Privacy Policy

Ricerca in FOLBlog

Excellenze

 Scritto da alle 00:15 del 12/10/2009  Aggiungi commenti
Ott 122009
 

Un’azienda mi ha chiesto di sottoporre ad un test di verifica un candidato ad occupare un posto di lavoro vacante.

In particolare avrei dovuto verificare la sua “…ottima conoscenza…” di Excel, software di cui l’azienda fa pesante uso, anche a livello avanzato.

Per farmi una prima idea approssimativa, mi son fatto inviare il curriculum del candidato.
Ottimo curriculum, che lo rendeva un candidato ideale per ricoprire il ruolo che l’azienda committente gli voleva affidare.

Non avendo mai effettuato test del genere per conto terzi e ritenendo perfettamente inutili e fuorvianti i test generici, ho dapprima cercato di avere le idee chiare su come e per cosa l’azienda utilizzava Excel attualmente e quali potevano essere le esigenze future.

MI son persuaso che, oltre ad una buona padronanza di Excel, fosse necessario il ricorso alla realizzazione di Macro: ci son problemi che si risolvono con estrema facilità scrivendo due righe di codice piuttosto che ricorrendo ad arzigogolate combinazioni degli strumenti offerti da Excel.

Per sicurezza ho sottoposto il candidato ad un banalissimo quiz di 20 domande che mi consentiva di capire se effettivamente utilizzava con frequenza e regolarità Excel.
Data la sua “ottima conoscenza” di Excel mi aspettavo rispondesse alle domande senza incontrare la minima difficoltà, ma così non è stato: su alcune domande ha titubato in maniera eccessiva, per due non è stato in grado di fornire una risposta.
Primo campanello d’allarme….

Gli allora ho messo sotto il naso un foglio con il listato di una funzioncina e gli ho chiesto cosa fosse e se aveva idea di cosa facesse.
La funzione è questa:

Function Funzione(Valore As Double) As Double
Dim Scarto As Integer
Dim ValInt As Integer
ValInt = Int(Valore)
Funzione = Valore
If Valore <> 0 Then
Scarto = (Valore – ValInt) * 100
Select Case Scarto
Case 0 To 24
Funzione = ValInt
Case 25 To 60
Funzione = ValInt + 0.5
Case Else
Funzione = ValInt + 1
End Select
End If
End Function

Non fa altro che restituire un valore arrotondato in base ad un criterio personalizzato.

Ha riconosciuto che si poteva trattare di parte di una macro per Excel ma non aveva la più pallida idea riguardo alle istruzioni contenute.

Nonostante la totale mancanza di conoscenza di uno strumento che nel caso specifico poteva essere di fondamentale importanza, ho proseguito nel test, persuaso che la gran parte dei problemi si potessero risolvere con una combinazione di formule e tabelle pivot ed un’opportuna organizzazione dei dati.

Ho perciò chiesto di realizzare una tabella con tre righe e 4 colonne, facendo fare operazioni banali e qualche grafico.
E’ andato come un treno, dimostrando molta familiarità con quel tipo di utilizzo.

Ho voluto poi testare due aspetti fondamentali per chi usa Excel: la ricerca di dati all’interno di tabelle ed il collegamento di più fogli di calcolo tramite riferimenti esterni.
E qui le dolenti note hanno iniziato ad occupare il taccuino.
Mi è stato chiaro che non era abituato ad utilizzare Excel per problemi di una certa complessità, ma che la sua esperienza era limitata ad un uso di singoli fogli di calcolo in cui il massimo di elaborazione del dato era rappresentato da una somma o una media.

Il mio compito poteva essere concluso in quel momento, con un giudizio negativo sulle cose che ero stato chiamato a valutare.
Ma ho ripensato al suo eccellente curriculum…mi son detto che le basi c’erano…che era importante la capacità di apprendimento….
Ho perciò spiegato perchè la conoscenza di alcuni strumenti che lui dimostrava di non conoscere troppo bene fosse importante e lui annuiva partecipe.
Ma quando gli ho parlato dell’utilità di manipolare Excel tramite il linguaggio macro VBA si è dato la zappa sui piedi con la frase “Si, ma quello non è il mio campo…”.
Il che poneva una pietra tombale sull’argomento: se l’ ”ottima conoscenza di Excel” si rivela poco più che un’infarinatura e non si è nemmeno disposti a prendere in esame la possibilità di imparare ad utilizzarne a pieno gli strumenti che un’applicazione tale mette a disposizione, direi che non c’è molto da aggiungere.

Con grande rammarico ho perciò congedato il candidato ed effettuato rapporto negativo all’azienda committente.

Conclusione.
Ritengo che l’utilizzo di certi strumenti, in grado di dimostrarsi un valido ausilio all’analisi ed elaborazione di dati, siano un bagaglio che qualsiasi manager moderno debba tendere a possedere.
Ancor di più son convinto che sia spesso più importante la capacità e la voglia di imparare che la conoscenza immediata.

Articoli simili:

  10 Risposte a “Excellenze”

Commenti (10)
  1. Usando Safari Safari 528.16 con iOS iOS 3.1.2

    Non so.. Saper usare Photoshop non significa saper scrivere in c++ il suo sdk per le funzioni automatizzate. Non so, forse hanno bisogno di un programmatore vb anche.

  2. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5.3 con Windows Windows 7

    Però se usi veramente in modo serio photoshop dovresti sapere che è possibile registrare le azioni come fossero macro ed almeno una volta nella tua vita dovresti aver tentato di utilizzarle (anche se poi ti rendi conto che per come funzionano, per come sono rigide, non sono tanto buone neanche per sistemare un manciata di foto delle vacanze). In ogni caso l’ultima frase dell’articolo è quella centrale: bisogna avere la volonta di espandere le proprie capacità.
    Lì non si stava cercando un programmatore VBA ma uno che sapesse utilizzare excel oltre una certa soglia o che appresa la necessità di superarla si dimostrasse interessato a farlo. Questo s’è limitato a fare due grafici ed ha pensato di essere a posto.
    Quello che è certo è che difficilmente i corsi di excel si spingono proprio oltre alla classica tabella con grafico e neanche fanno notare che c’è dell’altro da approfondire in quanto necessario.

  3. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5.3 con Windows Windows 7

    Shanceaylown ha scritto:

    Non so.. Saper usare Photoshop non significa saper scrivere in c++ il suo sdk per le funzioni automatizzate. Non so, forse hanno bisogno di un programmatore vb anche.

    Per scrivere qualche macro per Excel non è necessario essere dei programmatori esperti.
    Spesso è sufficiente avere quel minimo di conoscenze che consentano di capire le istruzioni contenute in una macro registrata da Excel stesso, giusto per poterla modificare in base alle proprie esigenze.
    La funziona riportata nell’articolo è un esempio banale di come si possa risolvere un problemino del piffero con 4 righe di codice.
    Lo stesso risultato si può ottenere organizzando opportunamente un foglio di calcolo, ma la soluzione non sarebbe ne’ efficiente ne’ elegante.
    Infine, ha colto nel segno 0verture: è importante essere pronti ad imparare qualora fosse necessario espandere le proprie conoscenze.

  4. Usando Internet Explorer Internet Explorer 8.0 con Windows Windows Vista

    Secondo me avete sbagliato a scartare quel candidato solo per il fatto che non sapeva cose di excel, perchè uno non può sapere tutto e le cose si possono sempre imparare mano a mano che si ha la necessità, bastano 2 minuti di google per imparare. E’ solo lavorando che realmente si può imparare, non ha senso che un candidato sappia fare tutto, se uno non ha mai avuto la necessità di fare quelle cose non vedo perchè debba saperle fare a priori, tanto per dire “sono un esperto di excel”. L’arroganza che hanno certi selezionatori di personale è senza confini, pretendono troppo dai candidati… vogliono la pappa pronta e basta

  5. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5.3 con Windows Windows 7

    senti ha scritto:

    e le cose si possono sempre imparare mano a mano che si ha la necessità, bastano 2 minuti di google per imparare.

    In effetti, se leggi bene, il candidato non è stato scartato perchè non sapeva, ma perchè ha lasciato intendere che non era disposto ad ampliare le sue conoscenze in quanto riteneva esulassero dal suo campo.

    senti ha scritto:

    L’arroganza che hanno certi selezionatori di personale è senza confini, pretendono troppo dai candidati… vogliono la pappa pronta e basta

    I selezionatori selezionano in base a criteri.
    E uno dei criteri può benissimo essere la conoscenza di Excel.
    Non credo si tratti di arroganza, ma solo di selezionare personale adatto alla mansione che gli si vuole assegnare.

  6. Usando Internet Explorer Internet Explorer 8.0 con Windows Windows Vista

    secondo me voi selezionatori dovete smetterla di basarvi sulle frasi che dicono i candidati in quel momento, perchè non significano nulla, la dovete smettere di psicoanalizzare i candidati, assegnare punteggi negativi per come uno risponde. Il fatto che abbia detto che esulasse dal suo campo non significa che non l’avrebbe imparato, semplicemente fin’ora non aveva approfondito quell’aspetto, ma sicuramente se ne avesse avuto la necessità o se il datore di lavoro lo richiedeva, lo avrebbe imparato. Io per esempio sono un ingegnere informatico e di excel ne so meno di quel candidato, ma non per questo sono un cattivo ingegnere informatico. Excel è semplicemente un’applicazione, se mi serve usarla, la imparo, altrimenti la ignoro, quello che conta è la solida preparazione d’ingegneria che uno ha non il sapere usare uno strumento che in 5 minuti si impara.

  7. Usando Internet Explorer Internet Explorer 8.0 con Windows Windows Vista

    Se non vi sentite dire le frasi che volete voi, li scartate, è assurdo… Alla fine i selezionatori di personale finiscono per scegliere il candidato migliore in base a come ha recitato al colloquio e basta, non in base alle sue reali capacità.

  8. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5.3 con Windows Windows 7

    @ senti:
    Una precisazione: non sono un selezionatore.
    Ho solo avuto l’incarico di testare la competenza di un candidato in uno specifico ambito.
    Inoltre, l’azienda non cercava un ingegnere informatico ma una persona che conoscesse Excel in modo abbastanza completo o che, eventualmente, avesse capacità e spirito per imparare ciò che necessitava.
    Infine, se tu credi di poter imparare Excel in 5 minuti, beh sei completamente fuori strada.

  9. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5.3 con Windows Windows Vista

    senti ha scritto:

    secondo me voi selezionatori dovete smetterla di basarvi sulle frasi che dicono i candidati in quel momento, perchè non significano nulla, la dovete smettere di psicoanalizzare i candidati, assegnare punteggi negativi per come uno risponde.

    Eh, e allora su cosa si dovrebbe basare un selezionatore? Sulle buone intenzioni? Se uno una cosa non la sa, e non ha intenzione di impararla, calcio nel sedere e fuori dalle scatole.

    Excel è semplicemente un’applicazione, se mi serve usarla, la imparo, altrimenti la ignoro, quello che conta è la solida preparazione d’ingegneria che uno ha non il sapere usare uno strumento che in 5 minuti si impara.

    In 5 minuti? E allora perchè il mondo è pieno di gente che non ha idea di come si usa? 5 minuti si trovano sempre.

  10. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5.3 con Windows Windows 7

    Diciamo che molti selezionatori, di fronte a certe richieste esagerate dei loro clienti, promettono mari e monti quindi credono di trovare personaggi “perfetti” con esperienza esagerata in rapporto alla loro età, dotati di un bagaglio di conoscenze che neanche pico de paperis.
    Con gente così non c’è da stupirsi se molti candidati le sparano grosse.

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: