Privacy Policy

Ricerca in FOLBlog

I conti della serva

 Scritto da alle 01:15 del 28/10/2008  Aggiungi commenti
Ott 282008
 

Money

Ho già parlato in passato di quello che, dal mio punto di vista, è l’anomalo comportamento di chi, cliente Apple, si rallegra degli utili dell’azienda di Cupertino, non rendendosi conto che questi sono in trade-off con il contenuto del proprio portafoglio.
L’atteggiamento che, a pensarci bene, sembra poco sensato, pare però contagioso.
A completare la mia riflessione interviene un articolo di Andrew.

Come fa Apple, stante la sua quota di mercato ad avere una capitalizzazione superiore a tutti gli altri produttori di computer (tra cui Dell) e una liquidità simile a quella di Microsoft?

Le ragioni potrebbero essere due.
La prima è quello che Andrew definisce indotto e che in passato ho chiamato vampirizzazione (parassitismo) di business altrui: una consistente parte degli utili Apple deriva infatti dalla vendita di canzoni e da fee sui contratti telefonici del suo iPhone.

La seconda ragione potrebbe essere il ricarico applicato da Apple sui suoi prodotti.
Apple è il produttore che forse più di altri è accusato (a torto o ragione) di avere prezzi alti, fuori mercato.
Spesso mi è capitato si sostenere che Apple getta spesso fumo negli occhi, spacciando come indispensabili e troppo spesso innovative della features che, ad esser generosi, sono poco più che superflue o dettagli quasi insignificanti.
In molti avevano ritenuto (e forse sperato) che la monoscocca in alluminio dei nuovi MacBook avrebbe contribuito ad una riduzione dei prezzi, ma la cosa non s’è verificata,

nonostante questa ammirevole ingegnerizzazione comporti un risparmio nei costi di produzione.

come fa notare Andrew.
La mancata riduzione di prezzo sembra ancor meno sensata alla luce della tanto criticata scomparsa della porta FireWire e della scelta di utilizzare DisplayPort, scelte che comportano ulteriori risparmi sui costi di produzione ma che Apple si è ben guardata dal condividere coi propri fedeli clienti.

Andrew conclude con una serie di considerazioni che mi trovano d’accordo:

Ovviamente è pacifico che se un’azienda fa un prodotto valido, e i computer Apple lo sono, debba guadagnarci tanto. È altrettanto pacifico che l’utente non va preso per il culo facendogli credere cose non vere. Basterebbe dirgli: siccome che siamo molto bravi e pensiamo che tutti gli altri fanno schifo allora abbiamo deciso di farvi pagare di più.

Meditate gente, meditate. E gongolate meno.

Technorati Tag: Apple,Cogito ergo sum

Articoli simili:

  14 Risposte a “I conti della serva”

Commenti (13) Pingbacks (1)
  1. Usando Safari Safari 525.20.1 con Mac OS X Mac OS X 10.5.5

    Mi domandavo sorpreso, ma questo è un blog imparziale che tratta tecnologie ICT o è uno dei tanti blog anti Apple?
    Confido in una risposta sincera.

  2. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.3 con Windows Windows Vista

    @Sconvolto
    Devi essere proprio sconvolto, se hai letto qualceh articolo e non l’hai capito.
    ma dubito tu l’abbia fatto.
    Salutami EnricoC 😉

  3. Usando Safari Safari 525.20.1 con Mac OS X Mac OS X 10.5.5

    Certo che te lo saluto, tu salutami Dovella e Paperino, altri due filosofi.
    😉

  4. Usando Safari Safari 525.20.1 con Mac OS X Mac OS X 10.5.5

    Da queste parti raramente una parola spesa bene per Apple, come mai?
    🙄
    Eppure sembra una buona azienda.

  5. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.3 con Windows Windows Vista

    Sognami stanotte ha scritto:

    Da queste parti raramente una parola spesa bene per Apple, come mai?

    A vantare Apple, ci pensa…Apple stessa e tutto il gregge di Apple-fan 😉
    A me piace mettere in evidenza le contraddizioni, le prese in giro, gli atteggiamenti discutibili.
    Non mi interessa ne’ vantare, ne’ affossare Apple ma solo smascherare quelli che ritengo comportamenti scorretti.
    E mi piace discutere sulle cose che gli Apple-fan danno per scontate e vere, ma che scontate e vere non sono.

  6. Usando Safari Safari 525.20.1 con Mac OS X Mac OS X 10.5.5

    Davvero interessante questa tesi, resta il fatto che da queste parti raramente si trovi una parola spesa bene per Apple.
    È inutile tergiversare.
    Inoltre, il lettore occasionale dovrebbe venire informato che sta visitando un sito anti-Apple e pro-Microsoft.
    Magari mettete un logo che richiami la Società di Redmond, oppure una sotto-testata che specifichi “Questo sito è di parte, visitatelo a vostro rischio”.
    😉

    Resta il fatto che apprezzo l’onestà del moderatore di folblog: su siti vostri amici, ma di livello estremamente inferiore, (come aovestdipaperoga) commenti del genere sono stati eliminati senza preavviso.

    Proprio per aumentare la correttezza del blog ammetterei la tendenza estrema a Windows e l’impossibile imparzialità dei post.

  7. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.3 con Windows Windows Vista

    @ Sognami stanotte:
    Probabilmente altrove ti bannano quando utilizzi questi simpatici indirizzi email:

    Fired!

    Io invece li mostro in modo che tutti si possano fare un’idea di che personcina a modo sei.

    P.S.
    A proposito di ammissioni, perchè non inizi ad ammettere di non aver letto nessuno degli articoli del blog?

    P.P.S.
    Salutami il degno compare EnricoC.

  8. Usando Safari Safari 525.20.1 con Mac OS X Mac OS X 10.5.5

    Alla faccia della privacy, ci avrei scommesso che l’e-mail sarebbe stata visibile, quindi l’avviso “l’email non verrà pubblicata” è vero in parte.

    Sappiatelo lettori, oltre ad essere un sito di parte, ha la possibilità di leggere il vostro indirizzo di posta.
    Ma siamo certi che no lo pubblicherà in una spamlist, vero?
    A meno che non lo faccia uno spyware del quale il moderatore è inconsapevolmente affetto.
    😀

    Comunque tu salutami Dovella.

    Resta il fatto che da queste parti raramente si trovi una parola spesa bene per Apple.
    Intanto non hai considerato le mie proposte, che sono tutt’altro che discutibili.

    Il lettore occasionale dovrebbe venire informato che sta visitando un sito anti-Apple e pro-Microsoft, e che la sua e-mail è visibile al moderatore.

    Proprio per aumentare la correttezza del blog ammetterei la tendenza estrema a Windows e l’impossibile imparzialità dei post.

  9. Usando Safari Safari 525.20.1 con Mac OS X Mac OS X 10.5.5

    😉

    A presto.

  10. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.3 con Windows Windows Vista

    Sognami stanotte ha scritto:

    Alla faccia della privacy

    Spero per te che quello non sia il tuo vero nome.
    Anche se forse ti starebbe bene.

  11. Usando Safari Safari 525.20.1 con Mac OS X Mac OS X 10.5.5

    Ehhh… gira gira intanto non rispondi e non ti assumi responsabilità.
    Uguale a tutti gli altri, uguale!

  12. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.3 con Mac OS X Mac OS X 10

    Mi spieghi lo scopo di lincare foto “discutibili” al tuo nome? Le dobbiamo sognare la notte? Da quanto tempo hai questa sindrome?

  13. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.5 con Windows Windows XP

    Il fatto che simili poveracci si presentano con nick e mail di cotanto basso livello dimostra che la critica dell’articolo ha colpito ed affondato più di qualcuno.

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: