Privacy Policy

Ricerca in FOLBlog

La fretta fa i gattini ciechi

 Scritto da alle 00:15 del 28/11/2008  Aggiungi commenti
Nov 282008
 

Apple

Ho una teoria: non conviene mai acquistare prodotti Apple rilasciati di recente.
Non conviene dal punto di vista economico (come accade con quasi tutte le “cose” informatiche), ma anche perché le nuove serie di prodotti Apple sembrano eternamente condannati a problemi di giovinezza, per usare una definizione gentile.
Non so perché ciò accade, ma avviene regolarmente.
Anche per questo ho una mia teoria, un po’ tirata per i capelli in verità per mancanza di riscontri oggettivi: sarebbe il risultato dell’acriticità della gran massa dei clienti Apple, in particolare di quella parte che ho battezzato zoccolo duro, che incentiverebbe poco Apple all’analisi ed ai test pre-rilascio dei suoi prodotti.
Ed in effetti sembrerebbe che nei dintorni di Cupertino, per altri motivi e da altri punti di vista, non la pensino tanto diversamente,

Con le letture di oggi, ho ricavato le ennesime conferme ad irrobustimento di queste mie convinzioni.
Dopo i vari problemi al trackpad, all’alloggiamento della batteria ed alla tastiera rilevati dagli acquirenti dei nuovi MacBook e MacBook Pro, ora è la volta della tanto decantata sezione video a presentare gravi problemi.
Se il problema della “perdita di click” del trackpad sembra risolto con un aggiornamento del software da Apple, se i problemi della non perfetta chiusura dell’alloggiamento della batteria e del disallineamento di alcuni tasti della tastiera possono essere ritenuti roba per perfezionisti (anche se chi compra oggetti spacciati come perfetti, il non plus ultra sul mercato -e pagati come tali-, magari proprio quello si attende), ben più ostica sembra la soluzione di quel che appare più un problema strutturale hardware che una qualche incongruenza risolvibile via software.
L’aggravante in questo caso è che è già la seconda volta che Apple deve fare i conti con problemi causati dalle schede Nvidia scelte per equipaggiare i propri portatili.
Vediamo se anche stavolta che la responsabilità di Apple comincia a farsi più pesante (la conferma della fiducia in Nvidia dopo quanto accaduto in precedenza è una precisa scelta strategica che rischia di risultare errata), l’azienda di Cupertino sarà così solerte ad ammettere il difetto e prodigarsi nel richiamo e la sostituzione di quei portatili che presenteranno il temuto difetto.

Un altro episodio legato all’iPhone, mi fa pensare che sia saggio un periodo di quarantena durante il quale l’utente avveduto si debba tenere alla larga dai nuovi prodotti appena rilasciati da Apple.
E’ il caso dei problemi che pare stia causando il nuovo firmware 2.2.
Ancora una volta, com’era accaduto con il sevizio Mobile-me, Apple sembra aver rilasciato per l’ennesima volta un software immaturo.
Ed ancora una volta, gli utenti in possesso di un iPhone aspetteranno, come fosse il Messia, il rilascio del nuovo firmware (già prontamente annunciato ed accompagnato dal suo codazzo di articoli caratterizzati dal consueto eccesso di punti interrogativi). Nel frattempo, contenti e soddisfatti, ci mancherebbe, passano il tempo ad esprimere desideri e segnalare lacune ad una Apple che più sorda non si può.
Ma chi se ne frega, le vendite corrono, gli utili crescono e tutti a far festa.

Technorati Tag: Apple,iPhone,MacBooh,cogito ergo sum

Articoli simili:

  9 Risposte a “La fretta fa i gattini ciechi”

Commenti (9)
  1. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Mac OS X Mac OS X 10

    Sei entrato per caso di nascosto a casa mia? La foto all’inizio dell’articolo e’ quello che vedo dalla mia finestra… mah… questi antifurti non funzionano mai… 😕
    Almeno sembra abbiano risolto il problema trattato da Paperino per la protezione dei contenuti di iTunes quando si collegava qualcosa alla mini display port…
    Per quanto riguarda l’iPhone, qui da noi una decina di persone conosciute ha aggiornato tranquillamente, 2 o 3 sono 2G, gli altri il 3G, nessun problema. Poi Enrico leggo delle cose in giro da brivido, tipo “mi si e’ bloccato, non riesco ad installare i software, e’ caldo” quando poi scopri che era un 2G (quindi devi fare lo sblocco, il tipo voleva installare prog pirata e l’aveva lasciato sulla stufa…) io prenderei con le molle i vari forum…. L’eccesso di punti interrogativi mi sta stressando anche a me, l’altro giorno stavo per scrivere anche io di questa “pratica” mi ha proprio stufato…

  2. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows XP

    Come osi criticare santa Apple? Sei un infedele, un quarantenne che pensa ancora a giocare, rosichi perchè non hai un Mac, quello che fa stiv giobs è perfetto e se i Mac sono così è perchè è giusto così!

    😀

    Ridiamoci sopra va… 😉

  3. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows Vista

    Non conviene mai acquistare prodotti appena immessi sul mercato, non solamente quelli Apple. Che poi ultimamente Apple stia toppando alla grande è un altro discorso.

  4. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows Vista

    Franco2 ha scritto:

    Non conviene mai acquistare prodotti appena immessi sul mercato, non solamente quelli Apple.

    Concordo (ma l’ho anche scritto).
    Il “pionierismo” in questo campo non paga mai.

  5. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Mac OS X Mac OS X 10

    In sostanza quello che dice Enrico è vero.

    Però ricordiamoci anche che siamo venuti a sapere tutte queste foto solo perchè stiamo parlando di notebook Apple. Cose come l’allineamento dei tasti, l’alloggiamento della batteria e altre cazzate vengono a galla solo perchè si tratta di prodotti Apple.

    Apple ha 3 linee di notebook: MacBook, MacBook Pro e MacBook Air. Mi sembra perfettamente logico alla minima imperfezione il difetto viene sparso ai 4 venti, perchè le vendite sono incentrate su una scelta ristretta per l’utente.

    Cosa che non avviene per Dell, Toshiba, HP, Asus ecc.. vista la quantità (e la varietà) di notebook che sfornano. Valli a sapere i problemi..

    Ad esempio il mio ASUS ha avuto un problema relativo alla scheda madre che hanno avuto una grandissima quantità di notebook come il mio: la scheda madre difettosa che si brucia (a6k). Riparata poi da ASUS con la serie a6km. Avete sentito qualcosa voi? Si è gridato allo scandalo? No mi pare. Quindi quando si parla di immaturità dei prodotti bisogna anche tenere conto che abbiamo tutte queste informazioni (su cui giustamente discutere) solo perchè si tratta di Apple..

  6. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows Vista

    EnricoC. ha scritto:

    Però ricordiamoci anche che siamo venuti a sapere tutte queste foto solo perchè stiamo parlando di notebook Apple. Cose come l’allineamento dei tasti, l’alloggiamento della batteria e altre cazzate vengono a galla solo perchè si tratta di prodotti Apple.

    Questa mi pare proprio la visione distorta del classico Apple-fan.
    Personalmente non ho mai avuto per le mani notebook con difetti simili appena acquistati, ma anche se di portatili ne vedo decine ogni mese, il mio è comunque un punto di osservazione molto limitato.
    E’ capitato che arrivino guasti, danneggiati durante il trasporto ma non con difetti strutturali, di progettazione simili.
    In ogni caso sarebbero da considerare DOA (Dead on arrival).
    La colpa di questi difetti non è attribuibile ad uno spedizioniere che usa scarsa cura durante il trasporto.
    Il fatto che in altri prodotti compaiano (se compaiono) difetti in seguito è tutto un altro discorso, legato alla qualità del prodotto, la quale di solito è proporzionale al prezzo pagato.
    O almeno è quel che l’utente medio si attende.
    Inoltre l’utente che sceglie prodotti non Apple di solito ha difronte una scelta ampia tra decine di modelli.
    Se da un lato questo è disorientante, l’utente avveduto è in grado di scegliere il prodotto che ritiene migliore.
    E tra le varie serie di uno stesso ,produttore, ci sono scelte valide ed altre meno.
    Se l’utente desiderasse un notebook Apple, invece, non ha scelta, e deve necessariamente adattare le proprie esigenze all’offerta limitatissima a disposizione.

    Quando si presentano i propri prodotti come i migliori sul mercato (forse per tentare di giustificarne il prezzo esagerato), ci si attende e leggittimamente si pretende che, almeno quando sono nuovi, questi tentino di mantenere la promessa.
    Quando si propone una così scarsa scelta alla propria clientela, significa arrogarsi il diritto di scegliere per conto dell’utente (I kow what is better for you, è lo stile Apple).
    A quel puinto, non si puo’ non pagare il conto quando, una volta fatta la scelta di una certa piattaforma, questa (in questo caso Nvidia) si rivela problematica.
    Tra l’altro la cosa più sconcertante di tutto ciò è che questi difetti segnalerebbero una certa approsimazione in qualche fase del processo di produzione, del tutto fuori luogo in prodotti così costosi.
    Sbagliare 3 modelli su 3 (come sembrerebbe se si considerano diverse le 3 serie di notebook proposte da Apple) la dice lunga.

    OT
    {
    Ho fatto un po’ di ricerche e non mi pare proprio che il problema del tuo notebook sia così diffuso (a dire il vero ho trovato un solo utente che dal 2004 ha avuto un problema alla m/b con quel portatile. Sarai tu?).
    Quando un’azienda ha una gamma composta da qualche decina di modelli, il rischio che tra le serie ce ne sia qualcuna poco riuscita è proporzionale.
    Ma il tuo caso non mi sembra nemmeno questo (a prescindere che il modello scelto non sia proprio il massimo).
    E dubito fortemente che dipenda da un difetto strutturale della scheda madre, mentre sospetto fortemente dipende da come il portatile è stato usato).

    }

  7. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Mac OS X Mac OS X 10

    @ Enrico

    Forse non tutti scrivono il problema su un forum, ha questo hai pensato vero?

    Mio zio vende prodotti informatici, nell’ultimo mese gli sono tornati indietro 5 ASUS uguali al mio, tutti con lo stesso problema.

    dipende da come il portatile è stato usato

    In che senso “da come è stato usato”? Lo uso parecchie ore al giorno, anche all’università ma di certo non lo sbatacchio a destra e a manca.. 🙄

  8. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows Vista

    EnricoC. ha scritto:

    Forse non tutti scrivono il problema su un forum, ha questo hai pensato vero?

    La mia fonte di informazioni al riguardo non son certo i forum, infatti.

    EnricoC. ha scritto:

    Mio zio vende prodotti informatici, nell’ultimo mese gli sono tornati indietro 5 ASUS uguali al mio

    Uhm….strano….sarà tuo zio che porta sfiga? :XD
    A parte gli scherzi, diciamo che la serie A6K non è mai stata tra quelle che mi son sentito di consigliare, ma nonostante la qualità discutibile del modello (la piattaforma su cui è basato non è tra le mie preferite, per così dire) non mi risultano problemi a carico della serie.
    In ogni caso stai confrontando casi che non hanno alcuna attinenza: un conto è un difetto che compare dopo X anni di utilizzo (quel modello fa ormai parte delle cose antiche, informaticamente parlando), un altro è che un prodotto presenti difetti appena tolto dall’imballo, com’è il caso dei difetti alla tastiera ed all’alloggiamento della batteria, un altro (ancora più grave) è l’aver puntato su una piattaforma che crea problemi con l’aggravante della recidività.

    EnricoC. ha scritto:

    n che senso “da come è stato usato”?

    Non so se è il tuo caso, ma molti causano problemi al portatile utilizzandolo su superfici che ne ostruiscono le griglie di aerazione.
    Questo, soprattutto in caso di utilizzo prolungato, causa un eccessivo innalzamento della temperatura che rischia di danneggiare qualche componente.
    Stessa cosa accade quando le ventole interne si riempiono a tal punto di polvere (creando quella odiosissima lanuggine) da rendere il loro compito quasi impossibile.
    Ma in ogni caso si tratta anche in questo caso di difetti di natura completamente diversa da quelli che molti utenti hanno avuto modo di rilevare sui nuovi MacBook.

  9. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows Vista

    mi dispiace mi dispiace e mi dispiace

    http://blogs.technet.com/feliciano_intini/archive/2008/11/28/apple-raccomanda-l-uso-di-software-antivirus.aspx

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: