Privacy Policy

Ricerca in FOLBlog

MacBook Air: flop annunciato?

 Scritto da alle 13:31 del 19/01/2008  Aggiungi commenti
Gen 192008
 

Steve Jobs stupisce ancora Con tempismo eccezionale, Apple presenta il suo gioello nel campo dei notebbok. lo splendido MacBook Air.
Come quasi sempre avviene per i prodotti Apple, difficile trovare difetti dal punto di vista dell’estetica e del design.

A chi si rivolge un simile gioiellino?
Dato che l’accento è posto sullo spessore e sul peso ridotti (anche se in vero esistono da tempo notebook che pesano 1Kg), sembrerebbe rivolto a chi di solito acquista notebook ultraportatili (come quelli Asus, o i Flybook, ad esempio), perchè necessita di un computer molto leggero, maneggevole, da utilizzare nei suoi frequenti spostamenti e che possa stare nella 24 ore dei documenti o nella borsetta.
Ma, il display è troppo grande (ben 13″) per questa tipologia di prodotti.

Si può pensare, allora, che sia rivolto a chi invece ha bisogno di un computer in grado di permettergli di fare quasi tutto ciò che gli consente il PC da tavolo.
Ma in questo caso sono limitazioni come l’assenza della porta ethernet o la presenza di una sola porta USB, che lo rendono poco adatto anche per questa tipologia di utenti.
Consoliamoci: il touch pad è multitouch….
Per ultimo, occorre considerare che si tratta del primo notebook “per nulla espandibile” al mondo: 2GB di RAM (prendere o lasciare), nessuna possibilità di cambiare l’HD, e nessuna possibilità di cambiare la batteria.
Insomma, il primo innovativo, rivoluzionario notebook usa-e-getta!
Ma Steve Jobs è un mago nel far concentrare l’attenzione su aspetti del tutto secondari distogliendoli dalle cose che contano; e quindi tutti a sbalordirsi per lo spessore ridotto.
Aggiungo qualche altro tassello al puzzle.
Il prezzo (ben € 1699,00) non aiuta, rendedo l’Air non proprio accessibile a tutti.
Di nuovo c’è che alla Apple si sono finalmente accorti che 1$ non vale 1€ infatti il prezzo in dollari è di 1799.
Implicita ammissione che non c’è mai stata alcuna motivazione alla vessazione a cui vengono regolarmente sottoposti i clienti non-USA, se non quelle di procurarsi un ingiustificato guadagno extra.
Ma i conti non tornano ugualmente. Un Euro vale attualmente circa 1,46$.
Perciò se il prezzo in dollari è di 1799, l’equivalente in € è di meno di 1235.
La differenza (+38%) è il rivoluzionario, innovativo concetto di sconto che Apple riserva a noi europei! Un simile privilegio è negato a quegli sfigati degli americani.
Poi si aggiunge che, novità assoluta, anche da molti Apple-fan sfegatati si è levata qualche voce di dissenso (vedi commenti di Paolo Attivissimo, ad esempio).
Nel frattempo, chi ha capito profondamente la natura dell’utente Apple, si è già messo al lavoro, cosciente del fatto che con loro è possibile far soldi da qualsiasi cosa.
Ho definito eccezionale il tempismo con cui Apple ha presentato il suo nuovo notebbok perchè, quasi nelle stesse ore, è divenuta concreta la possibilità di acquistare il nuovo notebook Asus Eee; che costa 300 euro (si comprano 5 Eee al prezzo di un Air ed avanzano i soldi per una serata in ristorante), misura la metà (22 x 16 cm), pesa quattro etti in meno (920 g contro 1360), ha tre porte USB e una webcam integrata, ed è politically correct perché usa Linux preinstallato (XP in opzione); insomma fa di base le stesse cose dell’Air con un processore meno potente.
Insomma, a occhio sembrerebbe facile prevedere un gran bel flop del MacBook Air, destinato a far sfoggio si se solo tra le mani di qualche esibizionista a caccia di attenzione.

Technorati Tag: Apple,Asus,notebook,macbook air,Eee PC

Articoli simili:

  18 Risposte a “MacBook Air: flop annunciato?”

Commenti (17) Pingbacks (1)
  1. Usando Safari Safari 523.10.6 con Mac OS Mac OS

    [QUOTE]
    Ma, il display è troppo grande (ben 13?) per questa tipologia di prodotti.
    [/QUOTE]
    Ti dirò… non costasse uno sproposito per ciò che offre lo preferirei al mio MacBook (in fin dei conti la mia macchina principale i un iMac… il portatile lo uso quando sono in giro tipo all’università ed avere un 13 pollici leggero e sottile mi sarebbe utile…. difatti io non riesco ad usare schermi sotto i 13″ perché troppo piccoli, mi danno fastidio). Bada… la tecnologia al suo interno vale i soldi che vengono chiesti… ma l’utilità che se ne trae no!

    [QUOTE]
    e nessuna possibilità di cambiare la batteria.
    Insomma, il primo innovativo, rivoluzionario notebook usa-e-getta!
    [/QUOTE]
    La batteria la si cambia in centro di assistenza apple…. non è che non si possa!

    [QUOTE]
    Il prezzo (ben € 1699,00) non aiuta, rendedo l’Air non proprio accessibile a tutti.
    Di nuovo c’è che alla Apple si sono finalmente accorti che 1$ non vale 1€ infatti il prezzo in dollari è di 1799.
    Implicita ammissione che non c’è mai stata alcuna motivazione alla vessazione a cui vengono regolarmente sottoposti i clienti non-USA, se non quelle di procurarsi un ingiustificato guadagno extra.
    Ma i conti non tornano ugualmente. Un Euro vale attualmente circa 1,46$.
    Perciò se il prezzo in dollari è di 1799, l’equivalente in € è di meno di 1235.
    La differenza ( 38%) è il rivoluzionario, innovativo concetto di sconto che Apple riserva a noi europei! Un simile privilegio è negato a quegli sfigati degli americani.
    [/QUOTE]

    Questo è uno dei luoghi comuni che più mi irrita… la apple per l’europa non applica affatto cambi 1€ -> 1$!
    Il prezzo sull’apple-store è senza tasse (in USA non si mette mai il prezzo tasse incluse ma si aggiungono dopo al momento di pagare… in USA l’iva è del 7%).
    In italia il prezzo è tasse incluse… quindi già iva compresa (in italia l’iva è il 20%). In aggiunta bisogna aggiungere le tasse per l’importazione in comunità europea (le tasse UE)… di conseguenza l’utile di apple in america è pari a quello in europa/italia… il surplus di prezzo che paghiamo in italia sono tutte tasse!

    [QUOTE]
    Ho definito eccezionale il tempismo con cui Apple ha presentato il suo nuovo notebbok perchè, quasi nelle stesse ore, è divenuta concreta la possibilità di acquistare il nuovo notebook Asus Eee
    [/QUOTE]
    Il MacBook Air monta un processore Core 2 Duo speciale sviluppato apposta da Intel per Apple chè è il 60% più piccolo dei normali C2D. Di certo non è una cosa che si tira fuori in una notte!
    E poi non osatemi paragonare l’eee PC della Asus con l’air… non hanno nulla in comune!
    Sia per prestazioni che per dimensioni! Anche solo di paragonare una macchinetta che ha uno schermo con risoluzione da 800x non mi ricordo cosa con un 1280×800 o un Celeron (processore che anni fa era la fascia dei poveri della intel) con un Core 2 Duo è una follia!

    [QUOTE]
    Insomma, a occhio sembrerebbe facile prevedere un gran bel flop del MacBook Air, destinato a far sfoggio si se solo tra le mani di qualche esibizionista a caccia di attenzione.
    [/QUOTE]
    Questo è da vedere… nel senso che bisognerebbe sapere quali erano gli effettivi piani di Apple nei confronti di questo notebook… nel senso che è dichiaratamente per una certa fascia di utenza (quella che mette peso e sottilezza davanti a tutto senza però voler avere cali di performance eccessivi).

  2. Usando Safari Safari 523.10.6 con Mac OS Mac OS

    Riporto un commento che ho già scritto altrove:
    “Veramente bell’oggetto, nulla da dire dal lato estetico, se potessi e se non dovessi scendere a compromessi lo comprerei oggi stesso.

    Tuttavia, mi pare che il MacBook Air introduca dei compromessi superiori al Vaio TZ con cui è stato paragonato.
    Condivido pienamente l’unità ottica esterna (la uso veramente poco sul mio MacBook), ma non posso condividere un costo aggiuntivo tanto alto per averla in dotazione!
    Una singola porta USB, nessuna porte FireWire, una limitazione troppo grande (già mi stanno strette le 2 porte USB del MacBook).
    Non avere una porta Ethernet può non essere un problema (anche se io ne avrei bisogno per connettermi in laboratorio visto che la rete interna del laboratorio che frequento non è ancora WiFi), tuttavia il dover pagare un costo aggiuntivo per avere l’adattatore che mi va ad occupare l’unica porta USB è insostenibile.
    La perla… Apple Remote a pagamento! Non includerlo nel prezzo del MacBook Air mi pare una mossa veramente inutile considerando che a loro costerà si e no 1 $.

    PS: la stessa unità SSD viene offerta da Dell a 699 $, quei 300 $ in più non capisco da dove saltino fuori.”

  3. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.11 con Windows Windows Vista

    Cioè, fammi capire un poco: cosa 1700 euro, non puoi sostituire/aggiongere nulla, e non ha nemmeno la porta ethernet? Domanda, a cosa serve?

  4. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.11 con Windows Windows Vista

    @Blackstorm
    Sulla rettifica.
    Nel MacBook Air, è ovviamente tecnicamente possibile sostituire la batteria, non si trattandosi di un blocco pressofuso, ma di uno chassis tenuto insieme da vitine.
    Ma non mi pare proprio ia previsto che l’operazione venga svolta dall’utente, altrimenti, probabilmente, sarebbe facilitata (come lo è in tutti gli altri notebook) e non complicata.
    In questi casi, soprattutto con Apple, c’è comunque da interrogarsi su che fine faccia la garanzia, anche se troverei assurdo che la semplice sostituzione della batteria la inficiasse.

    In questo senso andrebbe letta l’affermazione che non si può cambiare la batteria.
    Alternativamente il “si può” andrebbe allora esteso a tutti i componenti, RAM, e pannello LCD inclusi!

  5. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.11 con Windows Windows Vista

    @Stefano
    “La batteria la si cambia in centro di assistenza apple…. non è che non si possa!”
    Perchè se non per costringere l’utente ad ulteriori spropositati esborsi?
    Mi trovi un solo valido motivo a questa limitazione?
    Leggi anche la risposta a Sirus riguardo la sostituzione della batteria.

    “…di conseguenza l’utile di apple in america è pari a quello in europa/italia… il surplus di prezzo che paghiamo in italia sono tutte tasse!…”

    Se tu hai ragione (puoi cortesemente dimostrarlo con i calcoli?) sarai certamente in grado di giustificare come mai l’Apple TV è venduto negli USA a $229 mentre in Europa a €299.
    Ma a mio parere ti sbagli. Non è solo Apple che adotta l’odiosa pratica di adottare una diversa politica di prezzi a seconda del paese in cui vengono commercializzati i prodotti.
    E così com’è antipatico che lo facciano gli altri, è antipatico anche quando lo fa Apple.

    “E poi non osatemi paragonare l’eee PC della Asus con l’air… non hanno nulla in comune!”

    Non era mia intenzione.
    Credo semplicemente che l’EeePC sarà capace di rubare la scena all’Air.
    Da qui le considerazioni sul tempismo.

    “…è dichiaratamente per una certa fascia di utenza (quella che mette peso e sottilezza davanti a tutto senza però voler avere cali di performance eccessivi).”

    Limitiamoci alla sottilezza.
    Infatti da tempo esistono notebook che pesano circa il 30% in meno dell’Air.
    Esempio: Asus serie U1E

    Le chance di successo dell’Air, a mio modesto parere, sarebbero state enormemente maggiori con uno schermo 11″ al max, scelta che sarebbe apparsa quanto meno più coerente con le altre caratteristiche.

  6. Usando Safari Safari 523.10.6 con Mac OS Mac OS

    [QUOTE]
    Se tu hai ragione (puoi cortesemente dimostrarlo con i calcoli?) sarai certamente in grado di giustificare come mai l’Apple TV è venduto negli USA a $229 mentre in Europa a €299.
    [/QUOTE]
    L’abbassamento di prezzo delle Apple TV a 229 è stato fatto durante il keynote… prima era a 299$ evidentemente non hanno ancora aggiornato i prezzi dello store!

    Comunque ti assicuro che i surplus di prezzo rispetto agli USA sono tutte tasse!

    L’air base sono 1799$ e cioè circa 1236€, aggiungici circa il 10% di tasse di importazione in europa e ottieni 1359.6, a questo ora aggiungi l’iva in italia ce è il 20% (questo va imposto sul prezzo che già comprende le tasse di importazione) e ottieni 1632€ (bada le tasse di importazione in europa sono circa il 10%… varia a seconda del tipo di prodotto e dalla provenienza dello stesso). A questo punto la differenza di prezzo non è particolarmente rilevante.

    [QUOTE]
    Le chance di successo dell’Air, a mio modesto parere, sarebbero state enormemente maggiori con uno schermo 11? al max, scelta che sarebbe apparsa quanto meno più coerente con le altre caratteristiche.
    [/QUOTE]
    Su questo sono d’accordo… 13 per un ultra portatile sono tantini… magari un 12″.

  7. Usando Safari Safari 523.10.6 con Mac OS Mac OS

    Sei sempre acido con la Apple… se lo facevano da 11, era piccolo, poi anche la tastiera dicevi che ci volevano gli stuzzicadenti. Dura 5 ore la pila, costa solo 139 euro sostituirla, ma e’ una ciofeca , e’ “inammissibile” .

    PS: circa il cambio euro-dollaro, in America vista ultimate costa 399 dollari…

  8. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.11 con Windows Windows XP

    Il MacBook Air non voleva essere il portatile più leggero ma il più sottile. E’ un portatile e va visto per quello. Un MacBook si spegne di rado e in giro lo usi via wireless o collegato ad un cellulare, ecco perchè non ha una ethernet. Se proprio ti serve te la compre esterna.

    Il monitor per fortuna è un 13 pollici, quelli a 11 sono troppo piccoli per me, da piccolo mi toccavo tanto.

    Secondo me ne venderanno tanti, soprattutto i manager che faranno la loro sporca figura in riunioni di affari. Ovviamente anche i non-manager, è una bella macchina con os-x.

  9. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.11 con Windows Windows Vista

    @shance
    “Il MacBook Air non voleva essere il portatile più leggero ma il più sottile”
    mmm OK.
    Sarai certamente in grado di spiegarmi perchè è un parametro così fondamentale e chi ha necessità di un portatile così sottile e non invece di un portatile leggero.

    “…quelli a 11 sono troppo piccoli per me, da piccolo mi toccavo tanto.”
    🙂

    “Secondo me ne venderanno tanti…”
    Scommettiamo?

    Continui a considere i prodotti Apple ottimi semplicemente perchè made by Apple, senza mai chiederti se sono progettati per rispondere ad un’esigenza e se, ammesso che sia così, se questa esigenza la soddisfano.
    Il mio articolo intendeva mettere in evidenza le contraddizioni delle scelte dei progettisti Apple, che rischiano di rendere Air adatto a pochissime persone, perchè non è chiaro quali esigenze soddisfi.
    Francamente, escludendo i cacciatori di ststus symbol, non son riuscito ad individuare il target di utenza a cui il nuovo macBook si rivolge!

  10. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.11 con Windows Windows Vista

    @Franco
    “Sei sempre acido con la Apple…”
    Già non sopporto chi si crede così furbo da credere di prendermi per il culo facilmente.

  11. Usando Safari Safari 523.10.6 con Mac OS Mac OS

    @Enrico
    Se è sottile stà in una busta envelope! Se fosse leggero… volerebbe via!!!

    Scherzo ovviamente. La vedo come una scelta, vedremo se sarà anche vincente. Mi piace vedere gente come Steve che sà ancora stupire dopo 20 anni.

    Io penso che un Rolex o un Iwv facciano lo stesso lavoro di un Casio da 10 euro o una penna MontBlanc di una bic. I manager e non solo loro (anche io lo faccio) i contratti importanti li firmano con una Mont Blanc e non con una bic. Sono gli Status Symbol, nolente o dolente devi ammettere che esistono.

  12. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.11 con Windows Windows Vista

    @Shance
    “Io penso che un Rolex o un Iwv facciano lo stesso lavoro di un Casio da 10 euro o una penna MontBlanc di una bic. I manager e non solo loro (anche io lo faccio) i contratti importanti li firmano con una Mont Blanc e non con una bic. Sono gli Status Symbol, nolente o dolente devi ammettere che esistono.”

    Quindi confermi anche tu che il MacbookAir, come Rolex e Montblanc, si acquisterà solo perchè costituirà uno status symbol (chi si accontenta gode)?
    Perchè è esattamente l’unica motivazione all’acquisto che ho individuato ed indicato nell’articolo che contesti. (o non lo stai contestando?)

  13. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.11 con Mac OS Mac OS

    Ehm… Enrico, io ho detto quello che ho scritto. Tutto qua. Oltre che un buon prodotto (ma non l’ho provato, lo dico da quello che ho letto e visto dalle foto) è pure bello. Non ci vedo nulla di male, anzi.

    Ho parlato degli status symbol, ho scherzato con la battuta del “vola via” e pure detto che Steve è un mito per me! Non mi sembra di aver contestato, anche se abbiamo un punto di vista diverso. E’ contestare? Se si, ho contestato.

    Secondo te ammettere che esistano gli status symbol è accontentarsi? Secondo te chi usa una mont blanc si accontenta?

    Un mio amico un giorno ha appeso in studio da me un post-it con scritto (ci si riferiva ad una donna però):

    “Chi si accontenta gode! Nooo, lè ad buca booona!” Tradotto: No, è di bocca buona!

  14. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.11 con Mac OS Mac OS

    @Sirus
    Mettiamo che il telecomando costi 1 dollaro. Alla Apple non costa 1 dollaro, ma 1 dollaro moltiplicato per il numero di MacBook Air venduti. A questa somma vanno poi aggiunti i costi di smaltimento, eventuali guasti in garanzia ecc. ecc.

    Si risparmiano fino a 1.000.000 di dollari sai?

    Pensa che un tizio una volta è andato dalla coca-cola per farli risparmiare un sacco di soldi. Sai cosa gli ha proposto? Di stringere la parte alta delle lattine di alluminio. Sai che da 10 anni circa sono più strette in alto? Moltiplica 3 grammi di alluminio per il quantitativodi lattine venduto in in un mese.

  15. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.11 con Windows Windows Vista

    @Shance
    “Secondo te ammettere che esistano gli status symbol è accontentarsi?”
    No, considerare un MacBookAir come status symbol è accontentarsi

  16. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.5 con Windows Windows Vista

    E col passare del tempo possiamo confermare che il titolo di questo post è perfetto.

    Mac AIr = FLOP

    XD !!

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: