Ricerca in FOLBlog

Fumo negli occhi

 Scritto da alle 11:04 del 13/07/2007  Aggiungi commenti
Lug 132007
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 10 anni 3 mesi 9 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

La notizia non è nuovissima perchè circola in rete già da qualche giorno: Apple ha brevettato il mouse multitouch.
Sempre a caccia di hype (un misto di esagerazioni e aspettative che è spesso tipico delle nuove tecnologie), ora si aggarappa alle interfacce multitouch.
Non so a voi, ma a me da un po’, Apple da’ l’impressione di un’azienda alla caccia del colpo a sensazione, fine a se stesso, senza un progetto globale. Brutto segno; di solito indica un’azienda che naviga in cattive acque e cerca di dare gli ultimi colpi di coda per tentare di non affondare.

Premessa: le interfacce multitouch, a mio parere, segneranno una vera e propria rivoluzione, incrementando notevolmente l’usabilità dei computer. E penso sarà la fine per mouse e tastiere, almeno per quanto riguarda la maggior parte delle scrivanie!
Vedremo “monitor” quasi orizzontali che avranno contemporaneamente funzioni delle attuali periferiche di input e di output, in un unico strumento.
Per avere un’idea delle loro potenzialità, date ad esempio un’occhiata a questo filmato dimostrativo dell’interfaccia di Jeff Han.

Ma un mouse multitouch…. a che cacchio serve? Cosa aggiunge? A chi serve? E chi riuscirà ad utilizzarlo?
Immagino la faccia di chi pensa che 3 tasti sul mouse siano troppi per 5 sole dita (Apple per prima!), figurarsi un mouse da utilizzare con più di un dito per volta!
Il multitouch, a mio modestissimo parere, è utilizzabile su una superficie piatta, stabile, non certo su una superficie bombata, che, in più, è pensata per muoversi sul piano nel modo più scorrevole possibile.
La grandiosità di apparecchi come il mouse è dovuta soprattutto all’etrema semplicità d’uso ed al fatto che, nelle interfacce grafiche, con un gesto naturalissimo sostituisce la digitazione di un comando.
C’è veramente necessità di migliorare il mouse dotandolo di interfaccia multitouch?
Secondo me no, e tutti i pulsanti aggiuntivi che sono comparsi nel tempo, incrementano di pochissimo l’utilità dello strumento, ma han fatto lievitare di molto il prezzo.
E Apple, una multinazionale come tante altre, dotata di scaltrezza commerciale come tante altre, non sembra volersi lasciare sfuggire l’occasione di spremere un altro po’ il parco buoi dei propri utenti.

Torniamo al nostro mouse multitouch; proviamo a simularne l’uso con limmaginazione: prendete il vostro abituale mouse; probabilmente lo impugnerete come fan quasi tutti, con il pollice contrapposto ad anulare e mignolo, con indice e medio (le dita “operative”) rispettivamente su tasto sinistro e destro (anche per chi i Mac-users che i due tasti non ce li hanno…).
In alcuni mouse anche il pollice può essere utilizzato per premere alcuni pulsanti aggiuntivi.
La mano è rilassata, e poggia con naturalezza sul mouse; se indice e medio, le due dita “operative”, poggiano entrambe sul mouse non succede nulla.
Ma se il mouse è multitouch, non va bene, perchè il secondo tocco, in
un’interfaccia multitouch, è necessariamente associato ad una specifica funzione (altrimenti che multitouch sarebbe?).
Morale della favola? Dovete poggiare o uno o l’altro a meno che non servano entrambi per attivare una specifica funzione.
Vi sembra più comodo? A me per nulla, devo stare attento a non poggiare inavvertitamente il medio o l’indice, tenendo perciò la mano in una posizione di tensione per nulla naturale; insomma una pacchia per la sindrome del tunnel carpale!
Vi sembra che in questo modo si possano “finalmente” eseguire compiti aggiuntivi di cui sentite le mancanza? Non mi pare proprio!

Insomma, fumo negli occhi, effetti speciali, specchietti per le allodole…

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: