Ricerca in FOLBlog

[SdSM] Perche’ siamo scemi…

 Scritto da alle 06:27 del 29/12/2012  Aggiungi commenti
Dic 292012
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 4 anni 5 mesi giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

allarme

Era una notte buia e tempestosa… No, in effetti era una notte chiara, stellata e tranquilla! Ed all’improvviso non risuono’ uno sparo (come nella migliore tradizione narrativa) ma risuono’ un cellofono! In questo caso, il cellofono riservato alle ‘emergenze’.

Ebbene si’. E’ la fottuta settimana di “Stand by” ed io sono il pinguino di turno. Il fottuto arnese comincia a suonare, io lo acchiappo, lo fermo ed accendo la luce per vedere che cazzo vuole, e li’ sullo schermino mi compare la scrittina “DNS server XXXX unreachable” e subito sotto l’ora: 02.32. Bello. Ok, che accidenti e’ il server XXX?

Uscito dal letto sveglio il lapdog dal suo standby e mi metto a cercare cosa e’ il server in questione. Risulta essere uno dei server di una qualche ditta per la quale facciamo servizio di hosting. Il che significa che il server e’ nel nostro rack ed attaccato alla nostra rete ma li’ ci si ferma. Un rapido controllo mi dice che la porta dello switch e’ on, i pacchetti vanno dentro e fuori ma apparentemente non c’e’ risposta dal servizio DNS. Nella mia documentazione non compare nessuna informazione utile, non ho una password per accedere al server ed apparentemente non accetta ne’ RDP ne’ SSH.

Ok, e’ il momento di cominciare la procedura di “escalation”. Il che significa che sfodero il cellofono e schisso il tasto “chiama il capo”. Ovviamente becco la segreteria telefonica, gli lascio un messaggio e mentre aspetto controllo lo storico del server. A quanto pare e’ stato installato un paio di mesi fa e non ha dato nessun problema fino ad ora. Noi non abbiamo mai avuto un account su quel coso che e’ interamente gestito da $ditta (della quale mi pare di ricordare che il loro sysadmin e’ uno che ci sa fare). Mi viene il vago dubbio del perche’ quel coso sia nel nostro monitor e soprattutto perche’ in 24×7.

Dopo un (bel) po’ il cellofono risuona ed e’ il capo, che suona un po’ come un orso addormentato.

DB – Che succede?
IO – Ho un allarme dal server XXX per il servizio DNS, ma non ho nessuna login su quel server per verificare. Il server sembra up ma il servizio non risponde.
DB – Huh? Non puoi riavviarlo?
IO – Potrei staccargli e riattacargli la corrente ma dubito che funzioni.
DB – Heeee.. ma di chi e’ quel server? Nostro?
IO – No, e’ di $ditta.
DB – Haaaa.. aspetta, adesso mi ricordo. Lo abbiamo messo li’ temporaneamente mentre loro sistemavano la loro colo… pero’ non mi ricordo che cosa c’era che andava su quel coso.
IO – Bhe, se P ha inserito un controllo sul servizio DNS suppongo che un DNS ci fosse su questo arnese. Solo che adesso o non risponde o non risponde a noi.
DB – Ah be… mandagli una mail ed informali.
IO – Questo coso e’ in supporto 24×7. Non hanno un numero di emergenza?
DB – Non credo.
IO – E allora perche’ e’ in 24×7?
DB – Perche’ ci pagano.
IO – …ci pagano per mandargli una mail?
DB – Mmmm… non ricordo i dettagli della cosa, magari la vediamo domani in ufficio.
IO – Fammi capire: io sono stato tirato giu’ dal letto alle 2 e mezza del mattino per mandare una mail?
DB – Bhe’ il contratto…
IO – Un servizio sul quale non abbiamo nessun controllo non dovrebbe essere in 24×7! Che stracazzo devo fare io adesso con questo allarme?
DB – Disattivalo. E comunque tu hai tirato anche me giu’ dal letto.
IO – Mal comune mezzo gaudio. Il contratto lo hai proposto tu a sta gente vero? E dato che sei tu che hai insistito sull’importanza della “escalation” dei problemi mi pareva giusto metterti a conoscenza della cosa.
DB – Vabbe’, al momento disattiva quell’allarme. Domani vedremo che ci dicono.

Dopo aver disattivato l’allarme, aggiunto nella lista degli “incidenti” il problema, riportato mezz’ora di “recupero” nell’apposita tabella e rimesso il pc in stand-by me ne ritorno a letto. Tanto lo so gia’ che domani mattina qualcuno si incazzera’ perche’ noi (aka: io) non abbiamo risolto il problema subito e verranno citati danni per mancato rispetto del contratto eccetera eccetera.

Il giorno dopo, verso le 10 mi arriva una telefonata da $ditta nella persona di BOB.

BOB – Hallo, chiamo per il nostro server XXX che e’ nella vostra co-lo…
IO – Ah! Allora avete capito che cosa era il problema?
BOB – …problema? che problema?
IO – Che stanotte ha smesso di rispondere tirandomi giu’ dal letto per esempio?
BOB – Hu… Stanotte ho spento il servizio, si’. Perche’ domani vendiamo a prendercelo per metterlo nella nostra co-lo, volevo infatti prendere un appuntamento per ritirarlo. In che senso “tirato giu’ dal letto”?
IO – Nel senso che il nostro monitor ha cominciato a suonare.
BOB – Monitor? Ma voi monitorate quel coso?
IO – Purtroppo si. Non dovremmo?
BOB – Hmmm… No. Dato che non dovreste avere nessun account sul server quindi anche se fosse non potreste fare nulla, e noi lo controlliamo gia’ per conto nostro. Perche’ lo monitorate anche voi?
IO – Qualche cosa mi dice che l’unica risposta che posso dare alla domanda e’ “perche’ siamo scemi”.

Eh si’. Qualche volta si’.

Davide

legenda personaggi

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: