Ricerca in FOLBlog

Apple colpisce ancora?

 Scritto da alle 20:50 del 07/03/2008  Aggiungi commenti
Mar 072008
 
closeQuesto articolo è stato pubblicato 9 anni 5 mesi 13 giorni giorni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

image
E’ stato finalmente presentato l’SDK per iPhone, iPod Touch e gadget Apple futuri.
A quanto leggo in giro(*) pare che non abbia soddisfatto troppo le attese, forse perché non c’è nulla di nuovo rispetto a tutti gli altri SDK per piattaforme mobili e perchè Apple ha dato la sensazione, per l’ennesima volta, di voler esercitare un indebito controllo su tutto, forzando al pagamento di balzelli che, altrove, sarebbero sopportati a fatica.
Per scaricare l’SDK bisogna essersi registrati in qualità di sviluppatore.
Per installare i nuovi programmi sarà necessario aggiornare il firmware alla versione 2.0, prevista per giugno. Tutto questo gratuitamente.
Per l’iPod Touch, invece, bisognerà pagare una piccola una piccola imposta dovuta a causa delle leggi americane.
Tutti, anche noi europei ed anche se Apple produce in Cina. Strano ma pare sia così.
Ma adesso viene il bello.
Il programma sviluppato utilizzando l’SDK, dovrà essere distribuito obbligatoriamente tramite iTunes pagando ad Apple il 30% delle vendite!
Se programma è distribuito gratuitamente Apple lo distribuirà gratuitamente (bontà sua), ma in ogni caso, che il programma sia gratuito o meno, lo sviluppatore dovrà aderire all’iPhone Development Program, versando una quota d’iscrizione di $99.
Giusto per confronto, per Symbian e per Android non c’è nessuna quota associativa e Android è opensource.
Insomma la paura di Android ha spinto Apple a rilasciare l’SDK, ma non ha resistito alla tentazione di trasformarlo in un’occasione per spillare qualche dollaro in modo poco simpatico e giustificabile.
Probabilmente il popolo-dagli-occhi-foderati-di-prosciutto degli Apple-fan saluterà questa come l’ennesima “rivoluzionaria innovazione di Apple”, fornendo all’amata Apple l’ennesimo feedback autolesionista.
Se le cose fossero confermate nei fatti, in realtà si tratterebbe di vere e proprie intollerabili vessazioni, che confermano, ai miei occhi, la visione di una Apple vampira e parassita, che cerca di ottenere vantaggi economici anche da business altrui costringendo all’utilizzo di quello strumento diabolico che si sta rivelando iTunes.
Le autorità garanti della concorrenza? Troppo impegnate a far la pelle ad altri per accorgersi di cosa sta combinando Apple?

(*) Fonte1 Fonte2 Fonte3 Fonte4 Fonte5 Fonte6

Technorati Tag: Apple,SDK

Articoli simili:

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • StumbleUpon
  • Wikio
  • Reddit
  • Technorati
  • Segnalo
  • Live
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Pinterest
EmailEmail
PrintPrint
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: