Privacy Policy

Ricerca in FOLBlog

Con Windows 7 Microsoft non sbaglia un colpo

 Scritto da alle 17:36 del 25/04/2009  Aggiungi commenti
Apr 252009
 

Windows 7
Dopo vari rumors, l’annuncio ufficiale: Windows 7 includerà la funzione “Windows XP Mode”.

Di che si tratta?
Molto semplice: sarà possibile installare ed utilizzare un’applicazione, teoricamente incompatibile con Windows 7 ma che funziona con XP, utilizzando la modalità Windows XP mode, che sfrutta il sistema di virtualizzazione che sarà integrato nelle versioni Business e Ultimate di Windows 7.

Ad una prima superficiale lettura, qualcuno potrebbe essere tentato di paragonare Windows XP Mode alla modalità Windows XYZ Compatibile con cui è possibile, già ora, eseguire diverse applicazioni su Vista o XP.
Ma si cadrebbe in un errore grossolano: stavolta si tratta di un vero sistema di virtualizzazione integrato che riproduce un PC con ambiente Windows XP SP3; fino ad ora un risultato simile era ottenibile (presumibilmente con un livello di integrazione nettamente inferiore) con applicativi quali Virtual PC, VirtualBox, VMware, ecc.
Dettaglio non secondario: il tutto sarà compreso nel prezzo. Inclusa la licenza per Windows XP.

Altra tentazione è quella di chiedersi come mai non esista un Windows Vista Mode.
La risposta è molto banale: software scritto per Vista non dovrebbe avere alcun problema a funzionare correttamente con Windows 7; al massimo tornerebbe utile la Modalità Windows XYZ Compatibile di cui sopra.

Resta da verificare se e in che misura Windows XP Mode possa utilizzarsi anche come soluzione per l’installazione di driver per hardware datato, per il quale non esistono drivers per Vista/Windows 7.

L’impatto di questa nuova feature, come si può facilmente intuire, non è affatto di poco conto.
Basti pensare che in questo modo si rimuove forse il freno maggiore all’adozione di una nuova versione di sistema operativo, soprattutto in ambito aziendale, è proprio il rischio di non retro-compatibilità con le applicazioni esistenti.

Inoltre questo nuovo approccio al problema, potrebbe risparmiare a Microsoft molti grattacapi che da sempre derivano dalla necessità di assicurare retro-compatibilità ad ogni costo (o quasi) per non scontentare molti produttori di software per piattaforma Windows, ma che, di fatto, funge da freno allo sviluppo del sistema operativo, fino ad ora infarcito di compromessi a volte controproducenti.

Il che, alla fine, potrebbe dare un impulso decisivo all’arrivo sul mercato di soluzioni che, fino ad ora, non potevano prescindere dalla retro-compatibilità.

Insomma, Microsoft ha tirato fuori una soluzione che dovrebbe risolvere un annoso problema senza imposizioni per le altre software house che potranno seguire i loro ritmi di sviluppo senza condizionare l’operato di Microsoft.
Il condizionale è d’obbligo perché, come mi è capitato più volte di dire, sulla carta tutto sembra brillante; occorrerà attendere di vedere l’implementazione reale per poter giudicare meglio.
Le premesse sono ottime e a prescindere dal risultato di questa prima implementazione che vedremo in Windows 7, la strada tracciata sembra aprire un nuovo panorama di opportunità.

In ultimo, alcune considerazioni generali, che anche questa novità sembra confermare.
Microsoft, da qualche tempo in qua, sta sorprendendo positivamente un po’ tutti, anche i detrattori cronici che, ultimamente, mi pare si trovino un po’ disarmati.
Il punto di svolta è stato, a mio giudizio, Vista, o meglio, l’antipatia che ha riscosso presso il grande pubblico.
Per Microsoft l’affaire Vista si sta rivelando però molto costruttivo, probabilmente perché ha dato il la a qualche riorganizzazione interna ed  ha consentito un drastico cambiamento nell’approccio di Microsoft al mercato.
In molti giudicano Vista un flop; non so se commercialmente lo è stato; chi mi legge sa che per me Vista (parlo della versione Business o Ultimate) resta il miglior sistema operativo desktop mai realizzato da Microsoft. Fino ad ora.
Non a caso Windows 7 ne raccoglie a piene mani l’eredità tecnologica.
Alla fine, secondo me, Vista avrà un ruolo nella storia dell’evoluzione dei sistemi operativi by Redmond, ben maggiore di quello che si può attribuire a Windows ME o ad altri sistemi operativi del passato a cui viene troppo frettolosamente equiparato.

Con Windows 7, l’azienda di Redmond, pare abbia messo l’utente al centro del percorso di sviluppo in misura ben maggiore di quanto appaia venisse fatto in passato.
Di sicuro pesa anche una certa riorganizzazione interna, ma il risultato non è così scontato quando si ha a che fare con aziende di dimensioni simili in cui il coordinamento è tutto.

Rendere disponibile ufficialmente la beta di Windows 7 si sta rivelando una mossa formidabile, perché, oltre a permettere di raccogliere ulteriori indicazioni e suggerimenti che consentono di correggere dettagli o potenziali problemi di Windows 7 prima del suo rilascio ufficiale, ha consentito di validare quelle scelte che, è evidente, sono il frutto di analisi e ricerche che devono necessariamente essere state iniziate più di qualche mese fa.
Insomma, Microsoft sta dimostrando capacità di mettere a frutto positivamente i propri errori.

Non vorrei sbagliarmi, ma la mia sensazione è che la dipartita di Bill Gates possa avere facilitato questi cambiamenti: è possibile che presenze così…ingombranti… a lungo andare si rivelino un peso insostenibile per aziende di questo tipo, che rischiano di fossilizzarsi su un’idea (quella del guru) anche quando questa ha evidentemente perso smalto.

Ispirazione

Technorati Tag: ,,Microsoft

Articoli simili:

  25 Risposte a “Con Windows 7 Microsoft non sbaglia un colpo”

Commenti (24) Pingbacks (1)
  1. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.9 con Windows Windows XP

    Speriamo solo che quando verrà lanciato che non combini gli stessi scherzetti che faceva vista (il quale al principio valeva meno di una beta) perchè stavolta ho proprio voglia di lanciarmi al day one e non la prenderei assolutamente bene se facessi la fine dell’ape contro il parabrezza 🙄

  2. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.9 con Windows Windows 7

    @ 0verture:
    Ti riferisci a Windows 7 o al Windows XP Mode?

  3. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.9 con Windows Windows XP

    A seven ovviamente

  4. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.9 con Windows Windows Vista

    Anche io sono convinto che l’uscita di Bill abbia favorito “licenziamenti” per riassunzioni , come sono anche convinto che tutto questo sia un disegno di Gates.

  5. Usando Safari Safari 528.16 con Mac OS X Mac OS X 10.5.6

    Sono convinto che Seven vado molto bene. Finora ho installato per test solo la versione “starter” e lo vedo veramente leggerissimo. Ora lo sto provando su un portatile celeron M da 1,5ghz con 512mb di ram, e’ piu’ veloce di XP, non ho parole. Vista stessa versione, Starter, e’ invece come al solito pesantissima e lenta. Sono triste per 2 cose: ho paura di provare Seven Business o Ultimate e trovarlo pesante e ho paura di un “appesantimento” prima della “finale”…

  6. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.9 con Windows Windows Vista

    Ma sapete qualcosa sulla politica delle versioni aggiornamento di “Vista”? Io che l’ho supportato mi vedrò fare lo stesso prezzo di chi proviene da XP? Mi scoccerebbe alquanto.

  7. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.9 con Windows Windows 7

    0verture ha scritto:

    A seven ovviamente

    Beh ci si può fare un’idea abbastanza precisa provando la beta e le varie build leaked che si trovano in giro.
    Anzi è molto interessante provare tutte le build che si riesce per rendersi conto come Microsoft stia ascoltando tantissimo i feedback degli utenti.

    Franco ha scritto:

    ho paura di provare Seven Business o Ultimate e trovarlo pesante e ho paura di un “appesantimento” prima della “finale”…

    A giudicare dai miglioramenti che si possono notare tra le varie build, si può prevedere che la versione finale di Windows 7 “rischi” di essere ancora più leggera ed ottimizzata, e non il contrario.
    Da qualche giorno sto usando Windows 7 Ultimate (per ora la build 7077 in italiano) sul mio PC come S/O principale(*) in cui già Vista andava a meraviglia.
    Windows 7 va ancora meglio.
    Se già chi, come me, avendo conosciuto abbastanza bene Vista trova piacevoli novità in Windows 7, mi domando quale sarà lo stupore di chi passerà da XP a Windows 7.

    (*)
    Edward, tranquillo…
    Per come ho impostato le cose, passo da Windows 7 a Vista mantenendo identici i vari settaggi dei programmi; con entrambi i s/o, ad esempio, utilizzo lo stesso profilo di Firefox, di Thunderbird, di Outlook.
    Inoltre le applicazioni risultano installate, in entrambi i s/o, in una partizione dedicata (D:) e non c’è nemmeno overhead dovuto alle doppie installazioni.
    Inoltre ho importato tutte le operazioni schedulate con l’utilità di pianificazione di Vista anche in Windows 7; perciò gli stessi scripot che mettevano al sicuro i miei dati con Vista, fanno la stessa cosa (in modo più rapido ed efficiente) con Windows 7.
    Unica seccatura: alcune periferiche bluethooth richiedono la riconnessione a causa del pairing.
    Ogni volta che avvio Vista dopo aver utilizzato Windows 87, occorre perciò riconnettere (ed effettuare il pairing) di tastiera e mediapad della Logitech DiNovo Laser.
    Ma ormai Vista lo sto usando solo quando mi rendo conto di aver dimenticato la’ qualcosa che mi serve qui.

    P.S.
    Ho eliminato tutti i browser (Safari per primo 👿 ) perchè con Windows 7 Internet Explorer è una scheggia.
    Se avesse le estensioni come Firefox tornerei ad utilizzzarlo come browser principale.

  8. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.9 con Windows Windows 7

    Enrico hai controllato se per IE 8 funziona IE Pro?
    Potrebbe essere molto interessante.
    PS PS. Le estensioni continuano ad uscire ogni giorno, su twitter me le segnala il team,
    se vuoi ti do il link del twitter anzi tieni
    http://twitter.com/IE

  9. Usando Safari Safari 525.27.1 con Mac OS X Mac OS X 10.5.6

    È proprio vero, Microsoft non sbaglia un colpo, ma almeno due o tre.
    http://www.zeusnews.com/index.php3?ar=stampa&cod=10174&numero=999

  10. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.9 con Windows Windows 7

    Gutenberg ha scritto:

    È proprio vero, Microsoft non sbaglia un colpo, ma almeno due o tre.
    http://www.zeusnews.com/index.php3?ar=stampa&cod=10174&numero=999

    Vedo che resistere alla tentazione di fare un po’ di FUD (stavolta addirittura preventivo) non è roba per gli Apple-fan….

  11. Usando Google Chrome Google Chrome 1.0.154.59 con Windows Windows 7

    Posto anche qui la mia riflessione, per i lettori di Enrico FOLBLog

    Avete giustamente sprecato parole buone per Windows 7, come io stesso ho fatto, le merita. Ora, non so se avete letto l’ultimo interessante articolo di “Engineering Windows 7”. Io si e mi chiedo come possa Windows Vista essere definito un sistema non “resource hog” dopo questo:

    blogs.msdn.com/…/image_thumb_8.png

    Direi che il modello della WDDM v1 (Windows Vista) era quantomeno broken, per usare una parola tenera.

    Stai a vedere che non era tutto FUD quello su Windows Vista :XD

    Finalmente i nodi vengono al pettine!

  12. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.9 con Windows Windows 7

    EnricoC. ha scritto:

    Stai a vedere che non era tutto FUD quello su Windows Vista

    300MB di Memoria per 50 Windows aperte sono resource hog per te?
    Cosa dovrei dire di Firefox che, con una sola tab aperta arriva a papparsi fino a 600MB di RAM?

  13. Usando Google Chrome Google Chrome 1.0.154.59 con Windows Windows 7

    300MB di Memoria per 50 Windows aperte sono resource hog per te?
    Cosa dovrei dire di Firefox che, con una sola tab aperta arriva a papparsi fino a 600MB di RAM?

    Enrico non critico il quantitativo di RAM, sarebbe una critica sterile, critico invece il modello architetturale cerca di afferrare la differenza.

    Windows 7 che invece dopo 50 finestre aperte sta sotto i 50 mega cos’è, un fenomeno?

    No, semplicemente si sono rimboccati le maniche e hanno lavorato sui colli di bottiglia di WDDM v1. Potevano farlo già con Windows Vista e invece abbiamo dovuto aspettare 3 anni 😉

  14. Usando Google Chrome Google Chrome 1.0.154.59 con Windows Windows 7

    Comunque scriverò un articolo sui miglioramenti a WDDM!

  15. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.9 con Windows Windows 7

    EnricoC. ha scritto:

    Enrico non critico il quantitativo di RAM, sarebbe una critica sterile, critico invece il modello architetturale cerca di afferrare la differenza

    Insomma, tu mostri un’immagine in cui viene evidenziato il quantitativo di RAM utilizzato, e son io che dovrei “afferrare la differenza”?

    EnricoC. ha scritto:

    Windows 7 che invece dopo 50 finestre aperte sta sotto i 50 mega cos’è, un fenomeno?

    No, è ottimizzato meglio.

  16. Usando Google Chrome Google Chrome 1.0.154.59 con Windows Windows 7

    @ Enrico FOLBlog

    No, è ottimizzato meglio.

    Non è solo una questione di ottimizzazione. Sai cosa dice sempre il mio Prof. di Programmazione? “Si capisce qual’è il tuo destino se mi fai una patch stupida” 😀

    (riferendosi al famoso caso WinNuke)

    Su Windows 7 all’aumentare delle finestre della stessa applicazione non aumenta (per una funzione lineare) la RAM occupata. E’ una chiara scoperta dell’acqua calda, ma meno male che è arrivata..

  17. Usando Google Chrome Google Chrome 1.0.154.59 con Windows Windows 7

    Ah, ovviamente si sta parlando dall’inizio della RAM occupata da DWM (Desktop Windows Manager)

    http://en.wikipedia.org/wiki/Desktop_Window_Manager

    Mica fanno miracoli 😉

  18. Usando Google Chrome Google Chrome 1.0.154.59 con Windows Windows 7

    Desktop Window Manager, non WindowS 🙄

  19. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.9 con Windows Windows Vista

    Gutenberg ha scritto:

    È proprio vero, Microsoft non sbaglia un colpo, ma almeno due o tre.
    http://www.zeusnews.com/index.php3?ar=stampa&cod=10174&numero=999

    Io mi chiedo se hai capito una virgola di quell’articolo.

  20. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.9 con Windows Windows 7

    Blackstorm ha scritto:

    Io mi chiedo se hai capito una virgola di quell’articolo.

    Domanda retorica?
    Certo che non ha capito una virgola di quell’articolo!
    Altrimenti non si sarebbe esibito/a in una figuraccia del genere, non ti pare?

  21. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.9 con Windows Windows XP

    Bellissimo il FUD che sta girando su questa fantomatica “falla irrisolvibile” 😆
    Ovvero una cosa che si verifica solo con accesso diretto alla macchina e previa installazione di un applicativo. Fa concorrenza al virus albanese 😆
    Chissà se questa gente ha mai provato ad avviare uno *nix in single user, sarebbe curioso vedere cosa direbbero trovandosi davanti un prompt di root senza alcuna richiesta di password…

  22. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.9 con Windows Windows 7

    Daniele ha scritto:

    Ovvero una cosa che si verifica solo con accesso diretto alla macchina

    Infatti.
    Che vulnerabilità è quella che, per essere sfruttata, presuppone l’accesso fisico alla macchina?
    E quale sistema non è vulnerabile una volta che hai accesso fisico alla macchina?
    Sono ridicoli, e la cosa la dice lunga su quanto rosichino per Windows 7.
    Gli è talmente difficile trovare difetti che se li inventano.

  23. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.9 con Windows Windows XP

    “Chissà se questa gente ha mai provato ad avviare uno *nix in single user, sarebbe curioso vedere cosa direbbero trovandosi davanti un prompt di root senza alcuna richiesta di password…”

    E’ una feature (si legge fiuciar) :mrgreen:

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: