Privacy Policy

Ricerca in FOLBlog

Mar 232009
 

Ho descritto in passato in che modo ho configurato il mio PC con Vista x64 per prevenire la perdita accidentale di dati.
In sintesi:

  1. Ho implementato una soluzione RAID 1 che comporta la scrittura automatica dei dati su due HD interni contemporaneamente; se uno dei due HD viene danneggiato il PC continua a funzionare senza problemi e senza perdite di dati in attesa che l’HD danneggiato venga sostituito.
  2. Ho creato una partizione in cui salvare i dati che posso riscaricare se dovessi perdere (installer, MP3, DivX, etc) e che contiene l’immagine delle altre partizioni, creata con Acronis True Image, ogni giorno alle h. 21.00 e che viene memorizzata su un file differente a seconda sia la copia di Lun-Mer-Ven o l’immagine delle partizioni effettuata il Mar-Gio-Sab (in questo modo ho sempre in linea le immagini delle partizioni degli ultimi 2 giorni).
  3. Tramite uno script (la cui esecuzione è programmata giornalmente alle h. 14.00 tramite lo scheduler di Vista) oltre a copiare i file di Acronis su un HD esterno USB, provvede a realizzare un’ulteriore backup di tutte le unità utilizzando l’utility di backup di Vista.

In questo modo alle 21 di ogni giorno viene effettuata la copia delle partizioni sui file immagine. Questa copia, il giorno dopo giorno alle 14, viene replicata su HD esterno. Dopo tale operazione, sempre su HD esterno, viene effettuato un backup delle stesse partizioni utilizzando l’utility di backup di Vista.

Utilizzo poi un altro HD esterno, sempre USB, su cui aggiungo i DivX e gli MP3 per poterne fruire tramite l’HMR-500, un media player molto completo che uso con grande soddisfazione da tempo.

La soluzione adottata mi pone certamente al sicuro dal rischio di perdita dei dati e mi consente anche di godermi i miei file MP3 e i DivX in modo abbastanza comodo.
Ma alla lunga, mi son stancato di avere a che fare con più unità esterne, ognuna sempre a rischio di riempimento, e di dover continuamente spostare quella che contiene i file multimediali da una stanza all’altra (prima per copiarci i nuovi file, poi per ricollegarla al media player).

Ho perciò cercato una nuova soluzione che mi permettesse di raggiungere i seguenti obiettivi:

  1. Unica unità esterna, capiente, che consenta di memorizzare sia i file di backup che i file multimediali;
  2. Collegamento contemporaneo al media center ed al computer, evitando spostamenti dell’unità
  3. Sfruttamento della seconda scheda di rete gigabit presente sulla main board del mio PC

Non amo, in genere, le soluzioni all-in-one perchè è difficile trovarne una veramente soddisfacente in tutti gli aspetti.
Preferisco soluzioni modulari che mi consentano di ottimizzare ciascun modulo a seconda delle mie esigenze e che mi lasciano libero di intervenire solo sul modulo opportuno quando queste variano in seguito alla naturale evoluzione.
I media center, cioè quegli scatolotti che fanno di tutto un po’, un po’ maluccio,  non fanno eccezione.

Ho perciò individuato l’unità esterna che fa al caso mio: Lacie Ethernet Big Disk da 2TB.
Sulla carta mi è sembrata l’ideale: collegamento ethernet gigabit che mi consente di sfruttare al massimo i 1000 Mbps di velocità della scheda di rete; possibilità di connessione via USB al Media Player HMR-500; quasi triplico la capacità di storage attuale.

Collego perciò l’HD ethernet alla scheda di rete secondaria sul mio PC tramite un cavo LAN, opportunamente canalizzato al momento della realizzazione dell’impianto, che collega lo studio con il salone, configuro il tutto e poi collego il Media Player all’HD ethernet via cavo USB.

Sorpresina!
Il Media Player non “vede” l’HD esterno collegato via USB.
Una rapida occhiata alle caratteristiche tecniche del Lacie e mi rendo conto che, delle due porte USB presenti sull’unità ethernet Lacie, una serve per collegare ulteriori unità esterne USB per espanderne la capacità (e per ora non mi serve), l’altra viene, si, utilizzata per la connessione al computer (o al Media Player, pensavo erroneamente io), ma solo per emulare un’ulteriore connessione ethernet, via USB, tramite appositi driver (per Windows o Mac) da installare sul PC.
in pratica non si tratta di una connessione USB standard, ecco perché l’HMR-500 non si accorge dell’unità collegata via USB, contrariamente a quanto avviene con gli altri HD esterni USB.
In pratica, non posso utilizzare la soluzione così come l’avevo pensata (unità ethernet collegata via LAN al PC e via USB all’HMR-500).
image
image

Dopo qualche pensamento ecco la soluzione.
Inverto le connessioni: collego cioè l’HD ethernet via LAN all’HMR-500 (ah, beata versatilità) e via USB al PC.
image
Fatte le connessioni riconfiguro l’unità, faccio tutte le prove e tutto funziona a meraviglia.
Anzi, questa soluzione mi piace di più, perché in questo modo posso tenere l’HD ethernet Lacie sulla scrivania in studio, anziché in salotto (con grande beneficio dell’estetica).

Ma…(si, perché c’è un ma), per essere perfettamente aderente ai miei obiettivi e sentirmi totalmente soddisfatto, la soluzione ha una pecca: la connessione ethernet simulata via USB è molto lenta (i trasferimenti PC->HD ethernet vanno al massimo a 6,9MB/sec) e sento ancora sghignazzare la seconda scheda di rete gigabit del mio PC, che se ne sta là, in ozio, mentre il “reparto USB” fa gli straordinari.

Immediatamente mi viene in mente un’altra soluzione: basterebbe dotarsi di un mini switch di rete 10/100/1000 mbps; lo collegherei alla scheda di rete inutilizzata assegnando sia alla scheda di rete che all’HD ethernet un range di indirizzi IP differente da quello che utilizzo per il resto della LAN.
In questo modo avrei l’HMR-500 collegato via LAN allo switch 10/100/100, al quale sarebbero collegati anche il mio PC e l’HD ethernet.
Prossimo passo, quindi, dotarsi di uno switch di rete 10/100/1000….

Technorati Tag: HMR-500,,,soluzione

Articoli simili:

  21 Risposte a “Media Center & backup. La mia nuova soluzione”

Commenti (20) Pingbacks (1)
  1. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows XP

    Una porta usb che funziona solo per connessioni Ethernet-over-USB [1] e non supporta il protocollo MSC (Mass Storage Class): incredibile! Ovviamente non hai letto le caratteristiche tecniche del Lacie per scoprire questo “insignificante” dettaglio prima di comprarlo, vero?

    Tornando al problema, hai tre strade:
    – comprare lo switch Gigabit e sperare che il Lacie si comporti bene (es niente limitazioni sul numero di connessioni contemporanee);
    – non comprare lo switch, collegare il Lacie al Medley tramite cavo ethernet, installare un driver di emulazione usb mass storage sul tuo pc e collegare il pc al Lacie con un cavo USB sulla porta 4, quella per dischi e chiavette: in pratica il disco vede il computer come un’enorme chiavetta su e da cui puo’ trasferire file. Funziona per linux [2], ma non ho trovato un driver simile per Windows;
    – modificare il firmware del Lacie [3] (e’ un linux 2.6 embedded compilato per ARM Marvell) per disattivare l’Ethenet-over-usb o per abilitare il device MSC sulla porta 3. Fattibile solo per chi ha gia’ tentato almeno una crosscompilazione nella propria vita e sa smanettare con gli embedded 😉

    Altre soluzioni sono o troppo costose o troppo lente (es un emulatore di periferiche USB 1.1 per pc [4]) o semplicemente indecenti (vendere il Lacie finche’ sei in tempo 😀 ).

    Edward

    [1] http://en.wikipedia.org/wiki/Ethernet_over_USB
    [2] http://hackndev.com/node/86
    [3] http://www.lacie.com/it/support/drivers/driver.htm?id=10099
    [4] http://www.centrillium-it.com/Products/UsbDE/

  2. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows XP

    Ma dopo che hai fatto tutto questo casino (neanche avessi dovuto creare un server per la nasa) i film riesci a vederli ? 😀

  3. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows Vista

    0verture ha scritto:

    Ma dopo che hai fatto tutto questo casino (neanche avessi dovuto creare un server per la nasa) i film riesci a vederli ?

    Si lo so ho un po’ esagerato.
    Ma oltre per semplificarmi la vita lo faccio per provare varie soluzioni. Faccio da cavia.
    Comunque si, ora è esattamente tutto come lo volevo.

  4. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows Vista

    Edward ha scritto:

    Ovviamente non hai letto le caratteristiche tecniche del Lacie per scoprire questo “insignificante” dettaglio prima di comprarlo, vero?

    No, confesso di aver dato per scontato che la porta USB fosse una porta USB con funzioni standard.

    La soluzione 2 l’ho provata; è da scartare per due motivi:
    1) l’etrema lentezza del trasferimento dati via ethernet emulata
    2) il driver introduce instabilità nel sistema (deve essere scritto coi piedi); il PC, per spegnersi, ha impiegato oltre 3 minuti. L’ho immediatamente disinstallato.

    Alla fine ho optato per un banalissimo switch Dlink DGS-1005D 10/100/1000 mbps, una robetta da 4 soldi.
    Ora ottengo appena 15 MBytes/sec di transfert rate in scrittura. Troppo pochi per una gigabit LAN, anche considerando che sto utilizzando cavi cat 5 (quello in dotazione è un cavo UTP cat 5).

  5. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows XP

    @ Enrico

    La soluzione 2 l’ho provata

    La mia soluzione 2 e’ diversa: non emulare una rete su USB ma fingere che il computer sia una chiavetta da n GB.

    Ora ottengo appena 15 MBytes/sec di transfert rate in scrittura. Troppo pochi per una gigabit LAN, anche considerando che sto utilizzando cavi cat 5 (quello in dotazione è un cavo UTP cat 5).

    Passa a cavi minimo cat 5E se non 6, gli UTP vanno bene se non ci sono interferenze elettromagnetiche nelle vicinanze (es reostati delle lampade alogene, trasformatori, cavi elettrici ecc.): se ci sono, scegli gli FTP. Lascia i cavi STP e gli ultraschermati SSTP (rigidi e costosi) a chi veramente ne ha bisogno.
    Secondo: se il Lacie e il Medley lo sopportano, abilita il Jumbo frame per aumentare la dimensione del MTU (fino a 9000 byte per pacchetto al posto di 1500 nel Fast ethernet) e incrementare notevolmente il transfert rate a parita di occupazione del processore.

    Edward

  6. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows Vista

    Edward ha scritto:

    Passa a cavi minimo cat 5E se non 6,

    Mi sto attrezzando con cavi cat.6 da 50 cm.
    Stasera li provo.

    Edward ha scritto:

    Secondo: se il Lacie e il Medley lo sopportano, abilita il Jumbo frame per aumentare la dimensione del MTU (fino a 9000 byte per pacchetto al posto di 1500 nel Fast ethernet)

    Già fatto, sia sulla scheda di rete che sull’HD ethernet.
    Quel transfert rate (PC->HD) lo ottengo con Jumbo frame 9000.
    Alatrimenti è inferiore.
    Il transfert rate HD->Medley non è un problema (oscilla tra 17 e 19 MB/sec nonostante un cavo cat 5 da 20 metri) ed è più che sufficiente.
    Quindi in lettura (e senza antivirus per lo mezzo) le prestazioni sono superiori.

  7. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows Vista

    @ Edward:
    Utilizzando cavi cat. 6 da 50cm non è cambiato nulla.
    Per escludere che il problema fosse lo switch ho collegato l’HD ethernet direttamente alla scheda di rete del PC.
    Idem.

  8. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows 7

    Enrico, scusa il mio OT.
    Ma ho posta urgentissima per te,
    controlla la tua Mail

    CIAO

  9. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows XP

    Ah notizie dal mondo RSS: come mai i feed non si aggiornano e continuo a vedere sempre in primo piano le news su freepop ?

  10. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows Vista

    0verture ha scritto:

    Ah notizie dal mondo RSS: come mai i feed non si aggiornano e continuo a vedere sempre in primo piano le news su freepop ?

    Non me lo chiedere. Da quando i feeds Feedburner son passati a Google, c’è casino.
    Ho visto però che utilizzando http://www.folblog.it/feed/ per gli articoli e http://www.folblog.it/comments/feed/ per i commenti, i feed vengono aggiornati.
    L’indirizzo diretto invece non va.
    Prova e fammi sapere.

  11. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows XP

    @ Enrico:

    non cambia niente

  12. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows Vista

    0verture ha scritto:

    @ Enrico:
    non cambia niente

    Strano.
    Che feed reader usi?
    Sia con Thunderbird che con Google Reader io vedo i feed aggiornati.

    Non so proprio da cosa possa dipendere. Son certo però che tutto è coinciso con la migrazione da Feedburner a Google

  13. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows XP

    Uso quello che sta dentro firefox

  14. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows XP

    All’inizio ho pensato allo switch, ma le specifiche tecniche [1] non lascano dubbi: 1,4 milioni di pacchetti al secondo e’ tutto fuorche’ una capacita’ elaborativa limitante.
    Mi confermi che anche i cavi sono innocenti, il computer anche (il Medley raggiunge un transfert rate superiore ma comunque inferiore al massimo consentito dalla rete) quindi per esclusione il probabile colpevole e’ il NAS stesso o, meglio, il suo hardware: in un test [2] il precedente modello da 1 TB sfiorava appena i 14 MB/s con un jumbo frame da 4 Kb per file di piccole dimensioni e si stabilizzava a 10,5 – 11,5 MB/s per file grandi (64+ MB). In questo caso i colpevoli sono il controller Marvell poco potente e la poca ram a disposizione (64 MB).

    Conclusioni: non puoi aprire il Lacie per controllare l’hardware perche’ invalideresti la garanzia, ma dalle prestazioni che rilevi ci sono buone probabilita’ che l’elettronica sia identica o poco differente da quella del fratello minore. Se per te 15 MB/s sono una buona prestazione allora tieni il Lacie; se invece lo ritieni un inganno perche’ i dischi USB viaggiano sui 30 MB/s ed i NAS gigabit seri a 60-70, allora vendilo finche’ sei in tempo. Puoi assemblarti un nas con dell’hardware di recupero o schede madri mini-Itx (un Pentium 3 dovrebbe essere sufficiente per un raid 5 con tre dischi, ma un Atom con una buona dotazione di integrati e lan Gigabit [3] e’ anche meglio), 512 MB di ram, i dischi che vuoi e un os ad hoc (distro come Openfiler [4] o FreeNAS [5]): costa di piu’ (probabilmente sui 400 euro) ma offre molto di piu’.

    Edward

    [1] http://www.dlink.ca/products/resource.asp?pid=229&rid=738&sec=0
    [2] http://www.smallnetbuilder.com/content/view/29905/75/
    [3] http://www.intel.com/products/desktop/motherboards/D945GCLF2-D945GCLF2D/D945GCLF2-D945GCLF2D-overview.htm
    [4] http://www.openfiler.com/
    [5] http://www.freenas.org/

  15. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows XP

    Nel mio caso e’ il feed degli articoli che e’ fermo a “FreePOPS, LUA, tin.it e virgilio.it: facciamo chiarezza” del 12 marzo; il feed dei commenti e’ aggiornato regolarmente. Anch’io uso il feed reader di Firefox e non cambia nulla se cancello la cache del browser e ricarico il feed da zero.

    Edward

  16. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows Vista

    @ Edward

    @ 0verture

    Dovrei aver sistemato il problema dei feed.
    Pare che tutto fosse causato dal fatto che il feed degli articoli fosse divenuto troppo grosso (superava i 512K).
    Ciò dipendeva dal fatto che gli articoli nel feed forse erano troppi (25) e che tra questi ci fossero articoli piuttosto lunghi.

    Il problema non mi era balzato agli occhi perchè sia Thunderbird che Google Reader mostravano i feed aggiornati.

    Grazie per la segnalazione.

  17. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows XP

    Ora va 😀

  18. Usando Internet Explorer Internet Explorer 7.0 con Windows Windows XP

    Ciao, scusa l’OT, ti ho mandato un altro messaggio su PoivY, mi sembra anche che le tariffe siano aumentate rispetto quello che scrivevi sul post… è ancora conveniente?? Ciao e grazie

  19. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows Vista

    SALVATORE ha scritto:

    PoivY, mi sembra anche che le tariffe siano aumentate rispetto quello che scrivevi sul post… è ancora conveniente??

    Si sono aumentate, ma conviene ancora (per i cellulari): spendi al max 9,2 cent/min.
    Appena recupero qualche minuto di tempo rispondo a quel tuo commento.

  20. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.7 con Windows Windows XP

    Confermo: ora e’ tutto ok.

    Edward

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: