Ricerca in FOLBlog

[SdSM] No, semplicemente NO!

 Scritto da alle 06:27 del 12/08/2012  Aggiungi commenti
Ago 122012
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 4 anni 9 mesi 17 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

url

DaBoss si approccia…

DB – Ho un bel problemino per te.
IO – Quando dici cosi’ mi fai paura…
DB – Allora c’e’ $brancodirimba che vuole cambiare alcuni url del loro sito interdet.
IO – E che problema c’e’ ? Hanno un CMS che dovrebbe consentirlo no?
DB – Che non vogliono perdere il posizionamento nei motori di ricerca quindi si tratta di fare delle Redirect dai vecchi url a quelli nuovi.
IO – Ossignur… ok, abbiamo una lista degli url spero.
DB – Si e c’e’ anche da cambiare la homepage.
IO – Come c’e’ da cambiare la home page?
DB – Adesso se vai su www.sitodelcappero.nl lui ti redirige su www.sitodelcappero.nl/applicazione/qualchecosa/showhome, loro vogliono invece che rimanga ‘www.sitodelcappero.nl’ senza nient’altro.
IO – Hu… per questo dovro’ guardare come e’ fatto il sito e cosa e’ quel coso…
DB – Veramente gli ho gia’ detto che ci pensavi tu.
IO – …ho grazie…
DB – E vogliono andare in produzione domani mattina.
IO – Doma… in produ… Produzione!!!??? Niente test prima?
DB – Ma sono solo un paio di redirects… tu che sei il Guru di Apache non dovresti metterci troppo. Comunque ti ho girato una mail con l’elenco delle Url.

Un rapido controllo mi dice che la mail contiene un bellissimo foglio expel con… 1320 url.

IO – Un paio??

Dalla mia ~/bin salta fuori uno scriptino perl che prende il figlio di Excel e lo sminuzza generando una serie di redirects pronte per essere infilate nel file di configurazione di Apache, dopo aver controllato che non ci siano redirects che redirigono su un’altra redirects o cose cosi’. Il risultato e’ che su 1320 righe trovo una dozzina di ovvie castronerie (redirigere una .jpg su un file .html?). Poi mi metto a guardare il sito web di quella gente e la mail che cerca di spiegare la rava e la fava.

Allora, il branco di mammalucchi ha una batteria di applicazioni sul server, ognuna e’ identificata dalla sua ‘directory’ di appartenenza, quindi abbiamo http://…/applicazione/…, http://…/applicazione2/… e cosi’ via. Questi vorrebbero fare si che invece che ‘/applicazione/’ appaia ‘/a_pplicazione/’ Perche’? perche’ il Genio del marketing dice cosi’. Vuolsi cosi’ cola’ ecceteraeccetera.

Io metto insieme il nuovo file di configurazione, il file di configurazione di TomCat, preparo tutto, il mattino dopo butto tutto in produzione, testo un paio di cose e sembra tutto ok. Almeno finche’ il CL di turno non telefona per avvisare che "non funziona piu niente".

Un rapido controllo mi dice che su una batteria di pagine i vari link sono hard-coded e quindi non sono cambiati. Riporta la cosa ai loro programmatroti che producono le nuove pagine e le mettiamo in produzione, poi arriva il problema successivo.

CL – Se io vado su www.sitodelcappero.nl vedo il sito giusto.
IO – Che era la vostra richiesta.
CL – Ma se vado su www.sitodelcappero.nl/a_pplicazione/qualchecosa/showhome continuo a vedere lo stesso sito.
IO – Ovvio che continui a vederlo.
CL – Ma io non voglio vedere il /a_pplicazione/qualchecosa/showhome!
IO – Quello rimane li’. /a_pplicazione/ e’ il contesto dell’applicazione e non si puo’ rimuovere.
CL – Ma io non voglio vederlo!

Mettete qui se vi pare una spiegazione di come funziona un server con molteplici applicazioni, che ci deve essere un modo per distinguerle e che questo modo molto spesso e’ fatto usando diversi ‘contesti’ e che non si puo’ sovrascrivere il contesto di ‘root’ senza incasinare tutto.

CL – …ma io non voglio vederlo!
IO – Non si puo’ fare.
CL – Ma io non voglio vederlo! Il tuo capo ha detto che si poteva fare.
IO – Il mio capo si e’ ovviamente sbagliato perche’ non conosceva il funzionamento dell’applicazione.
CL – Ma io non voglio vederlo!
IO – Non si puo’ fare.
CL – Come si puo’ fare?
IO – Non si puo’.

Ripetete la ‘conversazione’ di cui sopra quante volte volete. Qualche volta ‘no’ e’ l’unica risposta valida.

Davide

legenda personaggi

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: