Privacy Policy

Ricerca in FOLBlog

Heat different

 Scritto da alle 11:07 del 25/05/2009  Aggiungi commenti
Mag 252009
 

Bei tempi quelli in cui un problema si risolveva con un riavvio
Il solito caso isolato

Heat different

Technorati Tag: ,humor

Articoli simili:

  30 Risposte a “Heat different”

Commenti (30)
  1. Usando Internet Explorer Internet Explorer 8.0 con Windows Windows 7

    Un grande pingback per i Worm 😀 http://macdefectandproblems.blogspot.com/2009/05/heat-different.html

  2. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows XP

    Eppure una volta facevano i powerbook di plastica che sti problemi non li avevano… ah la voglia di risparmiare a tutti i costi…

  3. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Ubuntu Linux Ubuntu Linux

    E pensare che hanno sempre detto che i PowerPC “scaldavano” (senza che avvenisse mai niente del genere).

  4. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows XP

    Nei powerbook di una volta potevi scegliere se inserire due dischi rigidi in più, due lettori cd o perfino due batterie: mai esploso uno… chissà perchè…

  5. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows XP

    Io lo metterei in frigorifero.

  6. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows XP

    Meglio un sacchetto sigillato di ghiaccio secco ed un panno assorbente in mezzo che se condensa…

  7. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows XP

    Ma sull’Apple store non ho trovato questi prodotti (ghiaccio secco e panno), vanno bene di qualsiasi marca?

  8. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows XP

    Decade la garanzia

  9. Usando Internet Explorer Internet Explorer 8.0 con Windows Windows Vista

    @ 0verture:
    “Decade la garanzia” 😀 Grande!

  10. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows 7

    Shance ha scritto:

    Ma sull’Apple store non ho trovato questi prodotti (ghiaccio secco e panno), vanno bene di qualsiasi marca?

    C’è un bundle: iBag + iIce. € 99,00

  11. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Mac OS X Mac OS X 10

    C’è un iBag ricondizionato a 96 euro, corro a prenderlo, grazie!

  12. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows XP

    Convenientissimo :mrgreen:

    Ma se i macachi fossero tutti studenti di agraria, avessero il vizio di andare in campagna con il mac ed inciampando facessero cadere il portatile in una montagna di letame, apple venderebbe loro carta igienica refurbished ? :mrgreen:

  13. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows XP

    No no no!

    C’è il sensore, al contatto del letame il MacBook diventa marroncino e la scocca non è coperta da garanzia. Non si getta un Mac nel letame, sacrilegio!

  14. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5b4 con Windows Windows 7

    LOL :mrgreen:

    Presto, lo devo vendere prima che arrivi l’estate 😆

  15. Usando Safari Safari 528.17 con Mac OS X Mac OS X 10.5.7

    Io il ghiaccio secco ce l’ho pure in laboratorio… ma penso che metterò il Macbook in azoto liquido!! Ah no, spetta… qui in Svizzera non ci sono i 40 °C che vi ritrovate lì! :XD

    Comunque ieri l’ho sparato a più di 70 °C di CPU facendo questo:

    Informatici/publisher delle mie brame… a me una risposta! Mi sono trovato in questi giorni di fronte ad un problema apocalittico.

    Domani parto per un congresso a Washington DC con i colleghi del lab e tutti abbiamo preparato dei poster con le ricerche che stiamo facendo. Gli utenti con Windows usano Powepoint 2003 o 2007. Io uso, con il Mac, uso Pages.
    A parte che su due computer non è stato assolutamente possibile stampare in pdf nè con Adobe Acrobat Pro 9.0 nè con PDFcreator e quindi glieli ho convertiti io… un genio del male si è inventato che deve essere tutto convertito in CMYK pena colori schifosi nel poster.

    C’è chi ha regolato tutti i colori delle immagini in CMYK con Photoshop e poi le ha incollate in Powerpoint.
    C’è chi ha lasciato le foto in RGB e ha convertito in PDF normale.
    C’è chi ha convertito in PDF-X che, mi pare di aver capito, salva anche i bilanciamenti dei colori in CMYK (ho capito male?).

    Alla fine abbiamo lavorato come deficienti per niente perché tutte le soluzioni hanno restituito dei colori orribili e la cosa migliore è stato convertire in PDF normale e poi stampare senza dire niente al plotter.

    Qual’è il modo migliore/giusto di procedere in questi casi?
    Un volenteroso che scriva una piccola guida sarebbe benedetto da tutti.

  16. Usando Internet Explorer Internet Explorer 8.0 con Windows Windows XP

    Ma il file PDF te lo devi stampare in casa (hai tu il plotter?) oppure lo invii in stamperia?

  17. Usando Safari Safari 528.17 con Mac OS X Mac OS X 10.5.7

    Non ho un plotter. Qui è sorto un altro problema. Alcuni l’hanno mandato ad una copisteria esterna, altri (tra cui io) l’hanno mandato in stampa ad un plotter interno collegato in rete.
    Io ho fatto così:
    1. Fatto il poster in Pages.
    2. Selezione dei vari colori dalla palette standard (per riquadri, scritte, grafici).
    3. Con gli slider CMYK di Pages ho confermato le percentuali e i colori “a video” sono cambiati.
    4. Ho salvato in PDF-X.
    5. Ho madato in stampa su un plotter HP dicendogli di fare l’emulazione CMYK SWOP e Colorsmart RGBs.

    Non ho ancora il poster sottomano perché a quanto pare c’è una lunga coda di documenti in stampa (plotter di rete).

  18. Usando Safari Safari 528.17 con Mac OS X Mac OS X 10.5.7

    Per slider CMYK e palette dei colori di Pages intendo questi.

    P.S.: Enrico, scusa per l’OT.

  19. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows XP

    La calibratura in fase di stampa è un lavoro molto complicato. Io infatti mi affido ad un “amico” stampatore, fa magie con le calibrazioni. Non oso stampare in casa (anche perchè non ho un plotter ma una OKI 9300C).

    La difficoltà sono prorpio i due mondi, a monitor usiamo 3 colori ed in stampa 4. Ci sono colori che si vedono a moniotor e risultano diversi in stampa ed il contrario.

    Il consiglio che ti posso dare è di evitare di usare colori particolari che sicuramente non possono risultare in stampa, non uso PowerPoint e nemmeno Pages, uso i pacchetti Adobe (hanno la preview con i profili colori) e per fortuna non faccio slide!

    😆

  20. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows 7

    Shance ha scritto:

    C’è un iBag ricondizionato a 96 euro, corro a prenderlo, grazie!

    :XD

  21. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows 7

    Filippo ha scritto:

    P.S.: Enrico, scusa per l’OT.

    Nessun problema.
    L’argomento è interessante.

  22. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows 7

    @Shance, Filippo

    Scusate l’ignoranza, ma un aggeggio come questo Calibratore Lacie potrebbe aiutare a risolvere il problema?
    Mi spiego: calibrando il monitor in modo che mostri i colori con maggiore fedeltà, è poi possibile, indirettamente, ottenere una maggiore fedeltà in stampa?
    Oppure sarebbe comunque necessaria una calibrazione pre-stampa per ridurre eventuali distorsioni introdotte dal plotter?

  23. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows XP

    @Enrico
    Quell’economico strumentino è si utile per calibrare il monitor (se il monitor costa meno del calibratore cambierei moniotr però 😎 ) secondo certi prifili colore.

    Non avrò mai una resa identica alla stampa in quanto sono proprio due tecnologie diverse, colore sottrattivo l’uno e addittivo l’altro.

  24. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows XP

    Per dire, basta cambiare il colore della carta su cui si stampa o il tipo di luce che c’è nell’ambiente in cui il poster viene poi visto a cambiare e a mandare a quel paese tutto il lavoro di calibrazione… 😡

  25. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows XP

    Cito WikiPedia:

    “I colori ottenibili con la quadricromia (sintesi sottrattiva) sono un sottoinsieme della gamma visibile, quindi non tutti i colori che vediamo possono essere realizzati con la quadricromia, così come non tutti i colori realizzati con l’insieme RGB (RED GREEN BLUE) cioè quelli che vediamo sui nostri monitor (sintesi additiva) hanno un corrispondente nell’insieme CMYK.”

  26. Usando Safari Safari 528.17 con Mac OS X Mac OS X 10.5.7

    Enrico ha scritto:

    Scusate l’ignoranza, ma un aggeggio come questo Calibratore Lacie potrebbe aiutare a risolvere il problema?

    Come ha detto Shance, purtroppo non risolve il problema. Le differenze tra i colori sul monitor e quelli della stampante dipendono da carta, inchiostri, luce e dipendono molto anche dal profilo colore impostato. Per il plotter della HP che ho usato sono scaricabili da internet 12 profili di colore diversi associati al diverso tipo di carta… e io non so che carta ci fosse nel plotter (presumo la più economica, e ho scelto il profilo per quella). 😳

    Comunque, ora ho il poster qui in mano. Il risultato è che i colori stampati sono molto molto simili a quelli ottenuti salvando il file originale in PDF-X (che dovrebbe contenere le informazioni CMYK o qualche cosa del genere). Ovviamente sono diversi dai colori impostati in Pages.

    Quello che mi chiedo è: cosa avrei ottenuto stampando direttamente da Pages senza convertire in PDF-X? Il plotter adegua i colori in qualche modo? In pratica non capisco se devo fare un documento in RGB e lo converte lui in CMYK o farlo in CMYK per avere colori simili all’RGB. Bho… 😀

  27. Usando Safari Safari 528.17 con Mac OS X Mac OS X 10.5.7

    Il tipo del servizio stampa ci ha detto che fare i poster in Powerpoint (e anche Pages presumo) è la cosa peggiore in assoluto. Lui suggeriva di usare Adobe Indesign.
    Peccato che tutti usino i software più economici o a portata di mano, cioè i due suddetti.

  28. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows 7

    @Filippo
    il tipo del servizio stampa ha ragione, per stampare in tipografia si lavora in cmyk in modo nativo, fin dall’inizio, quindi prima cosa, si convertono tutte le immagini da rgb a cmyk (usando photoshop) e poi esportando l’impaginato in pdf utilizzando un software che suppporti questo spazio colore, come appunto indesign o freehand, o, in alternativa, rimanendo nell’open source, con scribus (che però è meno user friendly delle controparti commerciali)

    tutto questo dando per scontato che si stia lavorando su un monitor di riferimento, tipo lacie, eizo, nec…correttamente calibrato…il resto è tutta esperienza e ‘talento’ (i grafici bravi bravi, riconoscono i colori, anche senza guardarli a video, leggendo semplicemente le percentuali delle componenti CMYK del colore) 🙂

  29. Usando Safari Safari 528.17 con Mac OS X Mac OS X 10.5.7

    @Luca:

    Ok, ma in mancanza di software tipo freehand o indesig, come ci si deve comportare? Tengo le immagini in RGB, faccio con Powerpoint e incrocio le dita? Converto in PDF-X?
    Il problema è che lavoriamo con immagini che devono avere colori fedeli all’originale, ma non abbiamo strumenti da tipografia (monitor calibrati, etc).
    Ho ritirato anche i poster dei colleghi che li hanno mandati alla tipografia esterna. Fatti in Powerpoint, convertiti in PDF normale e mandati via mail. Sono venuti molto bene… ma chi li ha stampati ci ha messo le mani in qualche modo? Ha impostato le stampanti in modo speciale?
    Tutto questo perché c’è la possibilità di usare un plotter aggratis all’interno del politecnico, ma la gente non vuole perché dice che i colori vengono fuori scazzati.

  30. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.10 con Windows Windows 7

    @Filippo:

    quella che ti ho indicato prima, è la procedura che utilizziamo normalmente noi grafici per produrre materiale da stampa.
    per il fatto che i tuoi colleghi abbiano ottenuto buoni risultati, non saprei dirti il perchè…forse le immagini erano già buone in partenza, oppure, esportando in pdf hanno utilizzato un profilo colore diverso…

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: