Ricerca in FOLBlog

L’arma finale

 Scritto da alle 00:15 del 15/10/2008  Aggiungi commenti
Ott 152008
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 8 anni 11 mesi 10 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

image
I nuovi MacBook e MacBook Pro presentati oggi da Apple sono esteticamente splendidi, come molto spesso capita ai prodotti by Cupertino.
Resta da vedere, provandolo, se il nuovo trackpad multitouch sia comodo e funzionale oltre che bello.
Lo schermo glossy, che a me piace parecchio tanto che utilizzo solo monitors LCD con questa particolarità, ho notato fa storcere il naso a molti per via dei riflessi.
Nulla si dice nelle specifiche del pannello LCD riguardo alla profondità di colore: 18 o 24 bit? Potrà visualizzare i soliti 262mila oppure 16,7 milioni di colori?
Sull’alluminio ho parecchi dubbi. Non dal punto di vista estetico, perché trovo la scelta molto azzeccata, ma perché, sapendo quanto scaldavano i MacBook precedenti, temo che l’alluminio, che è un ottimo conduttore di calore, possa ampliare notevolmente il disagio, ammesso che non si siano trovate soluzioni per abbattere la temperatura d’esercizio.
Mi stupisce l’utilizzo di due chip grafici nei MacBook Pro.
Non mi sono ancora chiari i vantaggi rispetto ad averne uno solo. Forse l’intento è quello di diminuire al massimo i consumi, a patto che il motore grafico 3D possa essere spento completamente quando non serve.
Sarà interessante verificarne il funzionamento e le prestazioni. Se si rivelasse una scelta azzeccata credo che sarebbe seguita anche da altri produttori.

*** Aggiornamento 15/10/2008 h. 17:00
Da un documento Apple è possibile intuire che l’attivazione/disattivazione del motore grafico più potente, non avviene automaticamente quando necessario, come sarebbe lecito aspettarsi, ma è necessario l’intervento manuale dell’utente.
Già questo, a mio parere, è un limite alla praticità di utilizzo, ma qui in più è necessario effettuare il logout 😯
Per usare un eufemismo, la gestione della seconda GPU non mi sembra proprio praticissima…

Nota dolente, la solita, il prezzo, veramente esagerato e in controtendenza rispetto al mercato.
Diciamo che il rapporto qualità/prezzo in questi prodotti è meglio non guardarlo.
Poi attendevo con ansia l’arma finale, il famigerato MacBook a meno di $900 che avrebbe scardinato le ultime resistenze del mercato, consentendo ad Apple sfracelli, ma non ne ho trovato traccia.
Al suo posto il vecchio e plasticoso MacBooketto alla bellezza di €949,00!.
Peccato. Altra occasione persa per atterrare sul pianeta Terra.

[ratings]

Technorati Tag: Apple,MacBook Touch,

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: