Ricerca in FOLBlog

Fine della pacchia?

 Scritto da alle 00:15 del 03/03/2009  Aggiungi commenti
Mar 032009
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 7 anni 2 mesi 2 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

Forse sono in arrivo novità non proprio piacevoli per alcuni utenti Tiscali.

Come è noto, è possibile richiedere una linea ADSL senza possedere una linea Telecom.
L’operazione comporta il pagamento di un canone e, spesso, costi di installazione superiori a chi richiede una linea ADSL avendo invece una linea Telecom per il servizio fonia.

Per fare un esempio concreto, se si richiede una linea ADSL Tiscali 8 mega, il canone mensile attuale è di € 19,95/mese (attivazione gratuita), mentre se si richiede la stessa linea ADSL senza avere una linea telefonica, il canone è di € 28,95/mese ed un costo di attivazione, una tantum, di € 50,00.

La linea ADSL senza linea telefonica Telecom è detta naked o “linea dati”.

Fino ad ora è però stato possibile ottenere una linea naked senza dover pagare ne’ canoni ne’ costi di installazione maggiorati.
Il primo passo è essere in possesso di una linea Telecom al momento in cui si richiede l’attivazione di una linea ADSL.
Dopo aver ottenuto l’attivazione della linea ADSL, è possibile fare la portabilità del numero Telecom presso un altro operatore, come Euteliavoip, che non preveda ne’ costi per la portabilità, ne’ canoni mensili per il servizio (si paga solo se e quanto si consuma).
Una volta che la portabilità si è conclusa con successo si è in possesso, a tutti gli effetti, di una linea ADSL naked, dato che il servizio di fonia non viene più fornito da Telecom.

Fino ad ora era conveniente in ogni caso richiedere l’attivazione della linea telefonica Telecom a chi non possedeva una  e successivamente una linea ADSL, anzichè chiedere direttamente l’attivazione di una ADSL naked, perché i costi di attivazione della linea Telecom ed il costo per la disdetta anticipata (via number portability), alla lunga si ammortizzavano con il risparmio sia del canone mensile, sia dei costi di attivazione della linea ADSL.

Di recente un mio cliente che anni orsono fece proprio questa operazione, ha ricevuto la seguente comunicazione da parte di Tiscali.

Canone aggiuntivo per linea naked

In due parole: Tiscali si rende conto che la linea su cui è attiva l’ADSL si è nel frattempo trasformata in naked, e forte di una clausola contenuta nel paragrafo 5 delle condizioni contrattuali di abbonamento che recita

5.2 Il Cliente prende atto che in caso di trasformazione del Servizio dalla versione Tradizionale a quella Solo Dati o Naked, a seguito del recesso del servizio telefonico di base, il profilo tariffario del Servizio Solo Dati o Naked potrà subire una maggiorazione per l’utente rispetto alle condizioni economiche previste per i normali Servizi illustrati nell’Offerta Commerciale. La maggiorazione corrisponderà in ogni caso all’importo aggiuntivo che Tiscali dovrà corrispondere a Telecom Italia quale contributo di attivazione o quale canone aggiuntivo per le linee Solo Dati. Il Cliente prende atto che Tiscali avrà facoltà di inserire dalla prima fattura utile il costo e/o canone aggiuntivo del Servizio Solo Dati o Naked, ….

notifica al cliente che da lì in poi il canone mensile per la linea ADSL verrà maggiorato.

Ho controllato anche la delibera citata nella comunicazione ed effettivamente ad un certo punto viene specificato

….nel caso in cui l’utente receda dal contratto di servizio di telefonia vocale con Telecom Italia, le condizioni tecniche ed economiche del servizio di shared access si mutano in quelle del servizio di unbundling dati;

E più avanti, Al punto 5 dell’articolo 35

Nel caso in cui l’operatore abbia richiesto il servizio di accesso condiviso, qualora l’utente disdica il contratto di accesso al dettaglio con l’operatore notificato, il canone per il servizio diventerà quello relativo al servizio di accesso unbundling dati. Poiché la migrazione non si accompagna a variazioni catene impiantistiche, non è dovuto alcun contributo di trasformazione.

Morale della favola: non c’è nulla da fare, s’ha da pagà!

Il canone richiesto consente di mantenere comunque la convenienza della scelta (passare ad altro operatore o ripristinare la fonia con Telecom ha costi decisamente superiori), ma allunga (e di parecchio) il periodo necessario per ammortizzare i maggiori costi per l’operazione di nakedizzazione della linea ADSL. Pur non essendo certa l’applicazione della maggiorazione, occorre tener conto del rischio che questa ci possa essere.

Per il momento non ho notizia di altri che abbiano ricevuto questa comunicazione da parte di Tiscali, quindi potrebbe trattarsi di un caso isolato (e particolarmente sfortunato).

Nell’attesa di scoprire se si tratta di un caso “sfortunato” o della fine della pacchia, teniamo le dita incrociate.

Technorati Tag: Tiscali,,,

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: