Privacy Policy

Ricerca in FOLBlog

In arrivo Apple MacBook Touch

 Scritto da alle 00:15 del 27/07/2008  Aggiungi commenti
Lug 272008
 

MacBook Touch

Si iniziano ad avere le prime anticipazioni su futuri prodotti che utilizzeranno l’interfaccia multitouch implementata sull’iPhone e l’iPod Touch da Apple ed ancor meglio in Surface di Microsoft.
Con il MacBook Touch di Apple, previsto in arrivo ad ottobre 2008, l’area in cui l’interfaccia touch agisce comincia ad essere un po’ più adeguata dei minuscoli 3,5” dell’iPhone.

Però c’è ancora qualcosa che non mi convince.
L’interfaccia grafica normale non può essere adatta al multitouch o al touch con le dita, e rischia anzi di essere estremamente scomoda.
Per esempio, guardando l’immagine del MacBook sopra riportata, immaginate di voler ingrandire una finestra alla sua dimensione massima; le tre icone che rappresentano i pulsanti associate al comando sono molto vicine, vanno bene se devo utilizzare il puntatore del mouse od un pennino, ma sono troppo vicine per essere utilizzate con le dita.
Sono convinto perciò che l’arrivo sul mercato dei pannelli multitouch imporrà un ripensamento delle interfacce grafiche, che andranno adattate sia alle nuove dimensioni del puntatore utilizzato (il nostro dito) ed anche per poter sfruttare al massimo le potenzialità (abbiamo 10 dita con cui è possibile un nuovo alfabeto di gestures corrispondenti a comandi).
Insomma avremo un’interfaccia grafica da utilizzare con il mouse oppure un pennino, ed una da utilizzare con il touch delle dita.

Inoltre, anche la dimensione dei pannelli multitouch dovrà essere adeguata (penso che la dimensione minima sia circa 22”). Sui tablet PC il touch ha senso solo se si utilizza un pennino oppure se si adottano interfacce appositamente studiate per il touch/multitouch con le dita.

Fonte

[ratings]

Technorati Tags: Apple-fan,MacBook Touch,intrerfacce

Articoli simili:

  7 Risposte a “In arrivo Apple MacBook Touch”

Commenti (7)
  1. Usando Safari Safari 526.11.2 con Mac OS X Mac OS X 10.5.4

    Probabile che il multitouch non escluda la presenza di un pennino. Anzi, avendo esperienza d’uso di un tablet (non multitouch ovviamente), ti assicuro che la cosa più comoda è prendere appunti, scrivere, sottolineare e disegnare con il pennino.

    L’uso delle dita su un multitouch sarebbe comodo/utile per le funzioni più semplici tipo: seleziona, sposta, ingrandisci, rimpicciolisci, etc.
    A meno che davvero non ridisegnino le interfacce grafiche degli OS (perché anche con Windows a volte è difficile “cliccare” sulla crocetta per chiudere una finestra a schermo intero perfino con il pennino).

    La tecnologia multitouch di Surface, per come la vedo io, sarà difficilmente portabile su un tablet o un altro dispositivo di piccole dimensioni, ma mai dire mai…

  2. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.1 con Windows Windows Vista

    Filippo ha scritto:

    Probabile che il multitouch non escluda la presenza di un pennino. Anzi, avendo esperienza d’uso di un tablet (non multitouch ovviamente), ti assicuro che la cosa più comoda è prendere appunti, scrivere, sottolineare e disegnare con il pennino.

    Sssst…sei matto?
    Quando ho osato dire una cosa del genere per l’iPhone 1.0 sono stato sempolto sotto una montagna di insulti…

    Filippo ha scritto:

    L’uso delle dita su un multitouch sarebbe comodo/utile per le funzioni più semplici tipo: seleziona, sposta, ingrandisci, rimpicciolisci, etc.
    A meno che davvero non ridisegnino le interfacce grafiche degli OS (perché anche con Windows a volte è difficile “cliccare” sulla crocetta per chiudere una finestra a schermo intero perfino con il pennino).

    Il problema è che risulta assai scomodo essre costretti ad utilizzare diversi sistemi di input per fare qualcosa; già dover passare da tastiera a mouse e viceversa è seccante.
    L’ideale è poter comandare l’interfaccia completamente sia con la tastiera, che con il mouse (o il pennino) che con le dita.
    L’importante è che quando inizi ad utilizzare un sistema di input possa completare il compito con lo stesso strumento.

    Filippo ha scritto:

    La tecnologia multitouch di Surface, per come la vedo io, sarà difficilmente portabile su un tablet o un altro dispositivo di piccole dimensioni, ma mai dire mai…

    Esattamente.
    Perciò ho sempre affermato che il multitouch su aree così limitate come quelle dello schermo dell’iPhone/iPod Touch o dell’touch pad del MacBook Air, è del tutto superfluo.
    In futuro credo che, grazie al multitouch, avremo un cambiamento soprattutto nei PC desktop: probabilmente mouse e tastiera sono destinati a scomparire (si utilizzerà una tastiera virtuale che comparirà quando occorre, come nei palmari); sui tablet o in genere sui device mobili è presumibile si utilizzerà un’interfaccia (probabilmente touch) ad hoc.

  3. Usando Safari Safari 526.11.2 con Mac OS X Mac OS X 10.5.4

    Enrico ha scritto:

    Sssst…sei matto?
    Quando ho osato dire una cosa del genere per l’iPhone 1.0 sono stato sempolto sotto una montagna di insulti…

    Io mi riferivo ai computer con touch o multitouch. Non ho mai provato un telefono con touchscreen (o multitouch) e quindi non posso dire se sia comodo o meno. Però è sicuramente più comodo un cellulare con un touch screen piuttosto che un tablet per quanto leggero (in termini di “libertà di usare le mani” e di peso dell’apparecchio). Che poi gli schermi dei telefoni siano troppo piccoli, bhe, lì sta al produttore studiare un’interfaccia con icone grandi, tasti distanziati etc.

    Vedo bene l’uso del touch in dispositivi portatili come telefoni e lettori mp3, anche senza pennino. Se poi uno deve scrivere poemi e con una tastierina simulata fa fatica allora sceglie altro.

    L’unica critica che faccio io alla nuova era del touch sui telefoni è che non c’è un feedback “sensoriale” per i non vedenti (tipo le piccole sporgenze, generalmente sul tasto “5”, dei normali telefoni), ma, senza voler discriminare i non vedenti, immagino che a loro possa non servire un telefono che fa le foto, che zooma le immagini con due dita, che ha un display grandissimo, etc.

    Enrico ha scritto:

    L’importante è che quando inizi ad utilizzare un sistema di input possa completare il compito con lo stesso strumento.

    Questo è fattibile attualmente con i tablet che usano la pennina. Il multitouch, che non è altro che un touch evoluto, non esclude che si possa continuare ad usare la pennina implementando però l’uso delle cosidette “gestures”. Immagina l’uso più comune che si fa di un tablet: in piedi, il computer su una mano, scrivi con l’altra. Con la penna ci riesci, con una tastiera virtuale no a meno che non si voglia scrivere con una mano sola… però magari con il multitouch sarebbe possibile zoomare con una mano o fare altre cose che con la pennina richiederebbero più azioni.

    Quindi per me il multitouch sui display dei tablet va bene, ma solo se ci mettono ancora la pennina.

    Le tastiere virtuali forse ci saranno, ma sempre con il limite del feedback sensoriale per i non vedenti che usano il computer (ce ne sono) e per chi scrive tanto per lavoro. Forse una tastiera normale in questi casi è ancora la scelta migliore.

    Per quanto riguarda la tecnologia di Microsoft Surface dicevo che non è implementabile, almeno per ora, perché usa delle telecamere e altri sensori sotto il pannello “finto touch” per individuare i movimenti e la posizione delle dita. Comunque non sono tecnicamente preparato e magari riusciranno a metterlo in un laptop.

    P.S.: Ho provato solo una volta per 5 minuti l’iPod touch di un amico e scorrere o selezionare le canzoni è più comodo che con un iPod normale. Non ho provato a scrivere con la tastierina o altro. Sempre per 5 minuti ho provato da mediaworld il trackpad multitouch di un MacBook Air e non mi è sembrato piccolo… il trackpad sul mio laptop è moooolto più piccolo eppure lo uso per scorrerci il cursore sui 15″ del monitor! 😀
    Però ripeto, li ho provati per, si e no, 5 minuti.

  4. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.1 con Windows Windows Vista

    @Filippo
    il feedback dell’interfaccia è indispensabile, non solo per i non vedenti, ma sempre, in ogni caso.
    L’interfaccia è meglio che restituisca un feedback audio/video e, nel caso di touch, anche tattile.
    Se non ricordo male Samsung nel suo Omnia (o Nokia o HTC) ha implementato un feedback tramite vibrazione.
    Che poi è la soluzione che certamente va bene sia per gli ipo-vedenti che gli ipo-udenti.
    Anche io vedo bene le interfacce touch sui telefoni.
    Ricordo che anni fa, mentre chiacchierando con un amico descrivevo come doveva essere il cellulare secondo me, immaginavo un cellulare tutto schermo, senza alcun tasto, con un interfaccia che faceva comparire ciò che serviva al momento opportuno.
    In modo abbastanza simile a quel che è poi stato realizzato con HTC e iPhone.
    A mio parere è in ogni caso indispensabile una interfaccia ad hoc per le dita.
    Qualcuno ha anche pensato a soluzioni che permettessero di “pilotare” le interfacce grafiche esistenti con il dito (vedi questo esempio).
    Ma secondo me si tratta solo di un palliativo, di un rimedio temporaneo in attesa di meglio.
    L’unica soluzione percorribile, IMHO, è lo studio di interfacce ad hoc.
    Quello che è già stato in pratica abbozzato con i vari iPhone/HTS Diamond/Samsung Omnia ecc.

    Il multitouch che si vede sull’iPhone o l’iPod Touch non è un vero multitouch. Al massimo un dual touch.
    Per multitouch intendo l’interfaccia del Surface o quella di Jeff Han.
    La pennina su tablet pc è indispensabile, se non altro per poter consentire lka scrittura a mano libera!

  5. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.1 con Windows Windows Vista

    utilizzo un tablet PC da diverso tempo e confermo la necessità di poter usare ANCHE la penna.
    bisogna notare e capire che esistono diversi tipi di “touch” e non tutti permettono di fare le stesse cose.
    i tablet che ho visto e provato fino ad ora, possono essere usati SOLO con la penna, infatti utilizzano il cosiddetto active digitizer (lo stesso sistema delle tavolette grafiche), che permette una maggiore precisione (risoluzione) del tratto; ma se in qualche frangente in cui sarebbe comodo si vuole utilizzare il dito, non si può.
    Gli smartphone e i PDA “classici” in genere utilizzano invece il touch screen, chiamato resistive (o passive) digitizer, che permettono di utilizzare sia il pennino che direttamente la punta delle dita.
    esistono dei tablet che hanno entrambe le modalità, in modo da poter sfruttare la precisione di uno quando serve (scrivere, disegnare, etc) e la comodità dell’altro (puntare, scorrere, chiudere, spostare, ridimensionare, etc), come ad esempio il Sahara Slate PC i440D della Tablet Kiosk.
    i recenti sistemi “multitouch”, come quello dell’iPhone o di Surface (o degli esperimenti di Jef Han), sono invece dei touch screen evoluti, che analizzano l’intera superficie e interpretano l’input mappandolo sulla funzione disponibile in quel momento a schermo più vicina al “gesto” rilevato (e questo avviene anche per un singolo tocco, rendendo sufficientemente precisa la selezione anche di elementi ravvicinati, come ad esempio i tasti della tastiera virtuale di iPhone).
    non credo che con questi sistemi sia possibile utilizzare un pennino per scrivere, credo che dovranno utilizzare una modalità mista, magari che faccia lo switch automatico quando si avvicina la penna allo schermo.
    infatti se ci pensate bene, se si utilizzasse un pennino su uno schermo multitouch si avrebbero risultati imprevisti per via della mano appoggiata sullo schermo per scrivere o disegnare in maniera naturale.

  6. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.1 con Windows Windows Vista

    @Daniele
    Nei tablet PC attuali si utilizza un’interfaccia grafica pensata e realizzata per l’utilizzo con un puntatore come il mouse. Il pennino ne è un valido sostituito, ed in certi casi, è anche più comodo (vedi scrittura a mano libera o disegno).
    Pensare di utilizzare quel tipo di interfaccia con le dita mi pare cosa poco saggia per i 2 motivi a cui ho già accennato: la dimensione delle aree attive (pulsanti, icone, slidebar, ecc) è adatta ad un puntatore e non alle dita e con 10 dita è possibile “un’espressività” nettamente superiore di quella possibile con la sola freccia del mouse.
    Non a caso le interfacce touch esietenti (iPhone/HTC, Omnia, ecc) sono interfacce ad hoc (se pur ancora tanto migliorabili).

  7. Usando Google Chrome Google Chrome 4.0.249.89 con Windows Windows Vista

    ma mi dite il prezzo? 😕 è fantastico mammamia xò kissà qnt costa

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: