Privacy Policy

Ricerca in FOLBlog

Ott 142011
 

image

Di recente ho installato un SSD Crucial da 256GB in uno dei miei PC su cui è installato Windows 7 Ultimate 64bit.

Dopo aver clonato le tre partizioni che mi interessavano, ho riattivato il Boot Loader di Windows e riavviato il PC.

Un test effettuato con AS SSD Benchmark, l’ottima utility per la verifica delle prestazioni degli SSD, mi ha segnalato due problemi:

  1. il controller SATA della scheda madre era impostato in modalità IDE (anzichè AHCI)image
    che non è l’impostazione ottimale per gli SSD
  2. Le partizioni risultavano non allineate, ed anche questo è causa di un decadimento delle prestazioni degli HD in genere (prossimamente ho intenzione di scrivere un articolo al riguardo)

Per risolvere il primo problema occorre entrare nella configurazione del BIOS e modificare l’impostazione del controller SATA in AHCI.
Purtroppo, se si cambia l’impostazione del controller dal BIOS dopo che Windows è stato installato (com’era il mio caso), il computer non è in grado di avviarsi perchè il sistema operativo non ha i driver del controller AHCI (che solitamente vengono caricati in sede di installazione del sistema operativo).

Occorre perciò preparare il computer con Windows 7 PRIMA di modificare le impostazioni del BIOS.

Le operazioni da compiere sono le seguenti:

1) Installare in Windows 7 i driver AHCI specifici per il proprio controller SATA; per trovare i drivers adatti si può verificare con CPU-Z che scheda madre si utilizza e quale chipset vi è installato.
image
Nel mio caso ho dovuto installare i drivers AHCI dell’Intel ICH10R.

 

2) Modificare il registro di configurazione di Windows in questo modo:

  • Cliccare Start, scrivere "regedit" in cerca programmi e file, premere ENTER
  • Selezionare Regedit.exe tasto destro del mouse e "Esegui come amministratore, click su Continuare.
  • Cercare la seguente sottochiave del Registro di sistema:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\Msahci
    Nel riquadro di destra, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla DWORD Start presente nella colonna Nome, quindi fare clic su Modifica e digitare 0 nella casella Dati valore,, quindi fare clic su OKModifica chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\Msahci
  • Ripetere la stessa operazione con la chiave
    HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\IastorV
    fare clic con il pulsante destro del mouse sulla DWORD Start presente nella colonna Nome, quindi fare clic su Modifica e digitare 0 nella casella Dati valore,, quindi fare clic su OK
    Modifica chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\iaStorV

Effettuate queste due modifiche, occorre riavviare il computer, accedere al BIOS e modificare l’impostazione del BIOS in modo che il controller SATA dell’HD utilizzi la modalità AHCI.
Attenzione che i pulsanti da premere durante il boot per accedere alle impostazioni del BIOS ed i menù delle impostazioni da modificare, variano a seconda della scheda madre in uso.
Quindi cercate sul manuale della vostra scheda madre (o su Google) quelli da utilizzare nel vostro caso.

Infine occorre sapere che gli stadi di attivazione di risparmio energetico avanzato di Intel (Intel C State) influiscono sulle prestazioni del controller.
Per gli SSD è consigliabile utilizzare fino ad un valore massimo di C3 in quanto gli stadi avanzati successivi (C4…C6 ecc) potrebbero diminuirne le prestazioni fino al 25%.

Articoli simili:

  7 Risposte a “Modificare impostazione controller SATA da IDE a AHCI senza reinstallare Windows 7”

Commenti (7)
  1. Usando Opera Opera 9.80 con Windows Windows 7

    Molto interessante, penso che lo farò anche io.
    Non ho capito però come hai installato i drivers AHCI.

    Il mio chipset è IHC9R ed il driver che ho trovato è questo: http://downloadcenter.intel.com/Detail_Desc.aspx?agr=Y&DwnldID=20110
    All’interno non c’è nessun eseguibile di setup e il file .INF è del tipo per installare i driver ma solo nel momento in cui il P&P li rileva. Ho scaricato anche i tuoi driver, giusto per vedere se si presentavano in forma diversa e anche tui hai la classica cartella driver con i SYS, gli INF, ecc…

    Consigli? Grazie

  2. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 7.0.1 con Windows Windows 7

    ciarpame ha scritto:

    All’interno non c’è nessun eseguibile di setup e il file .INF è del tipo per installare i driver ma solo nel momento in cui il P&P li rileva.

    L’eseguibile c’è.
    L’espansione del file .zip che hai scaricato dovrebbe crearti la cartella ….\RST_10.0.0.1046_WHQL_RAID_AHCI_drv_and_GUI
    All’interno di questa c’è la cartella GUI
    Lì ci trovi l’eseguibile che cerchi: iata_cd.exe
    Esegui quello. Fammi sapere se va tutto liscio.

  3. Usando Opera Opera 9.80 con Windows Windows 7

    Ecco com’è andata:

    – L’eseguibile mi ha dato un errore (computer senza i requisiti necessari).
    – Allora ho provato a cercare sul sito del produttore del PC (Lenovo), ho trovato altri driver (probabilmente una versione più vecchia e reimpacchettata degli intel). Anche qui stesso errore.
    – Mi affido a google e trovo alcuni siti dove non fanno cenno alla necessità di installare i driver prima
    – Quindi decido di procedere comunque: modifico il registry > BOOT > abilito AHCI e…
    – … mi pianto con errore di boot 1962, sistema operativo non trovato.
    – Undo dell’AHCI, di nuovo google… non trovo niente di preciso ma qualche spunto sull’ordine di boot dei device
    – Riprovo: BOOT > abilito AHCI > controllo la sequenza di startup… ARGH, tutti i dischi sono finiti fuori dall’elenco dei device di startup, li rimetto, BOOT > BINGO!… parte Win7, mi monta effettivamente i driver e sono in AHCI

    QUINDI

    – Non necessariamente vanno installati i driver AHCI in win7
    – Attenzione al BIOS, l’abilitazione AHCI potrebbe far saltare la sequenza corretta di startup

    Grazie per lo spunto e per le indicazioni, effettivamente mi seccava non poter usare pienamente le feature SATA

  4. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 7.0.1 con Windows Windows 7

    Ciao.
    Ho lo stesso problema su AHCI e seguirò i tuoi consigli, ma come mai scrivi di variare anche la chiave
    “HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\IastorV”.
    Sembra più su tipo RAID che su AHCI?

  5. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 7.0.1 con Windows Windows 7

    ZioIgna ha scritto:

    ma come mai scrivi di variare anche la chiave
    “HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\IastorV”.
    Sembra più su tipo RAID che su AHCI?

    Nel mio caso la chiave è relativa al driver iastorv.sys installato da Intel Matrix Storage Manager.
    L’ho lasciata per completezza: se si ha una m/b con controller RAID va cambiata anche la chiave relativa software di gestione del RAID, sia perchè il RAID potrebbe già essere implementato, sia perchè potrebbe esserlo in futuro.
    Se però la chiave nel registro non c’è, non va creata: ci penserà eventualmente il software di gestione del RAID a farlo.

    P.S.:
    Forse può esserti utile anche dare un’occhiata a questo post sul forum.

  6. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 11.0 con Windows Windows XP

    Sul mio PC con WinXP SP3 quelle due chiavi non compaiono proprio!
    E l’HD SST SATA in cui sono faticosamente riuscito a trasferire Windows XP parte in boot soltanto da solo, non riesco a vedere contemporaneamente il disco nuovo e quello vecchio, sotto Windows. Ma si vedono entrambi nel BIOS!
    Idee?

  7. Usando Safari Safari 536.26.17 con Mac OS X Mac OS X 10.8.2

    ottima guida 😉

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: