Privacy Policy [FOLBlog] Apple: oggi le comiche (di enrico)

Ricerca in FOLBlog

Apple: oggi le comiche

 Scritto da alle 12:10 del 03/12/2008  Aggiungi commenti
Dic 032008
 

Oggi le comiche

Pensavo che gli Apple-fan fossero campioni mondiali nell’arrampicata sugli specchi.
Ma li avevo sottovalutati: oggi credo sia stato battuto ogni record.
In seguito alle riflessioni scatenate dal consiglio di dotarsi di antivirus dato da Apple ai suoi utenti, la società di Cupertino, forse per non rischiare che questa moda di pensare possa prender piede aprendo gli occhi a qualcuno, ha pensato nuovamente di ricorrere alla censura; all’auto-censura stavolta, rimuovendo la nota tecnica che aveva fatto parlare di se’.
Oplà, ecco un’altra giravolta!

Siamo alla farsa. :XD
Ma il gruppo comico blog Macity, nonostante tutto, tenta una disperata giustificazione:

Punto 1:

…il sospetto di alcuni osservatori è che il processo di esame sulla nota tecnica prima della pubblicazione non fosse stato particolarmente accurato e che non fosse stata passata al processo di approvazione necessario alla materia. [Il reparto Censura, n.d.E.]

Traduco: l’indicazione fornita è stata troppo precisa.
Occorre invece un comunicato un po’ più fumoso in modo che gli Apple-fan possano darne interpretazione secondo convenienza.
In questo modo il marketing può continuare a raccontare in giro che il MacOSX è veramente impenetrabile, ma quando qualcuno farà causa perché scopre che non è così, gli si potrà sbattere sul muso la nota tecnica e dirgli “te l’avevamo detto!”.

Punto 2:

Di qui il fatto che la nota non è stata aggiornata, ma rimossa in attesa probabilmente che sia rivista in maniera approfondita.

Traduco: la censura di Apple è sempre benvenuta; a maggior ragione l’autocensura.

Punto 3:

Una figura interna ad Apple, non precisata [ci mancherebbe! n.d.E.], ipotizza anche che sia proprio la costruzione sintattica e lessicale della nota ad avere spinto alla rimozione.

Traduco: vedi traduzione di cui al Punto 1.

Punto 4:

Non sarebbe, di fatto, stata intenzione di della Mela raccomandare l’installazione di un antivirus. Evans comunque nella nota scritta, diffusa ai siti che hanno richiesto un commento conferma che “nonostante Mac Os X sia studiato alla base per essere resistente agli attacchi che arrivano da software pirata, l’installazione di un antivirus potrebbe fornire una protezione extra, visto che nessun sistema operativo è immune al 100% da ogni pericolo”

Traduco: Porca zozza! Scrivendo quella nota Apple ha ammesso che MacOSX, contrariamente a quanto da sempre affermato, non è impenetrabile al malware. Non era questa l’intenzione di chi ha scritto la nota tecnica.
E’ vero che nemmeno MacOSX è invulnerabile ad attacchi del malware (se solo qualcuno si mette di buzzo buono per scriverli), ma non possiamo ammetterlo così apertamente.

Se il buon giorno si vede dal mattino…

Technorati Tag: Apple,humor,prese in giro

Articoli simili:

  39 Risposte a “Apple: oggi le comiche”

Commenti (39)
  1. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows Vista

    Posso dire solo: R O T F L 😀

  2. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows XP

    Lo sai vero che hai scatenato un putiferio? :mrgreen:
    Adesso chi li tiene più i vari Franz, maccanici et similia? 😆

  3. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows Vista

    x DanieleG
    per me non se ne accorgono neppure…troppo occupati a frequentare il blog di dovella 😆

  4. Usando Google Chrome Google Chrome 0.4.154.29 con Windows Windows Vista

    Bene, tra circa 1 ora sono piu che sicuro che (non faccio nome) L.A.
    su punto informa@@co possa sbandierare ai 4 venti che è stata tutta una farsa.

    Scommettiamo?
    mi piacerebbe fare il pingback di questo post 😆

  5. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Ubuntu Linux Ubuntu Linux

    Enrico, ma che ci fa il pingback di un articolo del genere su un blog come BellezzaDonna?

  6. Usando Safari Safari 525.27.1 con Mac OS X Mac OS X 10.5.5

    Siete patetici.
    🙂
    Io mi godo il mio Mac.

  7. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows Vista

    Blackstorm ha scritto:

    Enrico, ma che ci fa il pingback di un articolo del genere su un blog come BellezzaDonna?

    Cacchio 😀 io adesso l ho notato :DDDDDDDD :XD

  8. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows Vista

    mannaggia, ho perso la scommessa.
    Probabilmente il nostro audace redattore sta scrivendo una 70 di pagine al riguardo, quindi se ne parla domani 😀

  9. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows XP

    @ Dovella: lascia perdere Annunaziata e va a dormire 😉

    @ Blackstorm: e’ un fake blog, contiene solo link di articoli e null’altro. Non mi allarmerei troppo.

    Edward

  10. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows Vista

    Blackstorm ha scritto:

    Enrico, ma che ci fa il pingback di un articolo del genere su un blog come BellezzaDonna?

    Cacchio non lo avevo notato!
    Mi sa tanto di quei blog parassiti che lurkano contenuti a caso….
    Faccio indagini e nel caso lo casso.

  11. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows 7

    @ Edward:

    Infatti , ho riflettutto bene sulla cosa,
    L’articolo parte di Venerdi perchè avranno Sabato e Domenica per la distribuzione capillare (considerando che in questi 2 giorni non UPDATANO articoli)

  12. Usando Safari Safari 525.26.12 con Mac OS X Mac OS X 10.5.5

    Ma scusate, c’è un virus vero per MacOsX? Qualcuno si è mai preso un virus su MacOsX? No. E allora di che state parlando? Magari in futuro ci saranno, per adesso no (e vi posso assicurare che fa una bella differenza nell’uso quotidiano).

    Peraltro, questo continuo attribuire alla Apple dichiarazioni sull’impossibilità di virus per Mac è falso. La Apple ha sempre detto che essendo basato su Unix il suo sistema è più solido di windows, il che è un fatto incontestabile. Non ha mai detto che sia ASSOLUTAMENTE TOTALMENTE E NEI SECOLI DEI SECOLI immune da qualsiasi attacco di malware. Questa è una posizione che è stata attribuita alla Apple soltanto da chi si diverte a parlarne male.

  13. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows Vista

    @ Guido:

    Guido sei un mito!!

    Tu ti fai la domanda e ti dai pure la risposta.

    Quando dici

    Qualcuno si è mai preso un virus su MacOsX?

    La risposta potrebbe essere sicuramente SI! Solo che spesso magari si da la colpa ad altro concludendo il malcapitato disagio con Archivia e Installa
    Se controlli questa sezione http://discussions.apple.com/category.jspa?categoryID=235
    Ti accorgerai di migliaia e migliaia di situazioni anomale
    A cosa sono dovute?
    E questo non è un hardware standard per creare meno conflitti?

    Sono estremamente convinto che ci siano piu virus e trojan attivi su Mac che per Windows (dove l user si cautela)

  14. Usando Safari Safari 525.26.12 con Mac OS X Mac OS X 10.5.5

    Dovella, la tua è una convinzione priva di senso. Anche se l’utente comune non ha antivirus su MacOsX, perché non essendoci virus non gli serve, non è che nessuno controlli quello che accade al sistema e quello che gira per la rete. L’informatica non funziona come i tuoi “la risposta potrebbe essere sicuramente SI!” da prima elementare (nel senso dell’uso della grammatica) per fortuna.

    La realtà è che ad oggi virus per MacOsX non ce ne sono, lo scrivono persino sui siti degli antivirus:
    “Back in the days before OS X, the number of viruses which attacked Macintosh users totalled somewhere between about 60 and 80. Today, the number of viruses actively attacking OS X users is…NONE!”
    http://www.clamxav.com/

    Tu non sai di che parli.

  15. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows Vista

    Guido mi spiace ma perdi tempo.
    Avevo appunto una lista di Trojan http://macscan.securemac.com/spyware-list

    Io sono fermamente convinto che OSX sia a tappeto, ed APple dopo le vendite Natalizie comincerà a riparare prima i siti (togliendo di mezzo le fesserie del home page Get mAc) poi l advertsing e poi comincerà a sensibilizzare con calma la propria clientela.

  16. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows Vista

    @ Guido:
    Il punto non è il numero di malware presenti per MacOSX.
    Basterebbe 1 solo malware per rendere valido il contenuto dell’articolo e di quello a cui si collega.
    Il punto è che, finalmente, anche Apple implicitamente ammette che MacOSX non è inviolabile come ha sempre fatto credere ed affermato.

    Il motivo per cui esistono pochi malware potrebbe essere dovuto al fatto che è più conveniente (per chi sviluppa malware) scrivere qualcosa in grado di attaccare il maggior numero di persone?
    Il merito di Apple allora quale sarebbe? Che mantiene bassa la propria quota di mercato?
    Di sicuro non è il fatto che ha realizzato un sistema impenetrabile, per sua stessa ammissione.
    Vogliamo poi parlare dell’ennesima censura, stavolta addirittura a danno di una propria nota tecnica, vero argomento dell’articolo?

    La supposizione che, dietro la nota tecnica, ci potesse essere una strategia di difesa nel caso si finisca in tribunale, che ho azzardato tra il serio ed il faceto, non mi sembra tanto campata in aria, dato che Apple, notizia di ieri, giudica imbecilli coloro che credono a quanto si afferma nei suoi spot.
    Segno che qualche “imbecille” ha avuto la brillante idea di trascinare in tribunale Apple per la sua pubblicità ingannevole.

  17. Usando Safari Safari 525.27.1 con Mac OS X Mac OS X 10.5.5

    Scusate, ma…
    pare che sia ancora un falso allarme!

    😀

    Eppure ci sono cascati in tanti, dal Washington Post a Cnet, fino alla Bbc (l’articolo è stato pubblicato ieri, ma aggiornato e corretto oggi con le scuse dell’autrice), perché Apple è sempre molto cool, specie quando se ne parla male. Anche a costo di lanciare allarmi ingiustificati: chiunque possieda un Mac sa che i virus non sono un problema, e che anzi spesso il problema è proprio l’antivirus. Per ora, almeno.

    Fonte:
    http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=31&ID_articolo=161&

    Chiedete scusa.
    😀

  18. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows Vista

    Marco ha scritto:

    pare che sia ancora un falso allarme!

    E chi lo dice? Apple? Ora? Dopo che ha capito la portata della sua ammissione?
    Ma mi faccia il piacere…..

    :XD

  19. Usando Internet Explorer Internet Explorer 7.0 con Windows Windows Vista

    I virus per MacOSX non esistono. MacOSX è invulnerabile.
    Davvero? Eppure basta poco: http://it.youtube.com/watch?v=CBk0olNvFgE

    😮

  20. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Mac OS X Mac OS X 10

    Sono capitato qui per caso, ma non posso far a meno di replicare, perché mi pare che si stia generalizzando un po` troppo.

    Guardate i dati oggettivi, tanto per cominciare. Windows è un sistema operativo estremamente più diffuso di Mac OS e Linux (questo articolo è sempre valido: http://www.theregister.co.uk/2003/10/06/linux_vs_windows_viruses/). Di conseguenza è più esposto. Senza contare che l’utenza Mac OS e Linux è storicamente più “smaliziata” e quindi meno incline ad aprire qualunque cosa gli passi sotto il mouse.

    Altro dato oggettivo è il fatto che Windows è atavicamente afflitto da bug e esposto ad exploit mentre i sistemi Mac OS e Linux lo sono in percentuali infinitesimali a confronto. E questo accade per come è concepito Windows stesso, per come “smercia” il kernel-space al miglior offerente, e mi dispiace anche per la scarsa cura che Microsoft mette nella realizzazione dei software e delle patch (che spesso risolvono un problema per aggiungerne tre).

    Con Vista ed il “controllo utente” abbiamo risolto il problema dell’utente/superutente… ma lo “stampo” con cui fanno le cose è sempre lo stesso: http://www.armandoromeo.com/2008/12/0day-in-internet-explorer7-exploit.html !

    @hexaae: ma l’hai capito almeno quel video? Un programma scaricato da Facebook che devi aprire ed installare volontariamente… non è di certo un virus…

  21. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.4 con Windows Windows Vista

    Mirko G. ha scritto:

    Windows è un sistema operativo estremamente più diffuso di Mac OS e Linux….Di conseguenza è più esposto

    L’altra faccia della medaglia Security by minority.

    Mirko G. ha scritto:

    Senza contare che l’utenza Mac OS e Linux è storicamente più “smaliziata” e quindi meno incline ad aprire qualunque cosa gli passi sotto il mouse.

    Son d’accordo riguardo all’utenza Linux.
    Molto meno riguardo a quella MacOSX.

    Mirko G. ha scritto:

    Altro dato oggettivo è il fatto che Windows è atavicamente afflitto da bug e esposto ad exploit mentre i sistemi Mac OS e Linux lo sono in percentuali infinitesimali a confronto.

    Man mano che ti avvicini ai giorni nostri, questa affermazione è sempre meno vera.
    Più vera se riferita a dati storici, meno se la si riferisce alla situazione attuale, che è l’unica, a mio parere, degna di interesse.
    O sei in grado di portare datti oggettivi per confutare questa affermazione?

    Mirko G. ha scritto:

    e mi dispiace anche per la scarsa cura che Microsoft mette nella realizzazione dei software e delle patch (che spesso risolvono un problema per aggiungerne tre).

    E’ possibile avere qualche esempio, magari riferito al periodo che va dal lancio di Vista in poi?

    Mirko G. ha scritto:

    con Vista ed il “controllo utente” abbiamo risolto il problema dell’utente/superutente… ma lo “stampo” con cui fanno le cose è sempre lo stesso: http://www.armandoromeo.com/2008/12/0day-in-internet-explorer7-exploit.html !

    Nell’articolo linkato si legge: “L’exploit funziona su Internet Explorer 7.0.5730.13, Windows XP SP3 e Windows 2003 con tutte le patch aggiornate.”
    Probabilmente funziona anche con Internet Explorer 6, 5 e 4. Magari anche su Windows 98, NT, 2000, 95.
    Ma, guardacaso, non con Vista.
    Il patto è, quando si parla dell’oggi, di confrontare l’attuale offerta di Apple (Leopard) con quella attuale della comunità *nix (Ubuntu, Debian, Fedora, Opensuse….297ma distro a paicere), con quella attuale di Microsoft (Vista Win2008Server).

    Mi pare ti sfugga comunque il senso degli articoli scritti al riguardo.
    Il can can è dovuto al fatto che Apple ha sempre affermato, in mille modi, che il suo sistema era impenetrabile al malware.
    Se avrai la pazienza di leggere altri miei articoli al riguardo ti renderai conto che ho sempre consigliato a tutti gli utenti, anche a quelli che usano Linux o MacOSx, cautela, in quanto innanzi tutto l’affermazione non è vera, secondariamente le tecniche per installare malware sui computer si sono evolute e fanno leva più su aspetti psicologici che su falle (sempre più rare e più difficili da sfruttare) dei vari sistemi.
    Puoi avere il s/o più sicuro al mondo che se è l’urtente ad autorizzare una certa operazione, non c’è nulla da fare.

  22. Usando Internet Explorer Internet Explorer 8.0 con Windows Windows Vista

    La cosa più ridicola è che quando si analizzano le vulnerabilità di Windows tutti i passi necessari per infettarsi diventano “prassi”
    Prendiamo ad esempio la 0-day di IE7. Da quello che scrive Mirko G. sembra che per infettarsi basta accendere il computer quando in realtà per infettarsi (con XP e IE7) bisogna visitare un sito Cinese o installare il solito codec sospetto ecc.
    Quando si tratta di analizzare le vulnerabilità di altri OS, allora gli stessi passi diventano “una barriera di protezione”. Strano, voglio dire un codec su windows si installa in maniera uguale a come si installa su MacOS.
    Anche su MacOS, visitando siti ad hoc, si può essere infettati (che non ce ne siano, è un altro discorso). Però incredibilmente quando si parla di MacOS si parla di un sistema “superiore” che non è afflitto da fenomeni come bachi.
    Well, I am sorry dude, ma MacOS è stato l’unico OS bucato il secondo giorno di CanSecWest. Safari è il browser più bucato del mondo; non parliamo poi del fatto che automaticamente scompatta gli ZIP e monta le immagini ISO, come se gli ultimi 15 anni di debacle informatiche non fossero mai esistiti. 🙂
    Beh quand’è così…. Tenetevi pure i vostri attivissimi utenti, che pur di non consigliare di passare a Vista, consiglia di usare browser alternativi. Magari loro usano Safari. 😀

  23. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.5 con Mac OS X Mac OS X 10

    Enrico ha scritto:

    Man mano che ti avvicini ai giorni nostri, questa affermazione è sempre meno vera.
    Più vera se riferita a dati storici, meno se la si riferisce alla situazione attuale, che è l’unica, a mio parere, degna di interesse.
    O sei in grado di portare datti oggettivi per confutare questa affermazione?

    Non seguo più SecurityFocus et similia come un tempo… ma continuo a vedere annunci di Trojan per Mac OS con la stessa regolarità di sempre. Sicuramente il dato nuovo è che con Vista è stato introdotto un nuovo modo di concepire la sicurezza da parte di Microsoft che comincia ad essere accettabile…

    E’ possibile avere qualche esempio, magari riferito al periodo che va dal lancio di Vista in poi?

    Tu però continui a parlare di Vista come se Windows XP non sia più commercializzato. Se tralasciamo il fatto che ancora molti rivenditori hanno macchine con WinXP a listino, bisogna almeno considerare che Microsoft ha comunque destinato XP ai netbook e agli UMPC, che si stanno diffondendo in modo abbastanza repentino…

    Il patto è, quando si parla dell’oggi, di confrontare l’attuale offerta di Apple (Leopard) con quella attuale della comunità *nix (Ubuntu, Debian, Fedora, Opensuse….297ma distro a paicere), con quella attuale di Microsoft (Vista Win2008Server).

    Come sopra…

    Il can can è dovuto al fatto che Apple ha sempre affermato, in mille modi, che il suo sistema era impenetrabile al malware.

    D’accordo. Mi sta bene. È una castroneria degna di Pulcinella. Ma se dobbiamo guardare alle politiche commerciali cosa dovremmo dire di Microsoft? Per anni si è comportata come se il suo fosse l’UNICO sistema operativo, avallando l’equivalenza “computer = windows” al punto che solo oggi l’utenza comincia a capire che forse Windows non è uno dei componenti base del computer come la RAM. Oppure, per dirne una a caso: il NTFS non si frammenta…

    Puoi avere il s/o più sicuro al mondo che se è l’urtente ad autorizzare una certa operazione, non c’è nulla da fare.

    Sacrosanto. E finalmente con Vista abbiamo messo una bella toppa in questi termini, è fuori discussione. Ritengo che Vista sia un SO a prova di “utonto”. Non ci piove.

  24. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.5 con Mac OS X Mac OS X 10

    Paperino ha scritto:

    Well, I am sorry dude, ma MacOS è stato l’unico OS bucato il secondo giorno di CanSecWest. Safari è il browser più bucato del mondo; non parliamo poi del fatto che automaticamente scompatta gli ZIP e monta le immagini ISO, come se gli ultimi 15 anni di debacle informatiche non fossero mai esistiti.

    Parli di problemi che genericamente affliggono (o affliggevano) Windows. Su Mac OS puoi aprire un file zip ed avrai solo una cartella. Al più un errore. Nessun autoeseguibile dietro l’angolo.
    Puoi montare anche mille ISO. Quale sarebbe il danno? Puoi metterci quanti autorun.inf vuoi ma tanto non accade nulla. Apple ha disabilitato l’autorun di script a livello di sistema operativo. Puoi tuttalpiù intervenire ad un layer superiore, ad esempio con QuickTime.
    Però nessuno parla della comodità di creare e montare ISO come niente fosse, eh?! 😉

    Beh quand’è così…. Tenetevi pure i vostri attivissimi utenti, che pur di non consigliare di passare a Vista, consiglia di usare browser alternativi. Magari loro usano Safari.

    Penso che ogni sistema operativo sia il migliore in qualcosa. Ed ogni utente debba scegliere il proprio OS in base alle proprie esigenze. Probabilmente tu useresti con profitto Vista. A me hanno dato in mano un PC con intel quad core e 4 GB di RAM, con Vista preinstallato ed in capo a mezza giornata era diventato una perfetta workstation Ubuntu in grado di fare tanto di quel lavoro simultaneo senza soffrire che non ti fai un’idea… 🙂

  25. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.1b2 con Windows Windows Vista

    Mirko G. ha scritto:

    Tu però continui a parlare di Vista come se Windows XP non sia più commercializzato.

    Non proprio.
    XP è un Dead Man Walking, destinato all’estinzione.
    Se ha dei difetti strutturali che lo rendono più vulnerabile di altri s/o, ben poco ci si puo’ fare.
    E recriminare sul latte versato non porta da nessuna parte.
    E’ per questo che quando confronto i vari sistemi opertivi mi riferisco all’offerta attuale.
    Altrimenti il paragone, per essere corretto, dovrebbe essere fatto portando le lancette dell’orologio indietro per tutti i sistemi, non solo per uno.
    Avrebbe senso? Ha una qualche utilità?

    Mirko G. ha scritto:

    Ma se dobbiamo guardare alle politiche commerciali cosa dovremmo dire di Microsoft?

    Lo ripeto anche qui: mal comune non è mezzo gaudio.
    Se ci mettiamo d’accordo che Microsoft sbaglia, non possiamo usare l’argomentazione per avvallare le politiche commerciali di Apple (siccome X ha sbagliato allora anche Y può sbagliare).
    Tantomeno si può giustificare l’attuale politica commerciale di Apple, con gli errori che Microsoft avrebbe commesso in passato.
    Anche perchè sarebbe tutto a danno di noi consumatori di oggi e non di quelli del passato 🙂
    Anzi, proprio quell’esperienza ci dovrebbe far capire a quali conseguenze porta una certa politica commerciale e riconoscerla più in fretta come nociva dei nosti interessi.
    Ed è proprio dalla storia recente che prendo spunto per criticare aziende come Apple e Google che sembrano ripercorrere impunite, quasi passo passo, le stesse tappe che ha percorso Microsoft.

  26. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.1b2 con Windows Windows Vista

    Mirko G. ha scritto:

    Su Mac OS puoi aprire un file zip ed avrai solo una cartella. Al più un errore. Nessun autoeseguibile dietro l’angolo.
    Puoi montare anche mille ISO. Quale sarebbe il danno?

    Qui lascerei l’onore di risponderti a Paperino (se ne avrà voglia).
    😉

  27. Usando Safari Safari 6800216.528 con Windows Windows Vista

    Su Mac OS puoi aprire un file zip ed avrai solo una cartella. Al più un errore. Nessun autoeseguibile dietro l’angolo.

    Domanda 1: Mmm, e se l’algoritmo che monta le ISO di OSX è bacato ed eseguisse codice a caso in Kernel Space proprio mentre scarica un ISO e la apre automaticamente? Parlo per ipotesi, perché so bene che il codice made in Cupertino non può avere bachi di questo tipo. 😉
    Domanda 2: Ma mi spieghi che cos’è un auto-eseguibile? Voglio dire anche se in Windows scarichi qualcosa dal Web, devi sempre cliccare RUN per eseguirlo… stessa cosa su OSX.
    La stessa vulnerabilità “critica” di Internet Explorer ecc. ecc. non è che può essere sfruttata visitando le pagine di repubblica. Bisogna andare in certi siti (100% cinesi) e per farlo o si viene invitati con l’inganno (clicca qui per vedere la Palin nuda) o vi si finisce perché alla ricerca di qualcosa che si dovrebbe pagare e non si vorrebbe. Voglio dire dentro un Keygen potrei tranquillamente nasconderci un trojan. Stai dicendo che su OSX è impossibile farlo? Stai dicendo che il concetto di Keygen è sconosciuto nel mondo Mac? A me cinicamente sembra che la MacTax possa essere un ottimo incentivo alla pirateria e di converso a questo tipo di malware. Che nessuno si sia preso la briga di farlo è un altro paio di maniche.
    In quanto ad Ubuntu sono contento per te: vuol dire che tutto il software che ti serve è disponibile per Ubuntu. Dipende da quello che bisogna farci col PC, però faccio presente che il PC è nato come strumento flessibile e appena si varcano certi confini potrebbe cominciare la penuria di software.

  28. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.5 con Mac OS X Mac OS X 10

    paperino ha scritto:

    Domanda 1: Mmm, e se l’algoritmo che monta le ISO di OSX è bacato ed eseguisse codice a caso in Kernel Space proprio mentre scarica un ISO e la apre automaticamente? Parlo per ipotesi, perché so bene che il codice made in Cupertino non può avere bachi di questo tipo.

    Bhe, se esistesse mi piacerebbe saperlo! 🙂

    Domanda 2: Ma mi spieghi che cos’è un auto-eseguibile? Voglio dire anche se in Windows scarichi qualcosa dal Web, devi sempre cliccare RUN per eseguirlo… stessa cosa su OSX.

    Parlo di autorun.inf…
    Così come di una valanga di ActiveX e altre amenità che prendevano il controllo della macchina e ti mostravano simpatici giochi… Mi ricordo ancora Magistr… Sircam… Bei tempi in cui mi occupabo di virus removal…

    La stessa vulnerabilità “critica” di Internet Explorer ecc. ecc. non è che può essere sfruttata visitando le pagine di repubblica. Bisogna andare in certi siti (100% cinesi) e per farlo o si viene invitati con l’inganno (clicca qui per vedere la Palin nuda) o vi si finisce perché alla ricerca di qualcosa che si dovrebbe pagare e non si vorrebbe.

    Vero. È pur vero che abbiamo uno storico di allegati con estensione “occultata”, doppia estensione etc etc…
    E diciamolo, sarò anche un fan di Linux e Mac OS, ma la cosa che mi ha sempre fatto incazzare a morte di Microsoft è che se ne è sempre strasbattuta delle RFC. A partire dalle idiozie, come il delimitatore per la firma, i reply con le “R:”, fino ad arrivare a questioni come un po` più spinose, come quando inibirono totalmente l’utilizzo della sintassi composta degli URL per NON RISOLVERE un bug della gestione degli indirizzi di IE che consentiva di inviare l’utente ad un indirizzo web visualizzandone un altro nella barra degli indirizzi.

    In quanto ad Ubuntu sono contento per te: vuol dire che tutto il software che ti serve è disponibile per Ubuntu. Dipende da quello che bisogna farci col PC, però faccio presente che il PC è nato come strumento flessibile e appena si varcano certi confini potrebbe cominciare la penuria di software.

    E qui arriviamo alla mia scelta personale. Mac OS presenta tutti i pregi di una macchina Linux, con una GUI assolutamente perfetta, e un parco software completo. Laddove manca un software in versione Mac OS, c’è l’alternativa che alla fine si rivela anche più interessante… Ma come dici giustamente: questione anche di gusti, soprattutto di necessità! 🙂

  29. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.1b2 con Windows Windows Vista

    Mirko G. ha scritto:

    Bhe, se esistesse mi piacerebbe saperlo!

    Esiste.

  30. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.1b2 con Windows Windows Vista

    Mirko G. ha scritto:

    con una GUI assolutamente perfetta, e un parco software completo. Laddove manca un software in versione Mac OS, c’è l’alternativa che alla fine si rivela anche più interessante…

    Questi sembrano tanto dei luoghi comuni.
    Interfaccia perfetta?
    Per favore, mi dimostri che lo è, magari contestando qualcuna delle affermazioni che ho scritto qui, basate su dati di fatto oggettivi?
    Hai mai usato l’interfaccia di Vista? Hai mai visto cosa è possibile fare con Explorer, il file manager?

    Mi trovi un alternativa a AllPlan, oppure ad Autocad.

    (Archi Cad) : (All Plan/Autocad) = (macchinetta a pedali) : (Ferrari)
    🙂

    Oppure per banche dati per legali come Infoutet, Iurisdata per Studi legali.

    La verità è che la scelta di software per ambiente Windows (senza che nessuno ne abbia particolare merito) è enormememente più ampia rispetto a Mac / Linux.
    Qualitativamente, il rapporto si mantiene.
    E’ vero che ci sono esempi di software che per Mac non hanno un esatto equivalente in ambiente Windows in termini qualitativi (penso ad esempio a QuarkXpress), ma si tratta di eccezioni, più che della regola.
    A parti invertite mi sembra invece si possa parlare oggettivamente di regola.

  31. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.5 con Mac OS X Mac OS X 10

    Enrico ha scritto:

    Esiste.

    Ed è documentato da qualche parte?

  32. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.5 con Mac OS X Mac OS X 10

    Enrico ha scritto:

    Interfaccia perfetta?
    Per favore, mi dimostri che lo è, magari contestando qualcuna delle affermazioni che ho scritto qui, basate su dati di fatto oggettivi?

    Replico a quel post direttamente, che mi sa che la risposta sarà un po` lunga.

    Hai mai usato l’interfaccia di Vista? Hai mai visto cosa è possibile fare con Explorer, il file manager?

    E tu hai mai visto cosa si può fare con una linea di comando in bash? Torniamo al solito discorso: stai usando probabilmente ciò che più risponde alle tue esigenze…

    Mi trovi un alternativa a AllPlan, oppure ad Autocad.
    (Archi Cad) : (All Plan/Autocad) = (macchinetta a pedali) : (Ferrari)

    Ti sei risposto da solo parlando di Quark, più sotto. Quando parliamo di software altamente specializzati probabilmente la soluzione più completa è stata sviluppata su un’unica piattaforma… Ma non vedo la bilancia pendere verso Windows come dici tu.

    Oppure per banche dati per legali come Infoutet, Iurisdata per Studi legali.

    Qui a mio parere c’entrano solo stringenti logiche di marketing. E te lo dico perché avendo collaborato con Wolters Kluwer / IPSOA allo sviluppo di una banca dati per dispositivi mobili lo stesso principio fu seguito nella scelta delle piattaforme da supportare tra Windows Mobile, Palm OS e Symbian S80 (quelle che erano le piattaforme all’epoca). Palm OS era il sistema più diffuso in assoluto, ma il 90% dei dispositivi mobili negli studi legali erano Windows CE powered. Fine della questione. Non c’è campanilismo nel marketing.

    La verità è che la scelta di software per ambiente Windows (senza che nessuno ne abbia particolare merito) è enormememente più ampia rispetto a Mac / Linux.
    Qualitativamente, il rapporto si mantiene.

    La prima affermazione può essere vera. Ma quali software gli utenti Windows scelgono veramente? Internet Explorer è preinstallato. Outlook Express anche. Office: ci sono veramente alternative ad Office? OpenOffice sta lavorando molto sulla compatibilità, ma ancora è lontano. Poi, quali altri software usa l’utente medio?

    La seconda affermazione è assolutamente pretestuosa. È un dato soggettivo: io trovo ad esempio che i software della suite iLife siano qualitativamente sopraffini. Applicativi low-end con velleità di software professionali… De gustibus etc etc… Con cosa dovrei paragonare iMovie? E iPhoto?

    Ma prendi anche i software “ported”. Office per Mac OS ha funzioni di cui la versione Windows non dispone…

    si tratta di eccezioni, più che della regola.
    A parti invertite mi sembra invece si possa parlare oggettivamente di regola.

    È un ossimoro. Non puoi parlare “oggettivamente” di un qualcosa che risponde al gusto personale di chi lo usa. Il fatto che tu non conosca i software per Mac non significa che i software non ci siano…

    Stiamo parlando di una diatriba generata dalla soggettività stessa degli utenti. Non puoi dargli una lettura oggettiva. Ovviamente IMHO.

  33. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.1b2 con Windows Windows Vista

    Mirko G. ha scritto:

    E tu hai mai visto cosa si può fare con una linea di comando in bash?

    Mi chiedo a che serva l’interfaccia grafica allora.
    Con PowerShell gran parte del gap tra bash e “prompt del DOS” è azzerato. Ma mi rendo conto che PowerShell va installato successivamente, per cui in un confronto corretto (tra interfaccia carattere, però) bash vincerebbe alla grande.

    Ora mi chiedo se stiamo parlando della stessa cosa: io mi riferisco appunto all’interfaccia grafica (what else?). Tu?Mirko G.

    ha scritto:

    Ma non vedo la bilancia pendere verso Windows come dici tu.

    QuarkXpress è uno dei pochi esempi (l’unico?) in cui un software per Mac è meglio delle (non del, delle, notare) alternative presenti per Windows.
    Viceversa non sempre è possibile il confronto perchè non sempre per Mac esistono alternative e spesso si ha un’unica alternativa.
    Se non vedi differenza tra il numero di programmi dispinibili per Win e quelli disponibili su altre piattaforma, non ti offendere, ma hai bisogno di una visita dall’oculista 😉

    Mirko G. ha scritto:

    Ma quali software gli utenti Windows scelgono veramente? Internet Explorer è preinstallato. Outlook Express anche.

    Perdonami, anche questo sa tanto di luogo comune.
    Lo potrei girare pari pari sostituendo Windows con MacOSX e Internet Explorer con Safari, o Outlook Express (??? si vede che non bazzichi gli ambienti Windows da parecchio!) con Mail.
    Ma non ha senso.
    Come me, tanti utenti Windows usilizzano Firefox, Thunderbird, disabilitano Defender ed utilizzano alternative cona SpyBot Search & Destroy, per che le preferiscono.
    Se ci limitiamo agli utonti, non c’è differenza tra Windows e MacOSX: entrambi hanno software preinstalalti che l’utonto utilizza senza forse essere a conoscenza delle alternative.

    Mirko G. ha scritto:

    Il fatto che tu non conosca i software per Mac non significa che i software non ci siano…

    Questa è una tua supposizione. Come fai a farla, per me è un mistero.
    E comunque, per questo avrei chiesto ad esperti conoscitori del Mac come te.
    Ma vedo che risposte ne ricevo poche comunque.

    Con i miei esempio ti ho dimostrato che il parco software in ambiente macOSX è tutt’altro che “completo”, che è la tua affermazione che contestavo.
    Attendo la tua dimostrazione della perfezione dell’interfaccia di Leopard, sperando siamo d’accordo che si sta parlando dell’interfaccia grafica e non di altre.
    Inoltre sperando che perfezione significhi, anche dalle tue parti, privo di difetti.
    Nel frattempo mi hai solo detto che tu preferisci iPhoto ed iMovie a decine e decine di programmi che forse nemmeno conosci.
    Io di certo non li conosco tutti; non solo, la materia non mi interessa più di tanto, per cui prima di fare affermazioni avventate mi informerei con chi fa largo uso di software simili cercando di capire quali sono le esigenze che dovrebbero soddisfare, e cin ceh mi sura ci riescono.
    A me pare che il tuo “sapere” intorno alle cose di Windows si è fermato a qualche anno fa.
    Intendiamoci, non ci sarebbe nulla di male. Ma venire a dire cose inesatte o fortemente discutibili basandoti su conoscenze superficiali, lacunose e non più attuali, porta con se il rischio di essere facilmente smentibili.
    Del mondo Apple, che conosco molto meno di quanto conosca l’ambiente Windows, mi limito a parlare solo delle cose in cui mi ritengo ferrato o che ho avuto modo di appurare personalmente.
    Per le altre chiedo.

  34. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.0.5 con Mac OS X Mac OS X 10

    Enrico ha scritto:

    Ora mi chiedo se stiamo parlando della stessa cosa: io mi riferisco appunto all’interfaccia grafica (what else?). Tu?

    Non fingere di non capire il concetto di fondo! 😉
    Voglio solo sottolineare che davanti a due interpretazioni differenti di SO, che hanno alla base una genealogia distante anni luce, probabilmente alla fine sono le esiigenze prima ed il gusto personale poi a fare la differenza.

    QuarkXpress è uno dei pochi esempi (l’unico?) in cui un software per Mac è meglio delle (non del, delle, notare) alternative presenti per Windows.
    Viceversa non sempre è possibile il confronto perchè non sempre per Mac esistono alternative e spesso si ha un’unica alternativa.

    Oltre al CAD, quante altre applicazioni ci sono su Windows, prive della versione per Mac OS, che ritieni abbiano una moltitudine tale di funzioni da non essere paragonabili a nessun applicativo alternativo per Mac OS?

    Se non vedi differenza tra il numero di programmi dispinibili per Win e quelli disponibili su altre piattaforma, non ti offendere, ma hai bisogno di una visita dall’oculista

    Scusami, ma sei tu che dovresti dimostrare che la tua affermazione è vera. A guardale da qui non sembrano così poche: http://www.versiontracker.com/macosx/leopard/. Fai qualche esempio, magari ci raccapezziamo meglio… 🙂

    Lo potrei girare pari pari sostituendo Windows con MacOSX e Internet Explorer con Safari, o Outlook Express (??? si vede che non bazzichi gli ambienti Windows da parecchio!) con Mail.

    Guarda, non ho voluto infierire raccontanto del tempo perso in molte migrazioni da OE a Windows Mail che 4 volte su 5 non importa un fico secco! 👿

    Come me, tanti utenti Windows usilizzano Firefox, Thunderbird, disabilitano Defender ed utilizzano alternative cona SpyBot Search & Destroy, per che le preferiscono.

    Evidentemente sono stato poco chiaro. Entrambi i SO hanno una base software. In entrambi i casi hai comunque alternative valide, più o meno costose, che svolgono le stesse ed altre funzioni. Non vedo grossi gap…

    Questa è una tua supposizione. Come fai a farla, per me è un mistero.

    Era un “tu” generico.

    Ma vedo che risposte ne ricevo poche comunque.

    A disposizione… 🙂

    Con i miei esempio ti ho dimostrato che il parco software in ambiente macOSX è tutt’altro che “completo”, che è la tua affermazione che contestavo.

    Mi dispiace ma per me non hai ancora dimostrato nulla. Hai solo dimostrato che su Mac OS non ci sono software CAD completi come Autocad, per quanto ci siano validi CAD con funzioni probabilmente più limitate ArchiCad, PowerCad, DomusCad etc etc. Così come abbiamo appurato che non ci sono software completi al pari di QuarkXpress su Windows, per quanto ci siano validi software con funzioni probabilmente più limitate etc…

    Attendo la tua dimostrazione della perfezione dell’interfaccia di Leopard, sperando siamo d’accordo che si sta parlando dell’interfaccia grafica e non di altre.

    Ho risposto di là.

    Inoltre sperando che perfezione significhi, anche dalle tue parti, privo di difetti.

    Non esiste la perfezione. Esiste ciò che è perfetto o più adatto alle tue esigenze. Se non partiamo da questo concetto, perdiamo quel minimo di costruttività che può avere una discussione di questo tipo. 😉

    Nel frattempo mi hai solo detto che tu preferisci iPhoto ed iMovie a decine e decine di programmi che forse nemmeno conosci.

    Nono, rileggi bene quello che ho scritto:
    “È un dato soggettivo: io trovo ad esempio che i software della suite iLife siano qualitativamente sopraffini. Applicativi low-end con velleità di software professionali… De gustibus etc etc… Con cosa dovrei paragonare iMovie? E iPhoto?”

    Ho premesso che è un *dato soggettivo* e che personalmente non ho trovato software paragonabili a iMovie e iPhoto, nella stessa categoria (ovvero senza andare sui software professionali).

    Al resto, trovi risposta nel commento all’altro post.

  35. Usando Safari Safari 35802488.528 con Windows Windows Vista

    @MirkoG:
    quando parli di sicurezza fai sempre riferimento al periodo buio che ha seguito il rilascio di XP. L’autorun.inf, molto di moda in Win9x, è stato disabilitato permanentemente col SP2 di Windows. Come pure una serie di problematiche legate agli ActiveX (tutti ne parlano male ma nessuno riesce a proporre un’alternativa che nel mercato enterprise funzioni). A quanto mi risulta l’autorun era attivo anche in System 9…
    La cosa buffa è che molte delle feature di sicurezza introdotte in Leopard sono la copia spudorata di quello che è stato fatto con XP/SP2. Prendi ad esempio la quarantena dei file.
    In parole povere se si guarda puramente all’infrastruttura Leopard è più vicino a XP/SP2 di quanto sia vicino a Vista. E stiamo parlando di due OS rilasciati a distanza di pochi mesi.

  36. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.1b2 con Windows Windows Vista

    Mirko G. ha scritto:

    Fai qualche esempio, magari ci raccapezziamo meglio…

    Premesso che Version Tracker traccia solo una parte del software disponibile, parliamo di dati:
    la sezione download, impostando il periodo “All Time” mostra il download di
    – 22.633 applicazioni per MacOSX (di cui 6.909 solo per Leopard).
    – 198.292 applicazioni per Windows (di cui 44.613 solo per Vista).
    Credo basti la TUA fonte di dati per dimostrare che il parco software a disposizione dell’utente Windows è nettametne superiore a quella a disposizione dell’utente MAC.

    Riguardo ai settori scoperti o coperti solo nominalmente (, ho parlato anche di studi legali, ma potrei aggiungere commercialisti, ed in genere software di analisi gestionale, finanziaria, di gestione industriale, manifatturiera, gestione di showroom, ricambi auto, e via all’infinito.
    E quando esiste un’alternativa Mac, in molti di quasti campi, ci si trova di fronte all’unica alternativa a disposizione, mentre per Windows spesso esiste l’imbarazzo della scelta.

  37. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.1b2 con Windows Windows Vista

    Mirko G. ha scritto:

    Ed è documentato da qualche parte?

    Per fortuna no!
    E’ prassi saggia e consolidata quella di segnalare bug di sicurezza simili al produttore, senza renderli noti pubblicamente (almeno nei dettagli), perchè altrimenti sarebbero immediatamente sfruttabili da qualunque malintenzionato.
    Ne sono venuto a conoscenza perchè frequento persone in gamba.
    E’ stato proprio Paperino a scoprire e segnalare alla Apple la vunlerabilità.

    Ed è stata finalmente corretta ieri con il rilascio di MacOSX 10.5.6.

    CVE-008-4224: An input validation issue exists in the handling of malformed UDF volumes. Opening a maliciously crafted ISO file may lead to an unexpected system shutdown. This update addresses the issue through improved input validation.

  38. Usando Safari Safari 531.9 con Mac OS X Mac OS X 10.6.1

    bohh, dite quello che volete, io so solo che uso mac da 10 anni e non ho mai preso un virus, anche facendo doppio click su strani allegati, le macchine continuano a funzionare mentre i PC continuano a fare perdere tempo prezioso ai loro sfortunati utilizzatori, i quali stanno sempre a fare manutenzione, formattare ed installare antivirus. Contenti voi…

  39. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 3.5.3 con Windows Windows 7

    Giuseppe ha scritto:

    le macchine continuano a funzionare

    Tecnicamente un virus moderno si basa sul principio del basso profilo. Meno si fa notare e più può agire indisturbato.
    Una volta i virus erano degli “innocenti” devastatori che avevano come unico scopo la vittoria di insulse gare del tipo “chi infetta più computer in 24 ore” o “chi fa saltare più file” mentre adesso sono dei mezzi studiati ad arte per fare danni concreti alle persone come rubare dati di carte di credito, aprire backdoor, spiare il traffico internet, creare botnet per attacchi ddos.
    Questi virus non ci tengono a farsi notare quindi i tuoi computer funzioneranno sempre perfettamente e se mai noterai un rallentamento, penserai a tutto prima che ad un virus che ti sta usando per buttare giù qualche sito che non ha pagato il ricatto al criminale di turno.
    I virus moderni sono come l’aids: finchè non fai il test non ti immagini di averlo ma quando ti becchi un raffreddore e credi di avere le difese immutarie ok, ti trovi già con un piede e mezzo nella tomba.

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: