00 del 05/11/2008  6 Risposte »
Nov 052008
 
Iron, solo il meglio di Google Chrome

Google Chrome, o Chromium che dir si voglia, è senza ombra di dubbio uno dei prodotti più chiacchierati del momento, osannato da taluni, aspramente criticato da altri. Per quanto mi riguarda, trovo intollerabile l’assoluta mancanza di rispetto per la privacy dell’utente ed i potenziali rischi che ciò comporta: Chrome infatti, oltre a registrare tutta una serie di informazioni in fase di installazione, esecuzione e in caso di errori, prevede un sistema di auto-aggiornamento invisibile all’utente (che non può nemmeno disabilitarlo se desidera), genera un client-id univoco che gli consente di [Continua…]

Ott 092008
 
Browsershot mostra come viene visualizzato un sito con diversi browser

Browsershot è un interessante quanto utile servizio online open-source che consente di testare il web design di un sito con molti browser contemporaneamente (attualmente 68). E’ sufficiente inserire il l’indirizzo del sito da testare, selezionare i browser con cui visualizzarlo ed eventualmente impostare parametri aggiuntivi come, dimensione dello schermo, Profondità di colore o la versione di Javasctipt/ Java/Flash (o indicare se devono essere abilitati o disabilitati) e poi premere sul pulsante invio. A questo punto l’indirizzo web sarà aggiunto alla coda dei processi. Una rete di computer visualizzerà il sito [Continua…]

Provato Google Chrome Beta – Prime impressioni

 Scritto da alle 00:15 del 04/09/2008  9 Risposte »
Set 042008
 
Provato Google Chrome Beta – Prime impressioni

Appena ho avuto un momento disponibile, ho installato e provato Google Chrome, il browser opensource rilasciato da Google in versione beta appena ieri, con un battage mediatico fuori dal comune. Non son riuscito ad installarlo sul mio PC con Vista Business 64bit: ho scaricato l’installer salvandolo in una cartella e, da lì, lanciandone l’esecuzione, ma non accade nulla; eseguendolo in modalità amministratore l’unica differenza che ottengo è la richiesta di conferma dell’operazione da parte di UAC. Non ho capito il motivo del mancato avvio dell’installer, non viene scritto nessun evento [Continua…]

Il destino delle opensource company

 Scritto da alle 18:28 del 28/02/2008  4 Risposte »
Feb 282008
 
Il destino delle opensource company

Sun acquisisce MySQL, celeberrimo DB opensource (resterà tale ora?). Insomma appena salta fuori qualcosa di buono sul pianeta opensource (anche se MySQL imperversa da anni, costituendo la M della diffusissima piattaforma LAMP), gli squali se la pappano, la acquisiscono, la inglobano, la annettono… E pare che nessuna filosofia, nessun ideale, nessun credo, nessuna utopia sia in grado di resistere ad un miliardo di dollari. D’altronde, evidentemente, conviene andare sul sicuro, spendendo un miliardo di dollari essendo certi di un buon risultato, piuttosto che investire un miliardo di dollari in ricerca [Continua…]

Opensource: filosofia utopistica? Parte IV

 Scritto da alle 19:17 del 20/11/2007  5 Risposte »
Nov 202007
 
Opensource: filosofia utopistica? Parte IV

Proseguo con la mia riflessione sul futuro della filosofia alla base dell’Opensource, la condivisione della conoscenza, cercando di capire se può realmente avere successo e affermarsi come filosofia dominante. E se ciò avvenisse, la svolta sarebbe priva di controindicazioni e benefica per la ricerca e l’innovazione? Negli articoli precedenti ho illustrato un ragionamento che, in estrema sintesi, mi aveva portato a concludere che se l’Opensorce fosse adottato in larga scala, i programmi, anche i più complessi ed innovativi, costerebbero pochissimo, tendenzialmente zero, e che questo poteva essere un potenziale rischio [Continua…]

Opensource: filosofia utopistica? Parte III

 Scritto da alle 18:11 del 15/11/2007  2 Risposte »
Nov 152007
 
Opensource: filosofia utopistica? Parte III

Proseguo con la mia riflessione sul futuro della filosofia alla base dell’Opensource, la condivisione della conoscenza, cercando di capire se può realmente avere successo e affermarsi come filosofia dominante. E se ciò avvenisse, la svolta sarebbe priva di controindicazioni e benefica per la ricerca e l’innovazione?Negli articoli precedenti ho illustrato un ragionamento che, in estrema sintesi, mi aveva portato a concludere che se l’Opensorce fosse adottato in larga scala, i programmi, anche i più complessi ed innovativi, costerebbero pochissimo, tendenzialmente zero, e che questo poteva essere un potenziale rischio per [Continua…]