Privacy Policy

Ricerca in FOLBlog

Il destino delle opensource company

 Scritto da alle 18:28 del 28/02/2008  Aggiungi commenti
Feb 282008
 

image
Sun acquisisce MySQL
, celeberrimo DB opensource (resterà tale ora?).

Insomma appena salta fuori qualcosa di buono sul pianeta opensource (anche se MySQL imperversa da anni, costituendo la M della diffusissima piattaforma LAMP), gli squali se la pappano, la acquisiscono, la inglobano, la annettono…

E pare che nessuna filosofia, nessun ideale, nessun credo, nessuna utopia sia in grado di resistere ad un miliardo di dollari.

D’altronde, evidentemente, conviene andare sul sicuro, spendendo un miliardo di dollari essendo certi di un buon risultato, piuttosto che investire un miliardo di dollari in ricerca (tanto c’è la comunità opensource?).

E’ questo il destino delle opensource company di successo?

Technorati Tag: Sun,MySQL

Articoli simili:

  4 Risposte a “Il destino delle opensource company”

Commenti (4)
  1. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.12 con Windows Windows XP

    Non so se ne sei al corrente che mysql è open source e free solo se rialsci i sorgenti sennò bisogna pagare la licenza commerciale.
    Comunque meglio che l’abbia acquisita Sun (che stà rilasciando molti dei suoi software open source, compreso java) che Microsoft o aziende simili.
    Bisogna vedere adesso cosa farà sun, anche se ritengo abbastanza probabile che non cambierà le licenze d’uso (nel caso mi preparo alla migrazione su PostGresSql totalmente open source).
    Comunque anche altre grosse aziende stanno investendo nell’open source (vedere ibm).

  2. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.12 con Windows Windows Vista

    @francesco calvisi
    Una precisazione: un software è opensource, per definizione, solo se vengono rilasciati i sorgenti.
    Hai ragione, il fatto che sia stata Sun a papparsi MySQL potrebbe essere il male minore.
    Il mio timore è non tanto che MySQL non venga più rilasciato opensource (la licenza GPL lo vieterebbe) o gratuitamente, ma che diluito nel mare di cose di cui si occupa Sun, possa rallentare la sua corsa al miglioramento divenendo sempre meno brillante.
    Ciò che è successo con Apple, MacOSX e OpenDarwin (specchietto per le allodole per tener buona la comunità opensource), dovrebbe far riflettere.
    Parlare di investimeno, in questo caso, mi sembra fuori luogo: questa è una acquisizione.
    Che altre aziende (soprattutto chi produce software) “investano” nell’opensource, non mi quadra; è questo quel che appare, bisognerebbe vedere quali sono gli obiettivi reali.
    Che interesse avrebbe una software house a finanziare potenziali concorrenti?

  3. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.12 con Windows Windows XP

    Ti rispondo volentieri, Sun da mysql incassa bei soldoni da tutti quei sistemi che usano mysql come db senza rilasciare i sorgenti (ti assicuro che sono molte e ben redditizie, tipo i programmi di gestione degli enti pubblici di una nota casa, vista con i miei occhi la fattura di licenza di 250€ iva x server).
    Mentre Apple da OpenDarwin non ci guadagna nulla.

    Mentre le Software house che investono in open source si trovano parte del lavoro fatto, maggiore sicurezza e diffusione delle proprie applicazioni. Il grosso del guadagno arriva da Assistenza e Consulenza post installazione, compresa personalizzazione, formazione ecc. Senza contare il guadagno d’immagine (vedere sempre caso IBM).

  4. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.12 con Windows Windows Vista

    @francesco calvisi
    “…Mentre Apple da OpenDarwin non ci guadagna nulla….”
    E Leopard a € 129,00 a licenza è nulla?

    Non vorrei fare la figura di quello che è contro l’opensource perchè, ti assicuro, non è così.
    Ho però il timore si tratti dell’ennesima utopia.
    Troppo lungo scrivere in un commento il perchè dei miei dubbi. Se vuoi puoi leggere qualcosa in questra serie di miei vecchi articoli.
    Confesso inoltre che sull’argomento non ho convinzioni consolidate ma solo dubbi, dubbi, dubbi..
    E sento puzza di bruciato.

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: