Ricerca in FOLBlog

Apple forse esagera? Naaa…

 Scritto da alle 07:05 del 25/01/2008  Aggiungi commenti
Gen 252008
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 9 anni 9 mesi 26 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

image
Ho la sensazione che Apple stia tirando un po’ troppo la corda con i suoi più affezionati e fedeli clienti.
In questi ultimi giorni:

– Gli Apple-fan attendevano un libretto da 11″, ma la Apple tira fuori una lametta da 13″, che, nonostante sia un bellissimo oggetto, fa storcere il naso a molti che attendevano un nuovo notebook, e non un nuovo status symbol.

– Rilascia il nuovo firmware 1.1.3 per iPhone che, oltre a rendere impossibile la vita a quei lazzaroni che vogliono sbloccarlo (delinquenti!), presenta alcuni fastidiosi bug.

– Viene rilasciato un aggiornamento per QuickTime (7.4) che disabilita After Effects, il software di video editing della Adobe. A quanto pare, TimeMachine, il rivoluzionario, innovativo sistema di backup di Leopard, mostra tutti i limiti perchè non consente di tornare allo stato precedente del sistema per cui l’unica soluzione è la reinstallazione completa di OSX. Non credo che i professionisti che utilizzano quel software la prenderanno molto bene…
Notate quanto sono stato benevolo: non ho infierito, gettando sale sulle ferite, ricordando che con System Restore di Windows tutto si sarebbe risolto con un roll back :-)

– Rilascia un aggiornamento per gli iPod Touch che aggiunge una serie di applicazioni (come Mail, Maps, Note) fino ad ora disponibili solo per i possessori dell’iPhone; ma mentre i futuri acquirenti potranno acquistare l’iPod Touch 8GB con già incluse queste nuove applicazioni pagandolo € 279,00, chi l’ha acquistato poco tempo fa a € 299,00 dovrà sborsarne altri € 17,99 per avere le stesse applicazioni.

Insomma, Apple non mi pare si stia dimostrando molto premurosa con i propri clienti più affezionati, quelli che fanno la fila la fila negli stores ad ogni annuncio di un nuovo prodotto Apple, per essere tra i primi ad accapparrarsi l’agognato oggetto dei desideri(*).
Ah, già, scusate…dimenticavo “think different“: si tratta dell’innovativo, rivoluzionario customer care secondo Apple.

Technorati Tag: Apple,customer care,riflessioni

 

(*)
D’altronde fino a quando i clienti Apple affermano

“..da un lato ci sono rimasto leggermente male per quella che considero essere una scelta pessima e scorretta da parte di Apple, vale a dire la decisione di far pagare l’aggiornamento…

ma poi, invece di protestare..

“…non ci ho pensato due volte ad acquistare il nuovo Firmware 1.1.3 e la prima cosa che ho fatto, una volta finito il Keynote, è stata proprio questa…”

Apple che feedback riceve?
Chi è causa del suo mal, pianga se stesso diceva mio nonno.

Fonti di ispirazione: Daniele, Paperino

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: