Ricerca in FOLBlog

Apr 162012
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 5 anni 8 mesi giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

Entratel

Il 12 Aprile scorso sono scadute tantissime abilitazioni ad Entratel.

E’ quindi sorta per moltissimi utenti la necessità di rinnovare l’ambiente.

Non tutti sanno che, per generare e rinnovare l’ambiente di sicurezza, il floppy non è più indispensabile.
L’utente può scegliere di generare l’ambiente su qualsiasi supporto, removibile o no (Pen Drive, HD esterno, Cartella sul PC, ecc).

La procedura è molto semplice e va eseguita prima di generare il nuovo ambiente:

  1. Creare un’apposita cartella che conterrà l’ambiente di sicurezza; si può creare sul disco fisso del PC, su una chiavetta USB, o su un disco esterno. L’importante è che, al momento in cui si inizia la procedura di generazione dell’ambiente di sicurezza, la cartella sia vuota.
    Nel nostro esempio supponiamo di aver creato allo scopo la seguente cartella:
    C:\Entratel\ChiaveDiSicurezza
  2. Avviare l’applicazione Entratel, selezionare il menu Operazioni e poi la voce Opzioni –> Sistema
    Nella videata che comparirà, cliccare sul pulsante Chiave privata
    PulsanteChiavePrivata
  3. Comparirà una schermata in cui sarà possibile indicare il percorso della cartella che ospiterà l’ambiente di sicurezza
    PercorsoChiaveEntratel
    in cui si dovrà inserire il percorso completo della cartella creata in precedenza
    (C:\Entratel\ChiaveDiSicurezza nel nostro esempio)

A questo punto sarà possibile generare l’ambiente di sicurezza senza che la procedura richieda l’inserimento di un floppy.

La procedura di generazione dell’ambiente Entratel creerà le chiavi cifrate nella cartella indicata al punto 3, e richiederà un percorso su cui salvare una copia di riserva (si può usare un altro pen drive USB o un’altra cartella vuota, preferibilmente su una unità differente da quella su cui è stata salvata la prima copia).
Un consiglio: stampate il riepilogo dei codici inseriti (l’operazione viene proposta durante la procedura) e conservatelo con cura; conterrà anche l’indicazione del PIN di revoca (che servirà per il successivo rinnovo) e che viene regolarmente scordato/smarrito dagli utenti (che perciò si troveranno costretti a doversi recare presso l’ufficio più vicino dell’Agenzia delle Entrate per poter revocare/rinnovare l’ambiente).

Infine, chi avesse già generato o rinnovato l’ambiente di sicurezza su floppy ma volesse utilizzare questo sistema per memorizzare la chiave cifrata di Entratel, una volta eseguite le operazioni indicate ai primi due punti, dovrà semplicemente copiare, nella cartella appositamente creata, il contenuto del floppy contenente la copia dell’ambiente di sicurezza.

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: