Ricerca in FOLBlog

dic 232011
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 2 anni 11 mesi 1 giorno giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi.

Samsung Galaxy Note lock screen

Lo schermo del Galaxy Note ha una dimensione di 5,3”, una risoluzione di 1280×800 pixel e 285 PPI.
Di default, la densità dello schermo del Note è impostata ad un valore di 320, che rappresenta un indice della distanza tra i vari punti sullo schermo, misurata dal parametro Dot Pitch.
In parole povere lo schermo del GNote visualizza 1.024.000 (1280×800) pixel, 285 per ogni pollice quadrato e, semplificando, la distanza tra i vari pixel è influenzata dal valore di Dot Pitch.
Il Dot Pitch[1] viene definito da Wikipedia

…una specifica di un monitor che descrive la distanza tra i punti di fosforo o tra le celle LCD dello stesso colore di pixel adiacenti. Quindi, il dot pitch è una misura della grandezza della terna di punti di colore che compone un pixel, più l’eventuale distanza tra terne adiacenti. È generalmente misurato in millimetri.
Un dot pitch più piccolo significa normalmente un’immagine più nitida, perché significa che c’è un maggior numero di punti in una data area.

L’unico parametro che si può modificare è il Dot Pitch.
A detta di molti, me compreso, il valore ideale della densità di schermo per il Galaxy Note è di 240.

Per poter modificare questo parametro occorre:

  • Il Root del Galaxy Note (qui una guida su come farlo)
  • Un’app che consenta la modifica della densità dell’LCD; utilizzo ROM Toolbox Pro (a pagamento) che implementa anche questa funzione, ma si può usare anche LCD Resolution (gratis), realizzata appositamente per questo scopo.

Per sfruttare al massimo la nuova impostazione è consigliabile dotarsi di alcune app:

  • Un launcher come Go Launcher EX (gratis) che consenta di modificare il numero di righe e di colonne che compongono le pagine delle applicazioni (nel mio ho impostato 6 colonne per 7 righe in modo che ogni pagina dell’app drawer contenga 42 apps).
    Go Launcher EX
    App Drawer 6x7
  • Un’app come Spare Parts+ (gratis) che consenta di modificare la dimensione standard  dei caratteri
    Spare Parts+
  • Una tastiera come Swift Key X o Smart Keyboard (entrambe a pagamento) che consenta di personalizzare la dimensione dei tasti.

Il risultato finale è che lo schermo può contenere più informazioni e la definizione è migliore.
Due esempi; a sinistra la schermata a 240 DPI, a destra la stessa schermata a 320 DPI:

240DPI320DPI

240DPI320DPI

S Memo, l’applicazione di default per prendere appunti e disegnare con il pennino, non è ottimizzata per questa densità e presenta delle antiestetiche righe.
SMemo stock a 240DPI
Per fortuna un volenteroso utente di XDA Developers, claudekenni, ha realizzato una versione dell’app che risolve questo problema, sostituendo opportunamente le immagini di sfondo dell’app stessa con altre la cui risoluzione è adatta alla nuova densità di 240.
SMemo personalizzata a 240DPI

Prima di installare l’app Smemo modificata da claudekenni, consiglio di effettuare il backup della versione originale, in modo da poter tornare alla situazione precedente in caso di ripensamenti.
Per effettuarne il backup è sufficiente copiare da qualche parte (in una cartella sul telefono o nella SD card, se installata) il file SMemo.apk che si trova nella directory /system/app/.

In alternativa si può utilizzare Go Note Widget (gratis), niente male davvero.

Un avvertimento: impostare alcuni valori di densità differenti, ad esempio 280, può portare ad aver problemi a scaricare/aggiornare alcune app dal Market, che, segnala l’errore
Il tuo dispositivo non è compatibile con questo articolo

Il mio consiglio: provate le varie densità e scegliete quella che fa al caso vostro.


[1] Per chi fosse interessato e per i più curiosi segnalo un calcolatore di DPI e PPI online.

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

  7 Risposte a “Sfruttare al massimo lo schermo del Samsung Galaxy Note”

Commenti (7)
  1. Usando Google Chrome Google Chrome 16.0.912.77 con Windows Windows 7

    scusa, potresti chiarirmi meglio questo articolo?
    Non mi è chiara una cosa, il dot pitch, fin da quando ero piccolo sapevo che fosse una specifica nativa del display in questione, come la si fa a modificare via software?
    E poi, tu parli di DPI, ma DPI ai miei tempi significava Dots Per Inch, quindi l’esatto opposto del Dot Pitch, e quella è una cosa che può essere impostata via software (sempre nei limiti delle capacità fisiche dello schermo)

    Ho detto qualcosa di errato? Per favore, dammi un chiarimento, grazie. ;-)

  2. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 10.0 con Windows Windows 7

    shegorath ha scritto:

    Ho detto qualcosa di errato?

    Assolutamente no.
    Anzi mi hai fatto notare che ho commesso un errore ad abbreviare Dot Pitch con DPI.
    Il suo acronimo è DP (correggo l’articolo)
    Sono stato tratto in inganno dal thread su XDA Developers in qui si parla di una versione di SMemo per schermi impostati con un dot pich inferiore a 320…”cosi” (là vengono indicati come dpi forse intendento dot pitch…).

    DPI è, come correttamente affermi, è l’opposto del Dot Pitch:
    infatti, DPI indica il numero di punti presenti in ogni pollice (cm. 2,54) mentre il dot pitch, indica la distanza tra i punti.
    Il dot pitch in un monitor rappresenta perciò la misura del più piccolo punto visualizzabile sullo schermo. Più questo è piccolo, maggiore sarà la sua qualità.
    Sul Note ciò su cui si può intervenire è il dot pitch, probabilmente perchè viene impostato di default, ad un valore (320 “cosi“) che è superiore al valore minimo possibile sulla base delle caratteristiche “fisiche” (che, ricordo, sono sono: 11.42cm × 7.13cm = 284.8 PPI, 0.0892mm dot pitch, 81111 PPI²).
    Infatti impostando un valore di “cosi” inferiore (280,240,160 ecc) il Note è in grado di visualizzare ugualmente e correttamente le immagini, che risultano riprodotte con una definizione migliore.

    Grazie per la segnalazione.

  3. Usando Google Chrome Google Chrome 16.0.912.77 con Windows Windows 7

    grazie a te per l’articolo e per il chiarimento ;-)

    quindi in pratica alla Samsung hanno impostato una risoluzione inferiore a quella nativa dello schermo… cioè come se avessi uno schermo full hd a 1920*1080 ma decidessi di impostarlo, che so, a 1680*1050.
    Mi pare assurdo produrre un gioiello di schermo come quello e non sfruttarlo al massimo delle potenzialità, per quello mi sembrava strano tutto ciò e ti ho chiesto lumi :)
    Credo che metterò sicuramente in pratica quello che hai scritto, alla prossima!

  4. Usando Android Browser Android Browser con Android Android 2.3.6

    Complimenti per la guida io ho eseguito tutto ala lettera unico problema sta nella parte telefonica mi rimane il tastierino numerico piccolo e decentrato risposto allo schermo, non esiste una soluzione a questo grazie in anticipo
    Andrea

  5. Usando Android Browser Android Browser con Android Android 2.3.6

    Complimenti per la guida io ho eseguito tutto ala lettera unico problema sta nella parte telefonica mi rimane il tastierino numerico piccolo e decentrato risposto allo schermo, non esiste una soluzione a questo grazie in anticipo
    Andrea

  6. Usando Android Browser Android Browser con Android Android 2.3.6

    Complimenti per la guida io ho eseguito tutto ala lettera unico problema sta nella parte telefonica mi rimane il tastierino numerico piccolo e decentrato risposto allo schermo, non esiste una soluzione a questo grazie in anticipo
    Andrea

  7. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 10.0.2 con Windows Windows 7

    monte85 ha scritto:

    mi rimane il tastierino numerico piccolo e decentrato risposto allo schermo

    Che app stai usando per il telefono? Quella standard o qualcun’altra, tipo GO Dialer EX?

    Il problema risiede nel fatto che alcune app sono realizzate in modo da essere ottimizzate solo a certe densità LCD (che dovrebbero riflettere la dimensione dello schermo).
    Una densità di 240 è tipica di schermi con risoluzioni e dimensioni inferiori.Probabilmente l’app del telefono che stai utilizzando è ottimizzata per schermi con risoluzioni inferiori a 1280×800 e non scala correttamente a queste risoluzioni.
    E’ un problema con diverse apps, principalmente per quelle in cui ipotizzare un utilizzo anche su tablet è poco probabile.
    Ed il Note, per le caratteristiche del suo schermo è più un tablet che uno smartphone.

 Lascia un commento

(richiesto)

(richiesto)

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: