Ricerca in FOLBlog

[SdSM] P.E.B.K.A.C. (2)

 Scritto da alle 01:15 del 27/02/2010  Aggiungi commenti
Feb 272010
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 7 anni 9 mesi 18 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

E’ un piovoso e ventoso lunedi’ di Marzo, ed io sono qui’ che mi sto’ spaccando il cranio cercando di capire perche’ questo dannato "load balancer" mi sta inviando 10.000 connessioni verso un datacenter e nisba all’altro. Che 10.000 – 0 non mi suona molto "balanced". Comunque, sono qui’ che mi guardo la configurazione di questo coso quando Bert viene a cercarmi.

Bert – Hai dieci minuti per guardare un problema che penso sia relativo al mailscan?
IO – Hummm… dato che qui non sto combinando niente di positivo… vediamo.

Cosi’ mi passa questa mail, poeticamente intitolata "problemi" che dice (la mail e’ stata tradotta ed un pelo alterata):

Abbiamo appena installato un nuovo server Sexchange duemillaeettre'
(mepensa: sempre l'ultimissima versione eh?)
che deve gestire i domini dominio.net ed altrodominio.biz.
La posta di dominio.net deve essere processata dal vostro mailscan e per
questo abbiamo gia' modificato i dati del DNS.
(mepensa: e scommetto che la configurazione del mailscan non l'hai modificata invece)
Il dominio altrodominio.biz invece deve andare normalmente.

Tutto funziona perfettamente.
(mepensa: no, credo che, se mi hai mandato una mail dal laconico ma
preciso titolo di "problemi", tutto NON funziona perfettamente. Manco un
po'.)

A parte per le mail che sono inviate da Alias.
(mepensa: eh?)

Se la mail viene inviata da un account normale arriva correttamente ma se
viene inviata da un alias non arriva niente.
(mepensa: doppio eh?)
Per cortesia risolvere il problema ASAP.
(mepensa: eh si', comeno.)

Seguono 49 (quarantanove) linee di ‘signature’ le foxxute "ultime novita’ sul web" e fraca$$odavelletri, ma non una singola linea relativa a da dove viene inviata questa dannata mail, come o verso quale foxxuto account e di quali alias il pinguino sta parlando.

Ooooookkey, cominciamo dal principio. Un rapido clicckety-click mi dice che il loro foxxuto server sexchange adesso e’ l’MX primario per dominio.net, bypassando cosi’ l’intero mailscan. Di altrodominio.biz invece non vi e’ traccia alcuna nel DNS. Vabbe’ un problema di meno. Una rapida ricerca nei log del mailscan mi dice che nessuna mail per/da dominio.net e’ passata nelle ultime 3 ore.

Sto per dire a Bert di domandare piu’ informazioni al pinguino, mentre io cerco altri spilli per la bambolina voodoo, quando suona il telefono. Bert risponde e, indovina un po’, e’ il CL della situazione!

Bert – Quindi, da dove la mandate la posta?

Bert – Ah, utente@dominio.com.

Bert – Che e’ un alias?

Bert – Ok, ma come la mandate?

Bert – Si’, ho capito che la mandate con quell’indirizzo, ma come la inviate?

Bert – …con outlook…ovviamente…

Hummm.. allora, vediamo un po’. Ovviamente dominio.com e’ uno dei domini gestiti dal nostro mailscan. Rapido controllo nei log. Nessuna mail partita da ‘utente@dominio.com’ nelle ultime 24 ore. Ma lui ha detto che usa outbook, quindi… guardo la configurazione del mailscan e scopro che ‘dominio.com’ e’ gestito dal nostro server di posta.

Login sul nostro server di posta.

Ed ecco che la matassa comincia a sbrogliarsi: "utente@dominio.com" e’, in effetti, un alias che punta verso "utente@dominio.net". Indovina un po’! "dominio.net" e’ anche lui un dominio gestito dal nostro server di posta. Ergo, posta inviata da un dominio all’altro non va da nessuna parte perche’ rimane locale.

Non solo, ma "utente@dominio.net" e’ pure lui un alias che punta ad "altroutente@dominio.biz".

Oookkkeey… eccoti la spiegazione. La mail rimane locale, ergo, non va’ verso il loro server sexchange, viene inviata da un alias verso un altro alias, il dominio di destinazione non esiste, ergo viene palleggiata avanti e indietro per una dozzina di volte ed alla fine cestinata senza colpo ferire.

Spiego la rava e la fava a Bert (che e’ un tecnico ma non e’ che sia molto avvezzo alle intricazioni dei server di posta) con dovizia di disegnini, frecce ed una mia interpretazione del server di posta che parla con se stesso. Bert comprende e va’ ad elucubrare una risposta per CL.

Dopo un po’ mi riviene a cercare.

Bert – Allora… come accidenti rispiego a CL quello che mi hai appena spiegato in modo che lo capisca e non ci metta una vita?

IO – Hummm… che ne dici di "siete troppo scemi per usare un computer"?

Bert – (massaggiandosi il mento) Che e’, effettivamente, una buona spiegazione del problema ed e’ anche corto ma… no, non penso che sia ideale.

IO – Be’, in tal caso non ti rimane che riciclare quello che ti ho detto io.

Bert – Potremmo filmare te mentre la rispieghi e poi gli mandiamo il video.

IO – Grazie ma preferisco evitare che ci siano troppe immagini compromettenti di me in giro. Piuttosto… Come cappero la mettiamo giu’ nel nostro rapportino orario? Che questo non e’ un problema di mailscan.

Bert – He… giusta osservazione. Ci serve un progetto da fatturare al cliente.

A questo punto, per combinazione la nostra segretaria Wendy e’ arrivata.

IO – Ci serve un progetto per fatturare a CL.

Wendy – Che progetto?

IO e Bert in coro – PEBKAC!

Davide

legenda personaggi

Technorati Tags: Storie dalla Sala Macchine,humor

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: