Ricerca in FOLBlog

Dic 272012
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 4 anni 5 mesi 2 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

html2pop31

Nel precedente articolo ho proposto due metodi per risolvere il problema della mancata accettazione della password degli account libero.it che affligge gli utenti di FreePOPs da qualche settimana.

Purtroppo le soluzioni proposte non sono l’ideale per chi utilizza FreePOPs per gestire anche altri account (come ad esempio quelli della galassia tin.it, virgilio.it, alice.it, ecc): infatti col metodo 1 spiegato nell’articolo, si risolve il problema per libero.it ma si può creare analogo problema con altri accounts.
La soluzione illustrata nel metodo 2, invece, risolve il problema con libero.it solo per chi utilizza Thunderbird.

Per fortuna c’è un terso metodo, utilizzabile contemporaneamente ai precedenti, che dovrebbe consentire di avere … la botte piena e la moglie ubriaca Occhiolino

In queste ore infatti, Matteo Baccan ha reso disponibile per il download la versione 2.4.2a 2.42c 2.42e di HTML2POP3 che risulta ora in grado di scaricare regolarmente le email da mailbox libero .it (oltre che tin.it, virgilio.it, alice.it, ecc) .

Gli affezionati utenti di FreePOPs, possono perciò utilizzarlo per scaricare le email nel periodo in cui non sarà possibile farlo con l’utility preferita.

Html2POP3 è disponibile in due versioni:
un eseguibile .exe per Win32 ed una versione portabile (Java).
Consiglio l’installazione della versione Java, perchè la versione specifica per Windows presuppone l’installazione di una VM Microsoft che poi, quasi certamente, sarebbe utilizzata solo per questa utility.
E’ invece molto probabile che l’ambiente Java sia già installato nella stragrande maggioranza dei PC.

Una volta scaricato il file html2pop3242c.zip, è sufficiente scompattarlo in una cartella a piacere.
Prima di mandare in esecuzione il file html2pop3.bat, che avvia il server HTML2POP3 che si occuperà di scaricare le email, occorre scaricare il file di aggiornamento all’ultima versione (2.42a nel momento i cui scrivo) e scompattarne il contenuto all’interno della cartella in cui è stato decompresso il file principale, sovrascrivendo i file già presenti.

Una volta assicuratici che il programma fa correttamente il suo dovere, potremmo desiderare di ottenere lo stesso risultato senza essere costretti a tenere aperta la finestra dell’utility.
A tale scopo, nella stessa cartella in cui è stato scompattato il file, esiste un file che avvia il server HTML2POP3 senza mostrare la finestra: si tratta di html2pop3hidden.bat.

La configurazione del client di posta è abbastanza semplice: è sufficiente indicare localhost (o 127.0.0.1) come server POP3 su porta 110 (quella di default).
Vengono in aiuto comunque alcuni snapshot (html2pop3config1.jpg e html2pop3config2.jpg) che illustrano i parametri di configurazione da utilizzare e che sono contenuti nella cartella in cui è stato scompattato il file scaricato.

Infine, sempre all’interno della stessa cartella, è presente anche un file readme.txt con istruzioni ancor più dettagliate.

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: