Ricerca in FOLBlog

Dic 082011
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 5 anni 11 mesi 13 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

"E finalmente venne il giorno in cui $brancodipaguri cambia ufficio. Ed ovviamente io sono in pista al lunedi’ mattina per verificare che tutti i servers siano stati consegnati, installati come si comanda ed ancora funzionanti.

E, incredibile a dirsi, pare che il Bofh Temporaneo abbia fatto un lavoro fantastico con i cablaggi. Ovviamente poi sara’ un macello quando uno qualunque dovra’ essere spostato (e notare che ho detto "quando" e non "se"), ma al momento l’aspetto e’ magnifico.

Mentre sono li’ che mi congratulo con il tipo (che sia mai che $branco abbia finalmente trovato un degno rimpiazzo? il che significa che io riusciro’ finalmente a liberarmene?) arriva il solito SL a mettere i bastoni tra le ruote.

SL – Ah eccovi qua! Abbiamo un problema con la stampante!
IO – Che problema con la stampante?
SL – Non manda la posta!

Io e BT ci guardiamo per un attimo… Da quando in qua le stampanti mandano posta? Poi un’illuminazione: Tempo fa, per sveltire le operazioni di fancazzismo (ok, SL lo aveva detto in modo diverso pero’…) una nuovisimissima stampante dotata di Fax/Scanner e chi piu’ ne ha piu’ ne metta era stata acquistata. Questo arnese e’ dotato di uno scanner che consente all’utonto di turno di acquisire un documento e spedirlo via fax o ricevere il documento acquisito via mail direttamente dall’arnese.

Quello che succede nella maggioranza dei casi e’ che l’utonto effettua 2000 scansioni prima di capire che il foglio deve essere messo nell’altro senso o che il fax e’ stato mandato bianco… Comunque sia adesso pare che la parte di "invio posta" non funzioni.

Andiamo a guardare il coso. Indirizzo ip? Check! Gateway? Check! Firewall? Check! Log? Hemmm… non c’e’ il log in questo coso…

Non mi resta che simulare. Attizzo il lapdog e mi fingo stampante per inviare una mail. Ed immediatamente vedo quale e’ il problema, la mail che sto’ cercando di inviare viene rifiutata dal server di posta con qualche blateramento di blacklisting e dns non configurato come si deve. Verifico e scopro che (nell’ordine): il nuovo indirizzo ip di $brancodipaguri non ha un reverse-pointer ed apparentemente l’intera subnet (/18 nientemeno) e’ in una qualche blacklist…
Interessante. Ed il problema e’ causato sostanzialmente dal fatto che, incapaci di gestirsi un server di posta interno degno di questo nome, non volendo pagare le licenze per Sexchange e tuttavia volendo avere un sistema con il calendario e roba cosi’, $brancodipaguri ha deciso di buttarsi nelle nuvole ed hanno fatto una sottoscrizione con Microsoft Online per usare il loro sistema di posta. E adesso pagano lo scotto di non essere in controllo del sistema.

Vabbe’, prima di tutto si manda una formale richiesta a Tele2 per aggiungere il reverse pointer al nostro indirizzo IP, per secondoa cosa si controlla cosa dice questa blacklist.

Alura, qui’ dicono che l’intera subnet e’ blacklistata perche’ hanno ricevuto piu’ di Xmila messaggi di spam negli ultimi tre anni… ed ovviamente non c’e’ una traccia di quali sarebbero questi messaggi. Ma dato che $brancodipaguri ha questo ip solo da 3 giorni dubito che siano stati loro a mandarli. Come ci si delista da sta’ cosa?

E cosi’ scopro che (nell’ordine) come al solito i marpioni che gestiscono questa foxxuta blacklist sono introvabili, irraggiungibili ed ignoti, c’e’ un metodo di de-listamento "espresso" che costa la bellezza di 300 neuri (!) e che puo’ essere usato quante volte vuoi (a patto che sborsi il valsente ogni volta), c’e’ un metodo ‘normale’ che costa solo 30 neuri e puo’ essere usato solo una volta all’anno e poi c’e’ il metodo ‘aspetta e spera’ che e’ gratis. Poi suggeriscono di farti listare in una whitelist. La whitelist che viene suggerita dai marcantoni ha un sito interdet che pare sospettosamente simile a quello della blacklist, in effetti e’ pure ospitata dallo stesso ISP ed e’ solo su sottoscrizione TRIENNALE che costa un botto… Comincio a vedere un certo trend.

Questi qui sono quasi meglio dei ‘Clint Eastwood’ dei virus di cui avevo parlato tempo addietro. Black List? Perche’ non chiamarla con il suo vero nome: BLACKMAIL!

Registro l’ip in RWL ed apro un ticket con il supporto tennico di Microsoft Online (che dubito servira’ a qualche cosa). A questo punto arriva SL.

SL – Allora, come va con la stampante?
IO – Il problema e’ che l’intera rete di Tele2 e’ in una blacklist.
SL – E non possiamo fare qualche cosa?
mettete qui’, se vi pare, una lunga e convoluta spiegazione della rava e delle fava
IO – Questo non sarebbe un problema se voi aveste ancora un server di posta interno. Ma con il servizio di posta in outsourcing.
SL – Ma e’ molto meglio… piu’ sicuro, meno problemi e poi costa cosi’ poco…
IO – Sicomeno.
SL – Comunque… quanto ci vorrebbe a rimettere un server di posta interno?

Ahhhh… La ruota gira e ritorna sempre allo stesso punto…"

Davide

legenda personaggi

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: