Privacy Policy [FOLBlog] Ideologie a corrente alternata (di enrico)

Ricerca in FOLBlog

Ideologie a corrente alternata

 Scritto da alle 00:15 del 13/02/2009  Aggiungi commenti
Feb 132009
 

image

Tempo fa (Nov. 2007) Credit Suisse pubblicò un’analisi che conteneva una teoria interessante di Heath Terry, che ha fatto il giro del mondo:

We believe that search is a natural monopoly business and expect that over time Google will continue to gain share until they have effectively reached 100 percent

Google, insomma, veniva giudicato nelle condizioni ideali per poter raggiungere una egemonia totale sul settore, e tutto ciò grazie ad una serie di condizioni che ne avrebbero favorito tale posizione.

I fatti sembrano confermare la previsione e la tendenza registrata è proprio quella.

Più volte ho affermato che trovo molto strano l’atteggiamento permissivista che le stesse autorità antitrust che sanzionano pesantemente (e giustamente) Microsoft ad ogni piè sospinto, hanno con altre società (Apple e Google in testa).

Ma ancor più sorprendente, ai miei occhi, è l’atteggiamento di coloro che usano due pesi e due misure quando si tratta di invocare ideologie ispirate alla libertà per biasimare pesantemente il monopolio Microsoft e quando invece si tratta di minimizzare (o ignorare completamente) monopoli di altri soggetti (vedi Apple nella musica digitale, vedi Google per i motori di ricerca).
Non sento vociare, protestare, indignarsi di fronte a quella (Google) che è stata definita la nuova Microsoft (sia per la capacità di produrre utili, sia per la voracità con cui fagocita le altre aziende inglobandole ed invadendo nuove aree di business, sia per il monopolio che si è costruita indisturbata).
Evidentemente a far indignare e a smuovere “le coscienze” non è un’ideologia, un principio, ma solo una mera, banale questione “di tasca”: Google offre quasi tutti i suoi servizi gratuitamente, Microsoft si fa pagare.

Non ho mai sentito nessuno interrogarsi sul costo reale dei servizi offerti da Google (in termini di rinunce alla privacy o sicurezza dei dati), sugli effetti nefasti che il monopolio Google, a differenza di quello satanico di Microsoft, avrebbe sulle altre povere piccole aziende che non possono competere con un colosso finanziario di quel calibro, sulla libertà, sulla ricerca…
Silenzio totale.

Vorrei che chi tanto si scaglia contro il monopolio Microsoft, o qualsiasi altro monopolio, mi spiegasse il suo silenzio di fronte a ciò che stanno facendo Apple e Google.
Perchè francamente non capisco la differenza.

Technorati Tag: Cogito ergo sum,,,Apple,

Articoli simili:

  7 Risposte a “Ideologie a corrente alternata”

Commenti (6) Pingbacks (1)
  1. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.6 con Windows Windows XP

    Quoto pienamente il tuo ragionamento/affermazione.

  2. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.6 con Windows Windows XP

    Vuoi sapere qual’è la differenza ? E’ che quelli che dicono certa gente non scopa hanno pienamente ragione. L’immaginario comune li vede giocare a fare gli hacker, a scrivere chissà quali diavolerie ma dal momento che fare l’hacker richiede doti sopra la media, i più si limitano a guardare qualche film ispirato alla letteratura cyberpunk e traspongono il tutto nella realtà dove la mega multinazionale super cattiva diventa microsoft e quelli che la combattono degli eroi.

  3. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.6 con Windows Windows XP

    Esiste una differenza che faccia si che non desti lo stesso scalpore.

    MS ha sempre disprezzato il proprio utente attraverso una serie di pratiche quantomeno odiose, non ultima l’avermi chiesto perche’ mai dovevo reinstallare un SO LEGALE insinuando che lo stesso copiando.

    MS si e’ sempre comportata da spaccona dicendo che gli altri erano mer_da quando mi pare che os/2 2.1, linux, apple e nokia non siano proprio giullari.

    MS si e’ rivelata ballista, piu’ volte ha fatto affermazioni non vere sostenute da amici bustarellati: msdos e’ a 32 bit, os/2 non potra mai far girare prg win 3.0 o la barzelletta di vista capable.

    Big G ha sempre tenuto un profilo basso fornendo, in apparenza, un servizio gratuito e senza lacci dolorosi.

    Quindi se e’ odioso il monopolio e’ sicuramente piu’ fastidioso quello ottenuto con la forza dell’abuso che quello ottenuto con la forza ANCHE della qualita’.

    tra due tiranni si spodesta prima quello sanguinario, no?

  4. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.6 con Windows Windows Vista

    @ claudio:
    Premesso che genaralizzare un disprezzo verso l’utente da una scortesia di un operatore del call-center mi sembra eccessivo.
    Vorrei fati notare che Microsoft per lungo tempo ha sfruttato un vuoto legislativo, che è stato riempito anche a suon di sentenze in tribunale che l’hanno costretta a sontuosi risarciementi.
    Quindi l’immagine che ha ora, è quella distorta da lunghi anni in cui ha odiosamente sfruttato la situazione a suo vantaggio (senza per altro mai farne mistero, dato che tutto era o poteva sembrare lecito fino a quando un tribunale ha sancito che non lo fosse).

    Se si vuole capire come stanno oggi le cose, occorre però tentare di liberarsi del pregresso e dei pregiudizi. Non si può ogni volta giustificare malefatte altrui con il fatto che 10 anni fa le faceva Microsoft.

    Se invece si vuole trovare solo un modo per continuare ad alimentare odio o antipatia, il ricorso a quel che è successo 10 anni fa va bene.

    Ora Microsoft ogni volta che scantona viene castigata, come è giusto che sia.
    Mi domando perchè non accada altrettanto per altri.

    Google e Apple fanno oggi quelle cose che per anni hanno fatto meritare a Microsoft il biasimo planetario.

    Il fatto che lo facciano in modo meno antipatico non solo non è per niente meglio, ma solo più subdolo e perciò più pericoloso.

    Tra due tiranni, quello che non si spodesta facilmente è quello che sembra agire per il bene del popolo, ma che in realtà fa le stesse cose del sanguinario, senza però spargimenti di sangue (che ne rivelerebbero chiaramente la vera indole).
    A me interessa il risultato finale, non come ci si arriva.

    Per restare nell’esempio, un dittatore resta dittatore sia se ci arriva con una sanguinosa rivoluzione o colpo di stato, sia se ci arriva con il consenso ebete delle folle (vedi Hitler) e gli effetti della dittatura sono identici. Una volta al potere, quei pochi che reiscono a vedere oltre le apparenze vengono tacitati, sia con modi raffinati che con modi brutali.

    E’ lo stesso pericolo che in molti vedono nella concentrazione del potere mediatico a cui siamo soggetti in Italia e che non ha pari in nessun altro paese democratico del mondo.

    Ma per “il popolo” il secondo metodo (quello meno antipatico e subdolo) è molto, molto più pericoloso e duraturo negli effetti.

    Google nasconde il suo agire dietro alla gratuità economica dei propri servizi (che vengono pagati ad insaputa degli utenti in altro modo, poco trasparente), Apple ricorre ad una suggestione mediatica alimentata da un’abile marketing e coadiuvata da siti e blog compiacenti che contribuiscono a generare folle di acritici fan inebetiti ed esultanti, in grado di prendere per oro colato ogni comunicato stampa o slogan.

    Apple da sempre è accusata di censurare i dissenzienti e di mettere a tacere chi ha mangiato la foglia con risarcimenti milionari.
    E queste cose stanno accadendo oggi, impunemente, sotto gli occhi di tutti, non 10 anni fa.
    Perciò, se permetti, mi preoccupo più di quel che accade oggi che di quel che è stato.
    Microsoft, seppur potente, è severamente sorvegliata ed ogni passo falso lo paga cara.
    Posso chiedere la stessa sorveglianza anche per gli altri, senza essere automaticamente catalogato come fan o hater?

  5. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.6 con Windows Windows XP

    sono fondamentalmente in accordo con le tue tesi con 2 distinguo:

    1) comunque sia dopo 25 anni che sento bugie ne ho piene le scatole, ok e’ pregiudizio, ma anche la pazienza ha un limite.

    2) l’arroganza proviene e le bugie sono odierne, e se vogliamo classificare le frasi dei vari balmer &co come semplici boutade ok. Oppure abbiamo un fantastico successo, lo zune, e i telefoni WM come l’i-phone costano 100$.

    E la storiella del vista capable?
    non e’ mica di 10 anni fa!

    Parliamo dei driver Nvidia, super partner di MS costretta a distribuirli di frodo?

    Con questo intendo dire che se bigG aveva dei concorrenti e probabilmente non capitera’ piu’ per supremazia tecnologica (quanto sono grossi i data center?) che altro per MS cio’ e’ avvenuto anche di recente, poco prima del il lancio di vista, per prevaricazione.

    Apple e’ piu’ aggressiva e usa la leva dello snobbismo, dopotutto se vogliono un ampli a valvole qual’e’ il problema?

    Sono prodotti che comunque FUNZIONANO.

    e non e’ poco.

  6. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.1b2 con Windows Windows Vista

    claudio ha scritto:

    E la storiella del vista capable?
    non e’ mica di 10 anni fa!

    Della cosa ho scritto anche io.
    C’è da dire che in quest’ultimo caso di certo Microsoft non ha tratto vantaggio, anzi l’aver consentito di installSono prodotti che comunque FUNZIONANO.

    Intanto il fatto che funzionino, che detto in quel modo sottintende “al contrario dei prodotti Microsoft” è semplicemente falso.
    Nel senso che non funzionano meglio di quanto funzioni Vista (non Vista del 2007, non XP del 2002, Non Windows 95 etc).
    Però, e tu ne sei la dimostrazione, la gente è convinta che funzionino meglio dei concorrenti, se non per meriti propri, per gravi difetti dei prodotti altrui.
    Questo è il risultato dell’abilità di Apple nel marketing, che da sempre gli invidio.
    La realtà dei fatti è un po’ diversa.
    Ma non voglio riaprire un flame di Vista vs. Leopard….
    Vorrei solo farti notare che Leopard è realizzato per girare nella bambagia di un ambiente chiuso, e protetto, di complessità estremamente limitata mentre Vista (o Linux) è progettato per girare su qualsiasi PC.
    La regola dovrebbe essere che Leopard sia perfetto (e non è così) e che Vista invece giri a fatica (e non è così).
    In realtà Leopard e Vista sono tutt’altro che perfetti, entrambi hanno bug, entrambi hanno aspetti che vanno migliorati ma entrambi fanno il loro lavoro.
    Chi è più bravo, Leoaprd a girare su 4, 5 configurazioni hardware o Vista a girare su 400, 500 configurazioni hardware differenti? (ti prego, non fare le pulci ai numeri, sparati a caso, ma cerca di capire il concetto che tento di esprimere).

    Questo solo per dirti che secondo me molto odio verso Microsoft non è più giustificato, e su questo sentimento fa leva chi, anche con palle colossali, vuol convincere a cambiare sistema.

    Ballmer e Jobs? Lasciamoli perdere! Sparano cazzate ogni tre per due!
    Puro marketing.
    Le chiacchiere non le considero, io guardo i fatti.

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: