Ricerca in FOLBlog

[SdSM] E Che Altro-Altro Manca?

 Scritto da alle 00:15 del 22/07/2009  Aggiungi commenti
Lug 222009
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 8 anni 3 mesi 3 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

E cosi’, stringendo i denti (e le chiappe), abbiamo finalmente messo in produzione la stramaledetta applicazione di cui ho narrato le tristi vicende. Io mi aspettavo un disastro termonucleare globale subito, invece, con mia grande sorpresa, pare che tutto funzioni in maniera abbastanza decente.

Tutto fila per il meglio (aka: nessuna telefonata o mail di panico) fino verso alle 15.30, quando Bert mi arriva con la domanda.

Bert – Come la cambi la password di un utente nella nuova applicazione?
IO – Eh?

Casco dalle nuvole, mi rialzo, mi spolvero alla Mr.Bean e guardo nella famosa interfaccia. Allora, tu fai login e poi hai un link “informazioni”, ma non c’e’ traccia di un modo per cambiare la password. Dopo parecchio ravanare decido che non e’ che sono io che non la trovo, proprio non c’e’. Domando percio’ a K.

K – Ah, si. Abbiamo deciso che e’ una funzione un po’ troppo pericolosa e quindi l’abbiamo eliminata. In ogni caso, se un utente si e’ dimenticato la password facendo click sul link tal-de-tali una nuova password viene generata a caso ed inviata all’indirizzo di posta dell’utente.
IO – Si, questo l’ho visto, hai provato a farti inviare quella password?
K – Veramente no. Perche’?
IO – Prova un po’.

Lui clicca e riceve una garrula mail che dice:


Caro K, hai deciso di resettare la tua password, la nuova
password e':

6#jx2ivy-xi4#kbf6ns5ak!yt-kxv*f6i4j6sx(4yy-26k#egpjz#sj3ihf

K – Hemmm…. Ok, forse e’ un pelo complicata…

IO – (lo guardo senza parlare)

K – Ma in ogni caso puoi sempre usare il cut & paste per riportarla…

IO – E poi salvarla nel tuo foxxuto browser dato che non c’e’ modo alcuno per ricordarsela, vero?

K – Bhe’…

IO – Fammi un favore, schissa di nuovo quel link…

K – Perche’?

IO – vaivai…

Lui schissa di nuovo e riceve un’altra garrula mail che riporta esattamente la stessa password.

K – Ho… questo e’ strano.

Che come tutti sanno sono le Parole Che Non Vuoi Sentire.

Dopo un po’ di prove K realizza che si’, tutte le volte che una password “casuale” viene generata, la password e’ sempre la stessa (alla faccia della casualita’). Promette di darci un occhiata (e non aggiungere una funzioncina per consentire ai poveri tapini di cambiarla la password, no eh?) ed io me ne vado.

A quel punto quasi mi scontro con Wendy, la nostra segretaria.

W – Oh, giusto te cercavo. Dove trovo i dati per la fatturazione?

IO – ??? I dati per la fatturazione? Che dati? Che fatturazione?

W – Sciocchino, lo sai che dobbiamo farci pagare no?

IO – Si’, sono al corrente di questa barbara ma tuttavia comune usanza di pretendere vile denaro per i propri servigi. Ma io che c’entro?

W – Allora, nell’interfaccia vecchia c’era una funzione che mi tirava giu’ un report fatto cosi’ e cosa’ che mi diceva chi doveva pagare cosa, solo che nell’interfaccia nuova non la trovo piu’.

Giro sui tacchi e rientro nell’ufficio di K tirandomi dietro Wendy. Spieghiamo il problema a K.

K – Ah… ecco, io a quello proprio non ci avevo pensato.

IO – Non hai pensato a come venire pagati?

K – Eh… in effetti dovevamo (io ed H) discuterne di quella cosa…

IO – Ottimo, allora io suppongo che tutte le informazioni siano nel database, quindi dovrebbe essere un giochetto da ragazzi aggiungere una funzione per tirare fuori quel report ex-novo, giusto?

K ci pensa un po’ su’.

K – Be’, in effetti… quelle informazioni nel database nuovo non ci sono piu’… perche’ quel report era fatto per dominio, direzione, indirizzo, cliente e yada yada blah blah, mentre nel database nuovo le cose sono per cliente o per dominio, gli indirizzi non ci sono…

Io a questo punto ho gia’ smesso di ascoltarlo e sono schizzato nel mio ufficio a fare una copia dei log del sistema, i dati forse non ci sono piu’ nel database, ma se non altro li possiamo rigenerare dai log.

Nel frattempo odo voci concitate arrivare, tiro a indovinare ma credo che DaBoss sia stato informato del piccolissimo snafu.

Davide

legenda personaggi

Technorati Tags: Storie dalla Sala Macchine,humor

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: