Privacy Policy

Ricerca in FOLBlog

Gadget

Perplessità sull’iPhone II

 Scritto da alle 16:46 del 10/10/2007  3 Risposte »
Ott 102007
 

Le perplessità aumentano dopo la lettura di questo interessante articolo.
Si tratta del resoconto di un utente che utilizza il proprio iPhone da oltre una settimana sottoponendolo, evidentemente, a tutti i test possibili ed immaginabili; ho cercato di estrarre dall’articolo solo informazione pura, tentando di non farmi influenzare da giudizi positivi e negativi espressi dall’autore dell’articolo, arrivando a volte a conclusioni molto diverse. Ma, si sa, i gusti son gusti.
L’articolo inizia con una frase molto significativa:

“La luna di miele tra me e l’iPhone è finita….”

E’ esattamente ciò che mi aspetto succeda alla maggioranza degli utenti che ricercano la funzionalità di un prodotto, oltre che la cura estetica. Una volta svanito l’effetto novità, l’effetto “wow”, gli echi dell’hype abilmente creato da Apple, ciò che resta e che conta veramente è quello che realmente si può fare agevolmente con l’iPhone.
L’articolo è stato interessante anche perchè mi ha fatto scoprire cose che ignoravo: il sensore di prossimità ed il sensore per la regolazione della luminosità del display sulla base delle condizioni esterne.
Cose veramente positive dal punto di vista dell’interazione e che contribuirebbero certamente a rendere l’iPhone rivoluzionario.
Le perplessità riguardano altri aspetti.
Leggi il seguito »

Perplessità sull’iPhone

 Scritto da alle 16:36 del 02/10/2007  5 Risposte »
Ott 022007
 


Non riesco a farmi catturare dall’iPhone della Apple. Sembra un oggetto così figo, eppure…non mi conquista.
I limiti tecnici e funzionali che sto scoprendo man mano che passa il tempo mi sembrano nettamente superiori ai vantaggi della nuova interfaccia.
L’Apple poi, con il suo odioso atteggiamento, di cui ho già parlato in passato, non mi aiuta.
Leggendo un articolo di Punto Informatico, vi ho trovato condensati in poche righe tutti i difetti che mi pareva di aver intuito.
Leggi il seguito »

Eh, non si fa!

 Scritto da alle 11:03 del 20/09/2007  6 Risposte »
Set 202007
 

Scusate, ma dopo aver letto questo articolo su Punto Informatico, non ho proprio resistito!
Riporto testualmente l’inizio:

Sbloccare iPhone per renderlo utilizzabile con qualsiasi operatore è diventata una sorta di moda tra gli smanettoni, con tool e istruzioni che hanno fatto il giro della rete, ma il CEO di Apple, Steve Jobs, ha fatto sapere che non durerà.
….”

Capito?
Non si tratta del disperato tentativo, messo in atto dai possessori di un iPhone, di risolvere un problema oggettivo (l’impossibilità di scegliere con che operatore usare l’iPhone, di cui ho già parlato), ma di una “moda”, una sorta di malcostume, di cattiva abitudine, come quella di farsi le pippe in bagno: non si fa! E’ peccato!

Il seguito dell’articolo è ancora più esilarante.

P.S. 1
Scommettiamo che “la moda” durerà, almeno finchè Apple impedirà la scelta dell’operatore di telefonia?

P.S. 2
Ma che succede a Punto Informatico?

L’iPhone sbarca in Europa.

 Scritto da alle 10:39 del 19/09/2007  1 Risposta »
Set 192007
 

Riporto testualmente la notizia apparsa su Punto Informatico, secondo la quale è stato ufficializzato l’inizio della commercializzazione dell’iPhone in Europa:
“….bla bla bla….
si è materializzato ieri, nella homepage della versione britannica del sito Apple, il pulsante iPhone che presenta il melafonino, ufficializzandone l’esclusiva di O2. Che lo commercializzerà nel regno di Elisabetta II a partire dal 9 novembre
Apple, nel riportare l’entusiasmo di Steve Jobs e di Matthew Key (CEO di O2) per la nuova partnership, spiega che – in aggiunta a tutte le rivoluzionarie
feature che hanno reso l’iPhone così popolare negli States – gli utenti britannici avranno accesso alle ultimissime novità, compreso il nuovissimo iTunes Wi-Fi Music Store.
La commercializzazione, come preannunciato, prenderà il via il 9 novembre – anche online – nei negozi Apple, O2 e di Carphone Warehouse al prezzo al pubblico (ossia inclusa l’IVA locale) di 269 sterline (circa 390 euro) per la versione 8 GB, che ora negli USA è venduta al prezzo di 399 dollari (circa 290 euro). L’utente iPhone sarà sottoposto ad un vincolo contrattuale di 18 mesi e saranno disponibili tre differenti piani tariffari che includeranno traffico dati illimitato e senza distinzione di fascia oraria, sia da rete mobile che dal network WiFi di The Cloud, che nel Regno Unito conta oltre 7.500 hot-spot presenti in caffetterie, ristoranti, aeroporti, pub e altri locali pubblici.

….bla bla bla….

Ciò mi da’ lo spunto per alcune riflessioni:
Leggi il seguito »

Assaggi di futuro

 Scritto da alle 17:45 del 05/09/2007  Nessuna risposta »
Set 052007
 

Cos’è, come definire questa sorprendente…opera (battezzata light bulb)?
Presentata al Sonar 2007, festival annuale di progressive music e multimedia arts tenutosi a Barcellona (Spagna) tra il 14 ed il 16 Giugno 2007, è un’applicazione, molto interessante seppur – per ora – priva di utilità pratica, di due tecniche che sembrano fantascientifiche: la levitazione magnetica e la trasmissione di energia elettrica senza cavi (WiTricity), di cui ho già parlato in un precedente post.Si tratta di una comune lampadina, opportunamente adattata per essere alimentata attraverso WiTricity e che resta “sospesa nel vuoto” in virtù di forze magnetiche prodotte da un elettromagnete posto nella parte superiore.
This is not a trick or a photoshop manipulation” tengono a precisare gli autori nel sito che pubblica la documentazione del progetto, e che vi invito a visitare per avere maggiori info, corredate da slide che spiegano meglio alcuni dettagli.

Nel frattempo date un’occhiata a questo video dimostrativo:Download light bulb – A levitating wirelessly powered lightbulb

Mi è piaciuta molto la colonna sonora del video e mi ha sorpreso constatare che la lampadina può essere tranquillamente presa in mano senza restare folgorati.
Certo che un oggetto del genere farebbe un figurone nel salotto di casa!