Ricerca in FOLBlog

Interpretare i dati statistici

 Scritto da alle 09:56 del 20/06/2007  Aggiungi commenti
Giu 202007
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 10 anni 3 mesi 6 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

E’ curioso come si possano interpretare degli oggettivi dati statistici a proprio piacimento.

Punto Informatico spara una notizia basata su dati statistici relativi alla diffusione dei browser (pubblicati da NetApplications) che, a mio modo di vedere, sarebbe eclatante: ci sarebbe un declino di Firefox a favore di una ripresa di Internet Explorer.

E’ una bugia? Assolutamente no….se si considerano SOLO i dati relativi agli ultimi due mesi!
Guardando i dati, noterete anche voi che la tendenza generale sulla diffusione di Internet Explorere è in calo da almeno 2 anni a questa parte, mentre Firefox, tendenzialmente, guadagna terreno:

Internet Explorer a Giugno 2006 aveva una quota di mercato del 84,04% mentre Firefox si attestava al 10,77%.
Nel Maggio 2007, invece, Internet Explorer segna un 78,67% (-5,37%) mentre Firefox un 14,54% (+3,77%).
Si può parlare di riscossa di Internet Explorer? Direi proprio di no: una rondine non fa primavera, come diceva mia nonna.

Sempre sul NetApplication è dispobibile un’interessante statistica riguardo ai dati sull’utilizzo dei sistemi operativi:

Di questi dati, la cosa che mi ha impressionato maggiormente è la diffusione di Linux, che in questa statistica è incluso nella voce “Other”.
Per esplodere il dettaglio dei dati è possibile cliccare sul mese che interessa.
Risulterebbe che Linux, nel Maggio 2007, è utilizzato solo dallo 0,70% degli utenti. Ma confrontando il dato con quello del Giugno 2006 (0,38%) si potrebbe gridare al boom di Linux dato che in un anno ha raddoppiato la propria quota di mercato? Anche qui, se si vuol restare seri, direi di no!
Linux resta un sistema operativo di nicchia, almeno secondo questi dati.

Interessante poi il dato sulla diffusione dei sistemi Mac: 4,28% nel Giugno 2006, 6,46% nel Maggio 2007; l’incremento è totalmente da ascrivere alla piattaforma Mac Intel (questo fatto la dice lunga…).

Windows manterrebbe sostanzialmente invariata la sua quota di mercato.

Conclusione: come si vede, a partire dai medesimi dati, si può arrivare a dire tutto ed il contrario di tutto, a secondo delle convenienze!
Così come Punto Informatico ha pubblicato un articolo sulla riscossa di Internet Explorer, potrei pubblicare un post in cui parlo del boom di Linux. Entrambe le deduzioni, però, sarebbero basate su dati reali ed oggettivi, ma poco significativi.

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: