Ricerca in FOLBlog

Giu 262008
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 9 anni 1 mese 25 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

image
Dopo essermi occupato della configurazione hardware in grado di aumentare, in modo economico, il grado di protezione dei dati contenuti nell’HD, mi occuperò della modalità con cui effettuare i backup dei dati.
L’ideale è impostare il computer in modo che faccia i backup in modo automatico ed autonomo, senza cioè che sia necessario l’intervento di un operatore.
E’ possibile impostare backup automatizzati con ogni edizione di Vista tranne la Home Basic.
Con Vista Business, Ultimate ed Enterprise Edition è anche possibile realizzare dei backup basati su immagini delle partizioni complete, da salvare su hard disk esterni, DVD e/o dischi interni riservati allo scopo.
La funzione da utilizzare è Complete PC Backup (digitate backup nella Search Box del pulsante Start e selezionate Configurazione e stato backup).
image

La strategia di backup per Vista che consiglio è la seguente:

  • Utilizzare Complete PC Backup (o un altro programma in grado di realizzare file immagini di partizioni, come Ghost, Acronis True Image o il gratuito Selfimage) per creare un’immagine del vostro sistema così come si trova al momento (drivers aggiornati, software installati, tutte le patch installate attraverso Microsoft Update, ecc.). Salvare il file immagine su un HD interno dedicato, e/o un HD esterno (USB, FireWire, or eSATA, per esempio) o su DVD. Nel mio computer ho riciclato un vecchio HD installato internamente che uso solo per i backup che periodicamente replico anche su un HD esterno (la prudenza non è mai troppa).
    In caso di danno al disco fisso, sarà possibile ripristinare il sistema dal file immagine in tempi rapidissimi, senza che sia necessario reinstallare sistema operativo ed applicazioni varie.
  • Utilizzate la funzione Backup di file per eseguire backup automatizzato dei dati ad intervalli regolari.
    Anche in questo caso è consigliabile salvare i backup su un HD interno dedicato, e/o un HD esterno (USB, FireWire, or eSATA, per esempio).
    image
    Vi rimando a questa guida passo passo per informazioni dettagliate su come utilizzare le funzioni di backup e ripristino di Vista.

In caso di crash, si potrà ripristinare l’immagine precedentemente salvata ed eventualmente i file aggiornati all’ultimo backup effettuato con la funzione Backup di File.
E’ consigliabile perciò ripetere periodicamente il Complete PC Backup.
Un consiglio che mi sento di dare, se lo spazio a disposizione lo consente, è quello di tenere “in linea” due o più copie dell’immagine delle partizioni creata periodicamente.

Anche se Vista contiene tutti gli strumenti necessari per effettuare backup e ripristino dei dati, inclusa la modalità di salvataggio dell’immagine di una partizione, questi strumenti non brillano per versatilità ed hanno funzioni poco più che basilari.

Personalmente utilizzo Acronis True Image per creare le immagini delle partizioni, per vari motivi: innanzi tutto comprime in maniera nettamente superiore i dati (ed il livello di compressione è selezionabile dall’utente); poi consente la pianificazione della creazione delle immagini; infine consente di utilizzare i file immagine ottenuti alla stessa stregua di un HD esterno.
L’unico…“neo” è che si tratta di un programma commerciale a pagamento.
La creazione di immagini di partizioni è preclusa per le versioni di Vista Home; in questo caso può essere utile Selfimage, un tool gratuito che ha lo stesso scopo.
Infine, per chi trova poco versatile il Backup di File di Vista, potrebbe dare un’occhiata a Cobian Backup, opensource e gratuito.

Pianificazione delle operazioni
Quando eseguire le operazioni di backup (qualsiasi modalità si adotti)?
Possibilmente quando il PC non è utilizzato ed in nostra assenza 😀
I miei PC si accendono ad un’ora stabilita (un’ora circa prima che io inizi ad utilizzarli) e per prima cosa effettuano le scansioni antispyware/antivirus e gli aggiornamenti Windows Update.
A fine giornata, è pianificato il backup dei dati e successivamente (dopo un intervallo di tempo sufficiente) lo spegnimento automatico.
E’ possibile ottenere accensione e spegnimento automatico del PC, oltre che con software appositi (ad esempio quelli che gestiscono il gruppo di continuità APC , Powerchute Personal Edition), anche sfruttando le possibilità offerte da tutti (o quasi) i PC attuali.
Per l’accensione automatica ad una certa ora, è sufficiente impostare in modo opportuno l’apposita voce del BIOS (in questo esempio Automatic Power Up)
image

Lo spegnimento automatico è ottenibile facilmente con un file .BAT da lanciare attraverso l’Utilità di Pianificazione di Vista.
Creare con Notepad un file di testo (chiamandolo – ad esempio – spegni.bat)  con il seguente contenuto:
image

Avviare l’Utilità di Pianificazione di Vista (digitate pianificazione nella Search Box del pulsante Start e selezionate Utilità di pianificazione) e seguire la procedura guidata per impostare la pianificazione come desiderato.
Qui di seguito è possibile vedere un esempio:

[ratings]

Technorati Tags: backup,,howto,,,,

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: