Ricerca in FOLBlog

iPhone 3G, siamo alle solite

 Scritto da alle 00:15 del 20/06/2008  Aggiungi commenti
Giu 202008
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 9 anni 6 mesi giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

Steve Jobs racconta una barzelletta....
Come tutti ormai saprete, Apple ha annunciato che il prossimo 11 luglio inizierà la commercializzazione dell’iPhone 3G. Anche qui da noi in Italia.
La nuova versione dell’iPhone è stata notevolmente migliorata rispetto alla versione 1.0, su cui ho espresso tutte le mie perplessità in passato.
Alcune delle migliorie introdotte nell’iPhone 3G confermano implicitamente le lacune dell’iPhone precedente (connessione UMTS e GPS su tutte).
E’ divertente tornare indietro e rileggere ora la strenua difesa della “soluzione Apple” che aveva impegnato i soliti Apple-fan.
Si arrivava a sostenere che EDGE fosse meglio di UMTS, citando fonti superpartes, ovviamente (AppleIPhoneInfo 😀 ), e se lo dicono loro….
In ogni caso, a chi osava insistere nell’esprimere perplessità sull’iPhone, si tappava la bocca con il multitouch; ora sembra che questa funzionalità, che prima costituiva quasi da sola motivazione sufficiente per l’acquisto, non conti più di tanto.
Forse ci si è resi conto che la sua utilità si limitava allo zoom? O forse ci si è resi conto che il multitouch da utilizzare su aree di così ridotte dimensioni serve a poco ed incrementa l’usabilità di niente?
Non si sa. Sta di fatto che multitouch è il “pregio” meno citato dai soliti fan in relazione all’iPhone 3G.
Ora è tutto uno scintillare di UMTS (la nuova “soluzione Apple”, che arriva con un ritardo di qualche anno) e GPS.
Sul GPS, però, c’è qualche cosa da chiarire.
Sarà probabilmente solo questione di tempo, ma son certo che prima o poi anche la possibilità di installare un software di navigazione come TomTom Navigator rientrerà nella “soluzione Apple”.
Dopo che in tanti ci avevano sperato, l’iPhone ha deluso color che si aspettavano una fotocamera da 5 Megapixel, per colmare il gap con tanti smartphones concorrenti.
Ma insieme ad altre lacune che molti speravano venissero corrette, quella relativa alla fotocamera digitale è rimasta.
Poco male.
Ma c’è già chi si sforza di farci capire che 2 è meglio di 5 e che ‘sta storia dei megapixel è solo un mito 😀 :

La qualità d’immagine che iPhone riesce ad ottenere è sotto gli occhi di tutti: basta dare un’occhiata su Flickr alle foto scattate con lo smartphone con la mela e confrontarle con quelle ottenute da telefoni dotati, sulla carta, di caratteristiche superiori.

A prescindere dal fatto che le foto citate, scattate con il Nokia N95, a me sembrano migliori di quelle scattate con l’iPhone, confrontare foto di soggetti diversi, luoghi diversi, ambientazioni diverse, con luce diversa, è un pessimo modo per ottenere risposte sulle differenti qualità di due fotocamere; e poi, che tipo di interventi di post-produzione sono stati effettuati sulle foto originali?
Non si sa. Quindi che senso ha questo confronto?

Non metto in discussione i miglioramenti introdotti con la nuova versione dell’iPhone, anche se reputo grosse lacune l’impossibilità di espandere la memoria e la scarsa durata della batteria, ulteriormente peggiorata rispetto alla versione percedente, ma trovo sempre più intollerabile la pubblicità ingannevole che lo accompagna e le vessazioni commerciali che deve subire chi desidera acquistarlo.
Mi pare assodato che, allo stato attuale, sia impossibile acquistare un iPhone a $199 senza violare leggi o perdere il diritto alla garanzia, perchè non è possibile non considerare parte del prezzo da pagare il contratto, vincolante per 24 mesi, che si è costretti a sottoscrivere e perchè parte del costo di quell’abbonamento imposto viene riconosciuto ad Apple.
C’è anche chi si è preso la briga di calcolare il costo effettivo scoprendo che il prezzo dell’iPhone 3G non solo non è diminuito rispetto all’iPhone 1.0, come affermato da Steve Jobs, ma è aumentato!
A me pare evidente che Apple non sia in grado di vendere l’iPhone ai prezzi pubblicizzati ed ha inasprito la politica commerciale adottata per la versione precedente dell’iPhone: ora infatti non è possibile acquistare l’iPhone dall’Apple Store, ma occorre necessariamente rivolgersi ad uno degli operatori di fonia mobile partner di Apple.
Ed i prezzi dell’iPhone senza vincoli sono almeno 3 volte superiori a quelli pubblicizzati.

Infine, quali effetti si hanno sulla concorrenza tra operatori di fonia mobile che offrono connessioni UMTS, se chi acquista un iPhone è vincolato ad un contratto per 24 mesi? E chi nel frattempo l’abbonamento l’ha già sottoscritto? Se vuole un iPhone al prezzo raccontato da Steve Jobs sembrerebbe obbligato a sottoscriverne un altro, palesemente superfluo.

Credo che in Italia, dove una concorrenza “vera” tra operatori di fonia mobile  ha portato grandi vantaggi per il consumatore, sia saggio muoversi con cautela e senza fretta: mi pare abbastanza prevedibile che Wind, tagliata fuori dai giochi Apple, sarà in grado di rispondere proponendo abbonamenti con canoni molto più vantaggiosi, da sventolare sotto il naso di chi è indeciso se acquistare un iPhone o altro. E questo probabilmente innescherà un meccanismo che porterà anche TIM e Vodafone a fare altrettanto per i propri utenti non iPhonati.
E gli acquirenti dell’iPhone con capestro incorporato, non potranno avvantaggiarsene.
Infine, è saggio andarci piano anche perchè la concorrenza non sta a guardare.
Basta dare un’occhiata al nuovo smartphone Omnia della Samsung per ammirare un prodotto che sembra superiore in quasi tutto, più completo e versatile dell’iPhone 3G.
image
Ha anche una fotocamera digitale da 5 megapixel….. 😉

Ultimora
Le euforie e le speranze che il prezzo vaneggiato da Jobs sia vero pare comincino a cedere il passo all’evidenza dei fatti. Cito:
Il primo punto riguarda il prezzo: i $199 di iPhone 3G 8Gb vanno considerati un prezzo scontato.

ahhhh ecco ora ho capito! Prezzo scontato….E’ che non avevo appresso il dizionario Jobsesco-Gonzo 😀

il prezzo “vero” di iPhone 3G (da 8Gb e 16Gb) oscilla tra i $500 ed $700: sono cifre verosimili, molto vicine ai prezzi comunicati per l’Italia per la versione priva di contratto

Toh! Prezzo vero? Ma allora ho ragione a pensare che quello sparato senza nessuna vegogna dal buon Stiv Giobs era un gonzoprice?

[ratings]

Technorati Tags: ,cogito ergo sum,Apple

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: