Ricerca in FOLBlog

Nov 032009
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 7 anni 10 mesi 20 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

Cenatek Dataram RAMDisk
Con il passaggio da Windows Vista Business x64 a Windows 7 Ultimate x64, è sorta la necessità di reperire un software di gestione del RAMDisk che sostituisse quello Qsoft RAMDisk Enterprise che nel nuovo sistema operativo non funziona più.

Per chi non lo sapesse il RAMDisk è ottenuto riservando una porzione della RAM che viene utilizzata per emulare un disco fisso.
Il sistema interpreta ed utilizza la periferica virtuale così creata come se fosse un normale HD.
Quando si ha a disposizione molta RAM installata sul computer (sul mio PC sono installati 8GB) , è possibile utilizzare questo espediente per creare degli HD virtuali in cui parcheggiare file temporanei di varia natura, ottenendo un netto miglioramento delle prestazioni di quelle applicazioni che ne fanno uso.
Con Vista avevo creato un RAMDisk in cui avevo dirottato le varie cartelle temporanee di sistema (\Temp e \TMP), i file temporanei di Internet Explorer e la cartella della cache di Firefox.

Dopo alcune ricerche ho trovato un software per la gestione di un  RAMDisk, che son riuscito a far funzionare anche con Windows 7.

Si tratta di Cenatek Dataram RAMDisk (BETA), free se si utilizza per creare RAMDisk di dimensione inferiore ai 4GB.

Può essere scaricato da qui.

N.B.:
Da quando l’articolo originale è stato scritto, alcune informazioni ivi contenute sono divenute obsolete.
In particolare le informazioni riguardanti come far funzionare il RAMDisk sotto Windows 7 sono divenute superflue, in quanto la versione attuale del RAMDisk della Cenatek supporta pienamente Windows 7, sia a 32 che a 64 bit.

Per l’installazione e l’utilizzo con Windows 7, occorre adottare alcuni piccoli accorgimenti.

Occorre eseguire l’installazione in modalità compatibile con versioni precedenti di Windows:
– Selezionare la voce Proprietà che compare cliccando con il tasto destro del mouse sul nome del file;
– Scegliere la scheda Compatibilità
– Spuntare l’apposita voce

Premere su OK ed eseguire l’installazione.

Per creare il RAMDisk occorre avviare l’apposita utility che si trova cliccando su Start –> Dataram RAMDisk

Prima di eseguire l’utility con Windows 7, però, è indispensabile cambiare alcune impostazioni di compatibilità.
Fare click con il tasto destro del mouse sul collegamento RAMDiskVE Configuration Utility presente nel menu Start/Dataram RAMDisk, scegliere Proprietà posizionandosi sulla scheda Compatibilità ed impostarla in questo modo:

Dopo aver premuto OK sarà possibile eseguire l’utility di configurazione in modo corretto.

Una volta installato il software, per configurare il RAMDisk occorre utilizzare l’apposita utility di configurazione reperibile nella cartella Dataram RAMDisk del menù Start.

Tramite l’apposita utility, è possibile creare (Start RAMDisk) un RAMDisk dopo avergli assegnato la dimensione in MBytes.

Buon RAMDisk a tutti.

Technorati Tag: ,,,howto

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: