Privacy Policy

Ricerca in FOLBlog

QuestionPointinismo

 Scritto da alle 00:15 del 01/02/2009  Aggiungi commenti
Feb 012009
 

Altan
In un articolo precedente ho parlato, tra il serio ed il faceto, del pensiero unico che mi pare faccia da filo conduttore di molti blog “indipendenti” che trattano di melaffari.

Dicevo inoltre che un’altra caratteristica che contraddistingue lo stile di questi articoli è l’eccesso di punti interrogativi utilizzati nel titolo, un po’ a mo’ di scudo, un po’ per incentivare curiosità.
Ala lunga il tutto appare solo enormemente stucchevole.

La cosa stupefacente è notare che la stessa cosa avviene da parte di utenti “indipendenti” anche su forum di varia natura!

Cos’è? Un virus? Un’infezione? Il QuestionPointinismo colpisce tutti gli utenti Apple?

Alcuni esempi:

Questo è think different?
😎

Technorati Tag: Apple,,humor,

Articoli simili:

  3 Risposte a “QuestionPointinismo”

Commenti (3)
  1. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.5 con Windows Windows XP

    A riguardo ho letto diverse ipotesi ed una molto interessante afferma che il ritardo nell’uscita nei nuovi imac riguarda il dubbio se inserire o meno cpu quad core con il timore che quelle migliori possano intaccare il mercato dei mac pro.

    Se le cose stessero veramente così, che apple ha paura di farsi le scarpe da sola perchè c’è il rischio che un imac quad lavori bene quanto un mac pro allora ho proprio ragione a dire che i mac pro sono fatti con i piedi.

    Se le differenze tra i due sistemi sono così poche (o almeno agli utenti sembrerebbe proprio così dimostrando ulteriormente l’ignoranza media del macaco) allora apple, invece di preoccuparsi degli imac, farebbe veramente meglio ad alzare di parecchi punti la configurazione tipo di un mac pro.

    Raid di serie e schede video vere (quadro e firegl) dovrebbero diventare la base minima di qualunque sistema “pro” e chiaramente senza far cambiare il prezzo verso l’alto.

  2. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.1b2 con Windows Windows Vista

    @ 0verture:
    Ho letto anche io quelle motivazioni.
    La soluzione di potenziare il MacPro scaverebbe un solco ancor più profondo tra l’offerta riservata ai pro e quella per i normali utenti.

    I MacPro, a prescindere dalle scelte che farà Apple in questo frangente, sono già una forzatura.
    In realtà manca un prodotto intermedio che si collochi tra iMac e Mac Pro.
    Così come è evidente a tutti che manchi un prodotto in grado di competere con i netbook, gli Eeebox e gli EeeTop di Asus, di cui è precisto un boom di vendite per quest’anno.
    La strategia di Apple è molto semplice: anzichè almpliare la propria offerta in modo da farla aderire meglio alle esigenze dei potenziali clienti, tenta di forzare ad acquistare un iMac tutti coloro che troverebbero soddisfatte le proprie esigenze da un EeeTop, forzare ad acquistare la linea PRO a chiunque con il PC debba fare qualcosa di appena più serio (in pochi hanno bisogno di un Xeon; e quelli che ne hanno bisogno probabilmente sorridono di fronte ad una ATI HDxxxx).
    Il MacMini (“a piece of junk“, per definizione dello stesso Steve Jobs) è un’offerta più di facciata che il tentativo di colmare esigenze insoddisfatte: è troppo limitato per il suo prezzo.
    Ha fatto il suo tempo ed è destinato ad essere spazzato via da prodotti concorrenti.
    Se le esigenze sono quelle di navigare su Internet, leggere qualche email, chattare con gli amici, partecipare a qualche social network, redigere qualche documento, insomma quelle esigenze base che hanno molti utenti domestici, un sistema operativo vale l’altro, o quasi.
    Perchè spendere tanto di più per un prodotto entry level che assicura le stesse prestazioni di alternative più economiche?

    Credo che all’interno di Apple approfitteranno dell’assenza di Steve Jobs per proporre una valida alternativa a Netbook e EeePC che minacciano di erodere quote di mercato consistenti all’azienda di Cupertino.
    Il problema per Apple è che in quel settore del mercato conta parecchio il prezzo ed è difficile dare a bere all’utente che cerca quel tipo di prodotto, che conviene spendere di più per fare le stesse cose che gli amici fanno con soddisfazione con strumenti economici.
    Ma il marketing Apple è campioe del mondo nella sua categoria: resto alla finestra in attesa di vedere cosa s’inventeranno e quante vittime mieteranno tra gli allocchi. :XD

  3. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.5 con Windows Windows XP

    @ Enrico:

    Non esiste un prodotto intermedio tra mac pro e imac perchè il mac pro stesso è da solo troppo intermedio.
    Suvvia, un qualunque pc del supermercato offre ben di più di un hard disk da 320GB sata 2 ed una scheda video che sottomette in ogni modo immaginabile la HD2600. Come fanno a proporre a testa alta roba del genere dopo quello che si fanno pagare ?
    Un qualunque pc da due soldi integra un controller raid 0,1: si tratta poi solo di mettere due harddisk ed a meno che apple non creda di essere ancora nel 84 dove un HD esterno costava 5 milioni di lire, la spesa è veramente irrisoria.
    La scheda video poi, meglio non che non faccia commenti su come reagiscono certi programmi alla presenza di qualcosa che non è esplicitamente quadro o firegl.
    Un po’ di anni fa provai a far girare studio tools con una 9600XT (ci davano half life 2 insieme, quindi non stiamo parlando di una schedina da poco per i tempi) e ti posso giurare che non si vedevano neanche i colori al loro posto ! Sulla velocità degna di una 500 senza ruote, sorvolo ben volentieri.
    Basta cercare in giro cosa s’intende per pc workstation per avere una mezza idea di cosa non torni dentro un mac pro (e voglio ben sperare che un mac pro sia la proposta apple per una workstation, visto che di sicuro è una chiavica per giocare e sprecato per fare da media center)

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: