Privacy Policy [FOLBlog] Davide Psystar contro Golia Apple. (di enrico)

Ricerca in FOLBlog

Davide Psystar contro Golia Apple.

 Scritto da alle 11:44 del 15/11/2009  Aggiungi commenti
Nov 152009
 

Apple vs. Psystar

Seguo la saga di Psystar contro Apple dalle sue origini.
Psystar è quell’azienda che ha osato commercializzare i propri comunissimi PC con MacOSX preinstallato, nonostante la licenza d’uso del sistema operativo quasi-“made in Cupertino” consenta l’utilizzo del software solo su computer Apple.

La cosa mi è sembrata interessante da subito perché, a prescindere dall’esito della battaglia legale che ne è immediatamente scaturita, ci vedevo una dimostrazione di alcuni punti di cui ho più volte parlato.
Cito i principali:
1) I computer Apple sono dei normalissimi PC venduti a prezzi esagerati;
2) I fan acritici di Apple sono gli unici consumatori felici della mancanza di concorrenza, che generalmente comporta un peggioramento del rapporto qualità/prezzo dei prodotti che acquistano;

Apple ha ovviamente immediatamente sguinzagliato un branco di avvocati nel tentativo di bloccare questa intollerabile dimostrazione di capacità di tecnica del cloner di PC Mac; Psystar, dal canto suo, ha risposto sostenendo che l’imposizione di limitare la possibilità di esecuzione del software Apple solo sui PC prodotti da quest’ultima, poteva essere vista come una pratica anti-concorrenziale (ma va?).

Da notare che Psystar vendeva regolarmente il sistema operativo, non lo piratava, perciò, a voler ben guardare, contribuiva all’ampliamento del business Apple.
Ma evidentemente per Apple era più importante evitare a tutti i costi che qualcuno potesse trarre delle ovvie conseguenze dal veder girare senza problemi i propri software anche su macchine molto più economiche.

Psystar convinta di poter aver forti probabilità di aver vinta la diatriba, ha anche agito provocatoriamente rilasciando un controverso kit che consente a chiunque di realizzare un PC su cui MacOSX gira che è una favola.

Ma mi sa che ha fatto i conti senza l’oste.
E’ notizia di ieri che Apple avrebbe avuto un primo giudizio favorevole nella causa che la vede opposta alla concorrente.
Se questo fatto potrebbe sancire la fine del business di Psystar, è innegabile che quest’ultima abbia aperto la strada ed iniziato una rivoluzione che tanto mi ricorda quella della nascita dei cloni di PC IBM degli anni ‘80.
Sulla scia dell’idea di Psystar infatti sono nate molte altre iniziative, come RussiamMac, Quo Computer o PearC.

Leggere i commenti e le reazioni degli Applefan alla nascita di iniziative come quelle della Psystar, che in teoria dovrebbero essere a tutto vantaggio degli utenti stessi che otterrebbero i medesimi risultati a costi nettamente inferiori, secondo me andrebbe studiato in sociologia.
Potere (o si può già parlare di strapotere?) del marketing.

Technorati Tag: Apple,Psystar,,,,

Articoli simili:

  16 Risposte a “Davide Psystar contro Golia Apple.”

Commenti (16)
  1. Usando Safari Safari 531.21.10 con Mac OS X Mac OS X 10.6.2

    Solo una cosa non e’ esatta. Non e’ vero che non lo piratava Leopard, tanto e’ che all’inizio della faccenda Psystar, Mac Osx installato su quelle macchine aveva un kernel diverso, come succede con le varie immagini in rete che ti fanno scegliere i kernel “vanilla” o altri modificati.

    Prova di questo e’ che non potevi scaricare gli aggiornamenti da Apple, ma dal sito Psystar “modificati”.

    Questo all’inizio, poi se hanno affinato la tecnica e installato OSX dal DVD originale, come spiegava il Papero di Redmond in un suo recente post, non lo so.

  2. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5.5 con Windows Windows 7

    Il kernel vanilla non è una versione piratata ma è il kernel del progetto open darwin che fornisce lo stesso kernel (a meno di due modifiche a membro di segugio) a mac osx.
    Apple ha cercato di fare la furba spacciando dei comuni pc per delle macchine diverse e lo stesso scherzo l’ha tentato con il sistema operativo modificando quel che bastava (scorciando la lista di periferiche supportate e scambiando i pci id con roba proprietaria) un progetto posto sotto licenza BSD.
    Semplicemente se l’è cercata

  3. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.6b2 con Windows Windows 7

    Franco ha scritto:

    Solo una cosa non e’ esatta. Non e’ vero che non lo piratava Leopard, tanto e’ che all’inizio della faccenda Psystar, Mac Osx installato su quelle macchine aveva un kernel diverso, come succede con le varie immagini in rete che ti fanno scegliere i kernel “vanilla” o altri modificati.
    Prova di questo e’ che non potevi scaricare gli aggiornamenti da Apple, ma dal sito Psystar “modificati”.
    Questo all’inizio, poi se hanno affinato la tecnica e installato OSX dal DVD originale, come spiegava il Papero di Redmond in un suo recente post, non lo so.

    All’inizio sì, poi sono passati alla soluzione PC-EFI (probabilmente anche modificata per conto proprio) che consente l’emulazione della EFI su PC con BIOS (in pratica, è come se dopo il BIOS, si avviasse l’EFI come sistema operativo, e poi di conseguenza OS X “vanilla”).

    La questione è interessante: Apple avrà pure vinto la battaglia sul piano legale, ma sul piano tecnico non la vincerà. Questo perché finché rimarrà sulla piattaforma x86 potrà fare di tutto per cercare di proteggersi a livello di codice, ma ci sarà sempre qualcuno più furbo che li scavalcherà e scardinerà le eventuali modifiche o protezioni.

    Il blocco degli Atom nella 10.6.2 ha potenzialmente aperto una nuova possibilità per Apple: “blacklistare” tutti i processori che non sono da lei utilizzati. Ma anche questa, probabilmente, tempo qualche settimana e andrà a farsi friggere.

    Le uniche soluzioni per Apple sono di rilasciare il sistema per tutti o di vivere e lasciar vivere gli hackers individuali concentrandosi a perseguire legalmente solo chi vuole far business con gli “hackintosh”. La seconda è la soluzione più favorevole, e secondo me anche più conveniente rispetto ad aggiungere protezioni puntualmente scardinate, per Apple.

  4. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5.5 con Windows Windows 7

    “Il blocco degli Atom nella 10.6.2 ha potenzialmente aperto una nuova possibilità per Apple: “blacklistare” tutti i processori che non sono da lei utilizzati.”

    Passa dal kernel quindi si aggirerà di nuovo. Cambiare kernel per avere supportate due schede video in più o per far andare il proprio processore non cambia molto.
    Dal momento che apple cerca di fare la furba inserendo blocchi via aggiornamento in modo da spegnere i sistemi non originali il prossimo passo facilmente sarà una sorta di cd di boot live in grado di modificare e sistemare anche questo problema.

  5. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5.5 con Windows Windows 7

    f ha scritto:

    La questione è interessante: Apple avrà pure vinto la battaglia sul piano legale, ma sul piano tecnico non la vincerà.

    Finchè Apple terrà prezzi così artificialmente alti, non ha speranza di arginare il fenomeno.
    E prima o poi qualcuno troverà il modo di farla franca anche in giudizio.

    f ha scritto:

    Le uniche soluzioni per Apple sono di rilasciare il sistema per tutti o di vivere e lasciar vivere gli hackers individuali concentrandosi a perseguire legalmente solo chi vuole far business con gli “hackintosh”.

    Impraticabili entrambe.
    Il business Apple è quasi totalmente basato sull’assunto “noi ‘o famo strano” sottintendendo che strano è meglio.
    Ma se pure il popolo-dagli-occhi-foderati-di-prosciutto si rendesse conto che sta pagando a caro prezzo hardware economico, Apple dovrebbe alzare bandiera bianca.
    Gli resterebbe “solo” l’iPhone/iPod e tutte le vessazioni che attraverso questi strumenti riesce ad imporre nel silenzio generale.
    Ma le risorse voltagabbanesche di Apple sono infinite: basta ricordare con quale nonchalance ha abbandonato la piattaforma powerPC dopo anni di propaganda sulla presunta superiorità rispetto alla piattaforma Intel.
    Finchè ci sarà uno zoccolo duro, Apple avrà bilanci grondanti di utili.
    E lo zoccolo duro non mi sembra affatto in pericolo di estinzione…

  6. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5.5 con Windows Windows 7

    “E lo zoccolo duro non mi sembra affatto in pericolo di estinzione…”

    La mamma dei cretini è l’unica che non ha bisogno del test di gravidanza :mrgreen:

  7. Usando iOS iOS 3.1.2

    @0verture
    adesso chi usa un mac è cretino? Non capisco.

    @Enrico
    tralasciando il fatto che non so dove vuoi sempre andare a parare… Comunque tu dici che non lo piratano. Errato, la licenza dice che deve girare solo su hw mac. Basta. Inutile farsi delle gran seghe.

  8. Usando Internet Explorer Internet Explorer 8.0 con Windows Windows 7

    Enrico ha scritto:

    Finchè Apple terrà prezzi così artificialmente alti, non ha speranza di arginare il fenomeno.
    E prima o poi qualcuno troverà il modo di farla franca anche in giudizio.

    Se qualcuno saprà trovare il cavillo giusto, sicuramente.

    Enrico ha scritto:

    Impraticabili entrambe.
    Il business Apple è quasi totalmente basato sull’assunto “noi ‘o famo strano” sottintendendo che strano è meglio.
    Ma se pure il popolo-dagli-occhi-foderati-di-prosciutto si rendesse conto che sta pagando a caro prezzo hardware economico, Apple dovrebbe alzare bandiera bianca.
    Gli resterebbe “solo” l’iPhone/iPod e tutte le vessazioni che attraverso questi strumenti riesce ad imporre nel silenzio generale.
    Ma le risorse voltagabbanesche di Apple sono infinite: basta ricordare con quale nonchalance ha abbandonato la piattaforma powerPC dopo anni di propaganda sulla presunta superiorità rispetto alla piattaforma Intel.
    Finchè ci sarà uno zoccolo duro, Apple avrà bilanci grondanti di utili.
    E lo zoccolo duro non mi sembra affatto in pericolo di estinzione…

    Questo è pur vero, ma “farlo strano” ha dei costi, e se ogni volta arriva quello che rompe tutte le “stranezze” e lo rende “normale”, alla fine il gioco non ne vale la candela. Il ritorno di immagine ci sarebbe: i fanboy vedrebbero la mossa di Apple di non prendersela troppo con gli hacker come una mossa misericordiosa da parte della loro beniamina. Appunto perché ha questo “zoccolo duro”, che accetterebbe persino un ennesimo cambio di architettura, Apple può stare tranquilla, non verrà mai tradita. A meno che qualcuno, come dici, non apra gli occhi.

  9. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5.5 con Windows Windows 7

    “adesso chi usa un mac è cretino? Non capisco.”

    Se compra senza porsi alcuna domanda, cretino è ancora un complimento che non si merita.

  10. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5.5 con Windows Windows 7

    “Questo è pur vero, ma “farlo strano” ha dei costi”

    Vogliono farlo strano ? Che lo facciano per bene almeno.
    Ma cosa credevano ?
    Che a creare dei cloni di comuni pc da supermercato, non avrebbero spinto qualcuno a cercare di imitarli con comuni componenti da supermercato ?
    Che a mettere sul mercato un os basato su un kernel open source legalmente scaricabile e modificabile non avrebbe spinto qualcuno a cercare e raddrizzare le “differenze” ?
    Una volta apple disegnava e progettava internamente le proprie motherboard adesso mi sa che se avessimo un elenco fotografico delle schede esistenti ci accorgeremo che la scheda “apple” è in realtà una asus o una asrock senza serigrafia.
    Ma che cavolo, si facesse fare almeno un chipset su misura da intel invece prendi la prima gigabyte che passa e ti sei fatto il mac pro ad un decimo del costo.

  11. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5.5 con Windows Windows 7

    Shance ha scritto:

    tu dici che non lo piratano. Errato, la licenza dice che deve girare solo su hw mac. Basta. Inutile farsi delle gran seghe.

    Nella licenza d’uso puoi scrivere ciò che ti pare.
    Pure che è vietato l’utilizzo ai neri o ai latinoamericani.
    Ciò non significa che sia lecito farlo o che sia una clausola da rispettare (non so se si possa parlare di clausola vessatoria anche in questo caso in cui è coinvolta una licenza d’uso).
    Psystar sostiene (a grandi linee) che il rispetto di quella clausola costituirebbe una palese violazione della libertà di concorrenza.
    Non c’è dubbio. Credo che il giudice debba decidere se la cosa è comunque lecita oppure no.
    La mia posizione rispetto a questa vicenda, la posso sintetizzare così: Apple (ma chqualunque aqzienda) può vendere i propri prodotti alle condizioni che vuole.
    Queste condizioni devono essere trasparenti in modo che il consumatore possa fare una scelta consapevole.
    Quindi se MacOSX è venduto a patto che si utilizzi solo su Hardware Apple, in linea di massima mi sta bene.
    Ma a questo punto però, non capisco (o faccio finta di non capire) perchè Apple venda MacOSX separatamente dall’hardware senza fare quei banali e basilari controlli che sono nelle sue capacità (ad esempio, a chiunque faccia un ordine di MacOSX, chiedere il S/N della macchina su cui girerà).
    Psystar non potrebbe acquistare nemmeno una copia di MacOSX per rivenderlo sui propri PC.

    Ripeto che la questione legale non è molto interessante.
    Interessanti, a mio modo di vedere, sono le origini e le conseguenze di questa telenovela.
    Ancor più interessanti le assurde reazioni degli Applefan.
    Assurde (sempre a mio modo di vedere, sia inteso) in quanto pur di difendere gli interessi di Apple sono disposti ad immolare i propri.
    C’è da chiedersi perchè.

  12. Usando iOS iOS 3.1.2

    @Enrico

    sulla eula, visto che dici che si può scrivere ciò che si vuole.. Fammi capire. Sulla eula di Windows server 2008 enterprise c’è scritto che è possibile installarne 1 istanza per vistualizzare e fino a 4 istanze virtualizzate.

    Secondo il tuo, strano, punto di vista non sarebbe corretto e pretenderesti di installarlo su 4 macchine reali?

    Continuo a non capire.

    @0verture
    ora Apple fa cloni pc da supermercato?

  13. Usando Opera Opera 9.80 con Windows Windows 7

    Shance ha scritto:

    Fammi capire. Sulla eula di Windows server 2008 enterprise c’è scritto che è possibile installarne 1 istanza per vistualizzare e fino a 4 istanze virtualizzate.
    Secondo il tuo, strano, punto di vista non sarebbe corretto e pretenderesti di installarlo su 4 macchine reali?

    Perchè non sarebbe corretto?

  14. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5.5 con Windows Windows 7

    Io e te potremmo raccontarcela anche per un mese, corretto o non corretto conta quello che dice la eula e non quello che secondo noi è corretto o no.

    Il software non è nostro, è una concessione d’uso. Tutti i software funzionano così. Dal gestionale Zucchetti a Windows a MacOSX a Photoshop ecc. ecc.

    Cosa credi? Che non mi piacerebbe poter installare Adobe Photoshop acquistato caramente sia sul Mac che sul Pc? Invece no, se lo vuoi installare sul Mac ti compri la licenza per il Mac, se lo vuoi installare sul pc ti devi prendere la licenza per il pc. Questa ha le uova, parliamo di Adobe, di problemi veri. Non del fatto che una società come Psystar che ha violato la licenza di un software per lucrarci sopra.

  15. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5.5 con Windows Windows 7

    “ora Apple fa cloni pc da supermercato?”

    Io le HD2600 le ho viste solo sui cassoni di carrefour ma qualcuno ci voleva fare le workstation grafiche con quel popò di scheda 😆

    Senza offesa ma avendo soldi da buttare mi farei mille volte un alienware, almeno quelli si impegnano a creare qualcosa di diverso ed in proporzione ai soldi spesi, pure onesto.

  16. Usando Safari Safari 531.21.10 con Mac OS X Mac OS X 10.6.2

    @Overture

    Mi spieghi cosa significa HD2600 e perché ne hai parlato? Non capisco.

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: