Privacy Policy

Ricerca in FOLBlog

Acquistare un Mac: esperienza 1

 Scritto da alle 18:12 del 17/10/2007  Aggiungi commenti
Ott 172007
 

Dopo aver invano tentato di capire quali motivi concreti ed oggettivi possano convincermi ad abbandonare Windows Vista per passare al Mac, mi sono deciso di fare il grande passo: acquistare un Mac.
Mi sono ormai rassegnato all’idea che è l’unico modo di scoprire pregi e difetti del sistema Apple.

Sono costretto a fare un’eccezione rispetto l’iter che solitamente seguo nella valutazione di un prodotto che non conosco, rinunciando quasi totalmente alla fase 2 nella quale raccolgo le impressioni oggettive di chi già utilizza il prodotto che mi interessa, ma vista l’acriticità del popolo dei Mac-fan, mi son dovuto adattare.
Devo ammettere che l’acriticità che ritrovo spesso nei “Cupertino Boys” è stata un po’ messa in discussione dalla lettura di post come questo, in cui, finalmente, alcuni utenti Apple mostrano una certa repulsione verso la filosofia “Noi sappiamo cosa è meglio per voi” adottata con una certa arroganza da Apple fino ad ora.
L’articolo rende meno “visionari” i miei dubbi sull’iPhone ed anzi conferma che alcuni problemi che evidenzio nei miei articoli, sono mal tollerati anche dal popolo dei fedeli di Apple.
Inoltre mette in evidenza che non sempre la storia insegna: Apple sembra infatti stia ripercorrendo la strada della chiusura dei suoi prodotti che l’ha portata ad un passo dal fallimento anni orsono, dal quale si è salvata rinnegando la politica orgogliosamente difesa fino a quel momento.
Paradossalmente, la lettura di un articolo che evidenzia alcuni malumori che iniziano a serpeggiare nella comunità Apple, mi conferma la necessità di modificare le mie abitudini in questo caso e mi induce a rompere gli indugi; decido quindi di acquistare un Mac.

Accedo allo Store di Apple e seleziono un iMac, quello con schermo da 20″ che viene venduto a € 1.199,00 IVA compresa.
Non sono entusiasta della configurazione proposta, soprattutto della “ATI Radeon HD 2400 XT with 128MB memory” che ritengo quasi scadente, ma l’impossibilità di cambiare scheda video e il prezzo per 1 GB di ram aggiuntivo (€ 144,00 contro i 35,00/40,00 dello stesso modulo per PC!) mi consigliano di lasciare invariata la configurazione proposta.
Unica eccezione l’aver optato per il mouse e la tastiera senza fili che fa salire il prezzo a € 1.249,01 (+ 50,00; non economico, ma nemmeno eccessivo, soprattutto considerando il design).
Vista la configurazione hardware mi sembra un prezzo un po’ troppo alto; considerato che il monitor ce l’ho già, penso di risparmiare sull’acquisto comprando un iMac senza monitor, di cui per altro non mi convincono le caratteristiche tecniche (16ms la velocià di refresh!).
Ma non si può. Non posso acquistare la sola unità centrale di un PC all-in-one! Peccato.
Mi sfugge il motivo (anzi, uno mi viene immente ma ho deciso di lasciare da parte la malizia); una spia rossa inizia a lampeggiare segnalandomi qualcosa….la ignoro. Rettifica in seguito al commento di Fredd (Grazie).

Ripiego allora sul MacMini, anche perchè, riflettendoci meglio, mi interessa soprattutto valutare l’usabilità, la stabilità e le funzionalità di MacOSX.
Con un MacMini forse non avrò il massimo delle prestazioni ma, a detta di tutti i Mac-fan, queste sono più che rispettabili.
Mi oriento sul MacMini più economico, prezzo € 599,00, resistendo alla sensazione di acquistare un giocattolo e non un computer.
Il prezzo non è eccessivo, ma non sono molto contento delle caratteristiche tecniche della configurazine proposta, mi rendo conto soprattutto che l’HD da 80Gb è veramente striminzito.
incredibilmente, Apple stessa consiglia HD di capacità nettamente superiori!
Ne vorrei uno più capiente; il massimo è quello da 160 GB, mi accontento, ma…., sorpresa!, mi viene chiesto di aggiungere ben € 140,00!!
Sono sbalordito! Ma come? Perchè per lo stesso comunissimo HD da 160GB che si trova in giro a meno di €50,00 mi vengono chiesti € 140,00 in più?
No, veramente troppo; ed in più non riesco a trovare una giustificazione plausibile!
Inizio a provare una certa tensione…ma vado avanti, ignorando i segnali che mi consigliano di abbandonare l’idea.
Anche in questo caso, come in precedenza, opto per la tastiera ed il mouse cordless….
Sorpresa! Ci sono da aggiungere ben € 129,00!!! Perchè?
Ah, ecco perchè: il MacMini viene proposto incredibilmente SENZA tastiera e mouse!
Comincio ad incazzarmi perchè inizio a sentirmi preso in giro…
Com’è possibile che la stessa azienda che impedisce di acquistare un PC senza monitor, proponga di default una configurazione che non prevede almeno una comunissima tastiera e mouse? Chissà perchè ma li davo per scontati!
Seleziono, controvoglia, i più “economici” tastiera e mouse con filo ed aggiorno il preventivo.
Gulp! E’ balzato a € 837,00…per un MacMini? Senza monitor…..naaaaaaa.
Ora la sensazione di “presa in giro” è totale!
Insomma, mi Apple attira i potenziali clienti con un prezzo decente (€ 599,00) facendo loro credere che acquisteranno un PC (senza monitor) per poi salassarli se si azzardano a selezionare una capacità di HD un po’ meno anacronistica, che anche nel suo sito sconsiglia?
E, come se non bastasse, non ho la tastiera ed il mouse (indispensabile per valutare l’usabilità) e devo aggiungere altri €98,00 per averne una con il filo (che odio!).
Mi dispiace è veramente troppo!
Mi sembrerebbe più onesto e corretto ammettere di non essere in grado di vendere un MacMini a meno di € 697,00 (compresa la tastiera ed il mouse), a voler tralasciare l’assoluta pochezza di un HD da 80Gb.
Inoltre, mentre è possibile giustificare l’esosità del prezzo per tastiera e mouse con il fatto che sono articoli unici, molto curati nel design, non riesco proprio a trovare alcuna giustificazione plausibile alla richiesta di € 140,00 di differenza per passare ad un HD da 160Gb, quando sul mercato la differenza è meno di € 20,00; ci vedo solo lo scorretto tentativo di accalappiare qualche pollo spremendolo al massimo.
Dubito avrei molti clienti se li trattassi allo stesso modo!
Ci rinuncio, incazzato e deluso.
Farò passare un po’ di tempo, sperando di placare la delusione e l’irritazione, e cercherò di acquisire qualche motivazione in più che mi renda meno intollerabile il modo in cui Apple tratta i propri clienti.

Articoli simili:

  21 Risposte a “Acquistare un Mac: esperienza 1”

Commenti (20) Pingbacks (1)
  1. Usando NetNewsWire NetNewsWire 3.0 con Mac OS Mac OS X

    Non per smontarti… ma stai evidentemente parlando di qualcosa che non conosci! Non è che la Apple non volglia venderti l’iMac senza schermo…. e che semplicemente non può! L’iMac è una macchina all-in-one e cioè è tutto integrato nello schermo… non c’è un case separato. Guardandolo dall’esterno hai uno schermo piatto, una tastiera ed un mouse.

    Informati meglio la prossima volta!

  2. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.6 con Mac OS X Mac OS X Mach

    [QUOTE]
    Non sono entusiasta della configurazione proposta, soprattutto della “ATI Radeon HD 2400 XT with 128MB memory” che ritengo quasi scadente, ma l’impossibilità di cambiare scheda video e il prezzo per 1 GB di ram aggiuntivo (€ 144,00 contro i 35,00/40,00 dello stesso modulo per PC!) mi consigliano di lasciare invariata la configurazione proposta.
    [/QUOTE]

    ti do ragione per quello che riguarda l’obsolescenza della scheda grafica, e parzialmente sul costo della ram (molti componenti Apple sono solo per hardware Apple, per questo costano tanto/troppo)

    [QUOTE]
    considerato che il monitor ce l’ho già, penso di risparmiare sull’acquisto comprando un iMac senza monitor (NdR: ???), di cui per altro non mi convincono le caratteristiche tecniche (16ms la velocià di refresh!).
    Ma non si può. Non posso acquistare la sola unità centrale! Peccato.
    Mi sfugge il motivo (anzi, uno mi viene immente ma ho deciso di lasciare da parte la malizia)
    [/QUOTE]

    il motivo potrebbe essere che l’iMac e’ esattamente come lo vedi nella foto, con tutte le componenti incorporate nello chassis dello schermo – all-in-one; una volta estratto dalla scatola, di esterno hai solo tastiera e mouse, non ha un tower – se vuoi il tower, devi andare sul Mac Pro, che e’ pero’ una soluzione professionale ESTREMAMENTE costosa (la configurazione massima – spaventosa – costa intorno ai 16’000 euro)

    [QUOTE]
    Ne vorrei uno più capiente; il massimo è quello da 160 GB, mi accontento, ma…., sorpresa!, mi viene chiesto di aggiungere ben € 140,00!!
    Sono sbalordito! Ma come? Perchè per lo stesso comunissimo HD da 160GB che si trova in giro a meno di €50,00 mi vengono chiesti € 140,00 in più?
    No, veramente troppo; ed in più non riesco a trovare una giustificazione plausibile!
    [/QUOTE]

    la giustificazione e’ che si tratta di un HDD dello stesso tipo che viene montato sui portatili, quindi, a parita’ di dimensioni con un HDD per desktop, costa molto di piu’ (sono d’accordo pero’ sul fatto che la configurazione iniziale da 80GB sia penosa – io ho un PowerBook G4 vecchio di 2 anni e ho un HDD da 80GB!)

    [QUOTE]
    Anche in questo caso, come in precedenza, opto per la tastiera ed il mouse cordless….
    Sorpresa! Ci sono da aggiungere ben € 129,00!!! Perchè?
    Ah, ecco perchè: il MacMini viene proposto incredibilmente SENZA tastiera e mouse!
    Comincio ad incazzarmi perchè inizio a sentirmi preso in giro…
    Com’è possibile che la stessa azienda che impedisce di acquistare un PC senza monitor, proponga di default una configurazione che non prevede almeno una comunissima tastiera e mouse? Chissà perchè ma li davo per scontati!
    [/QUOTE]

    citando parola per parola la PRIMA PAGINA DEL MAC MINI sul sito dell’Apple Store:
    “I vostri monitor, tastiera e mouse
    Mac mini vi consente di aggiornare un vecchio sistema o affiancarne uno nuovo con facilità. Portate i vostri mouse, tastiere e monitor”

    scelta commerciale che puo’ piacere o non piacere, dipende da cosa hai bisogno (per inciso, mouse e tastiere USB per PC funzionano egregiamente anche senza installare i driver specifici, quindi non sei obbligato a comperarli se gia’ li hai)

    ————-
    in conclusione, tanto i PC quanto i mac hanno pregi e difetti, e te lo dico da utilizzatore (prevalentemente) di Mac e da riparatore (prevalentemente) di PC; la cosa importante da valutare e’ A COSA TI SERVE: vuoi una macchina da videogame? PC! vuoi una macchina per lavorare? MAC! (io perlomeno faccio cosi’, e mi trovo benissimo)

    quanto all’iMac, perdonami, ma non hai capito che e’ una soluzione all-in-one; quanto al Mac Mini, perdonami ancora, ma non hai capito che e’ una soluzione (con quelche difetto di obsolescenza) puntata alla compattezza.
    al posto tuo, non criticherei SOLO l’acriticita’ del popolo MAC (che come vedi, non e’ sempre cosi’ ottusamente acritico), ma anche la tua superficialita’ nell’analisi dei prodotti che vuoi recensire.

    con questo commento non voglio dimostrare che “MAC RULEZ” e “WINZOZZ SUCKZ” ne’ il contrario, ne’ tantomeno insultarti, voglio solo farti aprire gli occhi sul fatto che la superficialita’ nelle valutazioni e’ solo fonte di imprecisioni e incomprensioni (pensa all’opinione che ti sei fatto dei prodotti Apple solo dando un’occhiata alla pagina degli aquisti senza averne mai provato uno)

  3. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.7 con Windows Windows XP

    Guarda, anche se i prezzi sono alti, considera che anche gli iMac montano componenti da portatili e quindi il prezzo sale. Io vorrei comprarmi un modulo da 1GB per il mio toshiba A100 e ho cercato i moduli espressamente dichiarati per il mio portatile… valore €120.00 Come vedi la differenza non è tutta quella che dici tu…
    E poi… basta provarlo 5 min… e capisci la velocità.. ma col tempo capisci un’altra cosa… un mac non ti lascia MAI a piedi. E per uno che lavora conta solo l’affidabilità…
    Un fisso o portatile con windows sopra??

  4. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.7 con Windows Windows Vista

    @Fredd
    Sullimpossibilità di acquistare in iMac senza monitor
    “il motivo potrebbe essere che l’iMac e’ esattamente come lo vedi nella foto, con tutte le componenti incorporate nello chassis dello schermo – all-in-one; una volta estratto dalla scatola, di esterno hai solo tastiera e mouse, non ha un tower – se vuoi il tower, devi andare sul Mac Pro, che e’ pero’ una soluzione professionale ESTREMAMENTE costosa (la configurazione massima – spaventosa – costa intorno ai 16?000 euro)”

    Devo fare ammenda!
    Ho fatto confusione saltando da iMac a MacPro nello Store Apple, hai ragione. Non è possibile “staccare” il monitor da un PC all-in-one! Questo lo so anche io!
    MacPro l’ho immediatamente scartato proprio per il prezzo.
    Son quindi passato a valutare l’iMAc pensando sempre di avere a che fare con una unità centrale un monitor separato.
    Grazie per avermi fatto notare l’errore.
    Ne approfitto per correggere il testo dell’articolo eliminando il commento sarcastico.
    Le considerazioni di fondo pero’ restano tali: iMac non è un prodotto per utenti con le mie esigenze perchè, per scelta commerciale, si rivolge a chi non possiede in casa nulla e vuole “un computer” senza mettersi troppe complicazioni e senza dover combattere l’imbarazzo della scelta che hanno gli utenti che optano per un PC.
    Non è il mio caso.

    Sull’eccessivo prezzo dell’HD
    “la giustificazione e’ che si tratta di un HDD dello stesso tipo che viene montato sui portatili, quindi, a parita’ di dimensioni con un HDD per desktop, costa molto di piu’ (sono d’accordo pero’ sul fatto che la configurazione iniziale da 80GB sia penosa – io ho un PowerBook G4 vecchio di 2 anni e ho un HDD da 80GB!)”

    Che si tratta di un HD per notebook lo so.
    Prezzo di un HD 160 GB SATA 5400rpm 2,5″=94,50
    Prezzo di un HD 80 GB SATA 5400rpm 2,5″=63,00
    La differenza è di 31,50 (fonte: prezzi chiesti ad un rivenditore a caso stamattina nella mia città).
    Per cui confermo tutte le mie perplessità.

    sul fatto che con MacMini non viene fornita la tastiera di default:
    “citando parola per parola la PRIMA PAGINA DEL MAC MINI sul sito dell’Apple Store:
    “I vostri monitor, tastiera e mouse
    Mac mini vi consente di aggiornare un vecchio sistema o affiancarne uno nuovo con facilità. Portate i vostri mouse, tastiere e monitor”
    scelta commerciale che puo’ piacere o non piacere, dipende da cosa hai bisogno (per inciso, mouse e tastiere USB per PC funzionano egregiamente anche senza installare i driver specifici, quindi non sei obbligato a comperarli se gia’ li hai)”

    Lo scopo del mio acquisto è quello di rendermi conto delle funzionalità e dell’usabilità dei Mac.
    Stai dicendomi che usare una comunissima tastiera ed un comunissimo mouse da quattro soldi non inficia minimamente sulle funzionalità a disposizione e sull’usabilità del Mac?
    Te lo chiedo perchè parlando con altri Apple-fan e leggendo varie considerazioni sembra che questa tastiera ed il mouse siano “rivoluzionari”.
    Ho pensato quindi che fossero indispensabili per arrivare a conclusioni più corrette possibili.
    Poi, secondo te è plausibile che Apple si rivolga solo a clienti già acquisiti in passato? MacMini è un prodotto SOLO per loro?
    Dai devi ammettere che il ragionamento può essere considerato un po’ “tirato per i capelli”.
    A me sembra più naturale pensare che MacMini sia invece la chiave che Apple usa per tentare di
    attirare a se quei potenziali clienti, un po’ scettici o titubanti, con un prodotto che “costa poco” (in teoria!).

    “————-
    in conclusione, tanto i PC quanto i mac hanno pregi e difetti, e te lo dico da utilizzatore (prevalentemente) di Mac e da riparatore (prevalentemente) di PC; la cosa importante da valutare e’ A COSA TI SERVE: vuoi una macchina da videogame? PC! vuoi una macchina per lavorare? MAC! (io perlomeno faccio cosi’, e mi trovo benissimo)”

    Sarò strano, ma in ogni prodotto una delle qualità che apprezzo di più è la versatilità.
    Un PC con Windows lo puoi utilizzare per TUTTO.
    Un PC in casa (ed uno solo) è in grado di soddisfare le esigenze del figlio patito dei videogames, del papà che svolge a casa parte del suo lavoro, del nonno che lo usa per chattare o fare videochiamate con la nipote negli USA, della mamma che lo usa per chiacchierare con le amiche e stampare ricette, della figlia maggiore che lo usa per studiare all’università, ecc.
    Col Mac questo non sarebbe possibile: ad esempio, per i videogames, per tua stessa ammissione, non è il massimo.

    “quanto all’iMac, perdonami, ma non hai capito che e’ una soluzione all-in-one; quanto al Mac Mini, perdonami ancora, ma non hai capito che e’ una soluzione (con quelche difetto di obsolescenza) puntata alla compattezza.”

    Compattezza e versatilità sono in trade-off.
    La diffusione del Mac dimostra che soddisfa le esigenze di un’esigua parte dell’utenza.
    Per queste persone probabilmente il Mac è il meglio che possa esistere.

    “al posto tuo, non criticherei SOLO l’acriticita’ del popolo MAC (che come vedi, non e’ sempre cosi’ ottusamente acritico), ma anche la tua superficialita’ nell’analisi dei prodotti che vuoi recensire.”

    Esagerato! Che severo!
    L’unica cosa che va elminiata dell’intero articolo è questa frase.
    “Mi sfugge il motivo (anzi, uno mi viene immente ma ho deciso di lasciare da parte la malizia); una spia rossa inizia a lampeggiare segnalandomi qualcosa….la ignoro.”
    Il resto resta tale e quale! Considerazioni e conclusioni comprese!

    “con questo commento non voglio dimostrare che “MAC RULEZ” e “WINZOZZ SUCKZ” ne’ il contrario, ne’ tantomeno insultarti, voglio solo farti aprire gli occhi sul fatto che la superficialita’ nelle valutazioni e’ solo fonte di imprecisioni e incomprensioni (pensa all’opinione che ti sei fatto dei prodotti Apple solo dando un’occhiata alla pagina degli aquisti senza averne mai provato uno)”

    Non mi sento assolutamente insultato, anzi mi ha fatto piacere ricevere il tuo commento, pacato ed assolutamente privo di arroganza.
    Ho commesso un errore per la fretta ed il fatto che l’articolo è stato scritto a tappe, che comporta solo l’eliminazione di un commento sarcastico, e non stravolge le considerazioni contenute nell’articolo ne, tanto meno, le conclusioni.
    Ti vorrei far notare solo che l’articolo che hai commentato è fortemente critico sull’atteggiamento poco trasparente e spesso scorretto di Apple, non sui PC di Apple.
    infatti non si tratta di una “recensione”, come hai scritto erroneamente (a meno che non ti riferisci alla recensione sulle trappole dello Store Apple).
    Nonostante abbia in forte antipatia Apple (quella finta di oggi, non quella vera che inventava interfaccia grafica e mouse!), sono disposto ad acquistare un suo PC proprio per capire se tanta benevolenza dimostarata dagli Apple-fan è meritata o, come sospetto, solo frutto di abili campagne di marketing.
    Segnalami un Apple-fan che fa lo stesso, quando lo trovi!
    Spesso vedo Apple magnificare preventivamente i propri prodotti definendoli “innovativi” e “rivoluzionari” anche quando sono lontani da esserlo (vedi timemachine su Leopard, di cui parlo in un articolo dedicato alla funzione System Restore ceh in Windows esiste dal 2001; oppure vedi la figuraccia su Safari quando l’ha annunciato come il più veloce browser Internet per Windows); troppo spesso vedo Apple che nega l’evidenza dei fatti (esempi: falle di sicurezza: vedi caso Quicktime; problemi hardware: vedi batterie esplosive dei MacBook), le lamentele dei propri clienti per la necessità di dover tenere fede ai roboanti annunci e alle mirabolanti proprietà vantate nella pubblicità.
    Non mi fido. E questo costituisce, a mio modo di vedere, un pregiudizio che potrebbe minare la correttezza delle mie considerazioni (aspetto deleterio in chi per professione propone soluzioni), ho quindi percorso inizialmente la strada di cercare di capire di più leggendo le opinioni degli utenti; ricercavo opinioni di utenti esperti, che utilizzassero e conoscessero abbastanza bene sia la piattaforma MacOSX che quella Windows, ma mi son scontrato contro una sorta di muro di gomma costituito da Apple-fan acritici, che da un lato non conoscono se non appena superficialmente Windows, dall’altro ascoltano solo i luoghi comuni (che avevano maggiore giustificazione in passato che ora) sui PC e su Windows, senza MAI andare a verdificarli.
    Non potendo sfruttare l’esperienza altrui per farmi un idea più precisa di cosa offra di diverso un PC Apple, ho quindi deciso di acquistarne uno per provarlo di persona.
    Fino ad ora, gli unici motivi che mi spingerebbero ad usare un Mac anzichè un PC sono il design e Automator (almeno per come mi è stato descritto); ma sono fino ad ora sepolti sotto una montagna di lati negativi, non ultimo la chiusura, la poca trasparenza e l’esosità di Apple.

  5. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.7 con Windows Windows Vista

    @ Gavin

    “Guarda, anche se i prezzi sono alti, considera che anche gli iMac montano componenti da portatili e quindi il prezzo sale. Io vorrei comprarmi un modulo da 1GB per il mio toshiba A100 e ho cercato i moduli espressamente dichiarati per il mio portatile… valore €120.00 Come vedi la differenza non è tutta quella che dici tu…”

    Su questo aspetto rispondo come ho risposto a Fredd:
    Prezzo di un HD 160 GB SATA 5400rpm 2,5?=94,50
    Prezzo di un HD 80 GB SATA 5400rpm 2,5?=63,00
    La differenza è di 31,50 (fonte: prezzi chiesti ad un rivenditore a caso stamattina nella mia città).
    Per cui confermo tutte le mie perplessità.

    “E poi… basta provarlo 5 min… e capisci la velocità.. ma col tempo capisci un’altra cosa… un mac non ti lascia MAI a piedi. E per uno che lavora conta solo l’affidabilità…
    Un fisso o portatile con windows sopra??”

    Parli per esperienza personale, oppure per sentito dire?
    Sulla velocità c’è chi (Utente Apple) giura che è vero il contrario: lo stesso PC Apple utilizzato con Vista risultava nettamente più veloce. Vedi questo articolo, per esempio.
    Anche tu hai fatto la stessa prova ottentendo risultati diversi?

    Sulla stabilità.
    Con Vista anche quest’affermazione perde di smalto! Da quel lato vi è stato un netto miglioramento.
    Vedrai che fra poco anche Apple si rende conto che il luogo comune sull’instabilità di Vista funzionerà di meno e si inventerà qualcos’altro pur di darla a bere ai suoi clienti.

    Se poi consideriamo che per un PC Apple non hai libertà di scelta sui componenti hardware con cui assemblarlo (se non quelle 4 varianti imposte da Apple stessa), e che le periferiche compatibili sono 1/20 di quelle compatibili con Windows, la stabilità raggiunta da Windows (che deve essere compatibile con tutto, vecchio e nuovo) ha quasi del miracoloso!
    La verità è che Apple impone le proprie scelte (vedi anche il blocco dell’iPhone) perchè sa che lasciare libera scelta all’utente comporterebbe il rischio di far saltare fuori i difetti che esistono in ogni prodotto dell’uomo; il che comporterebbe il dover farsi carico delle soluzioni, il non poter più scrivere “il prodotto migliore del mondo” nella pubblicità, il dover rinunciare all’aggettivo “rivoluzionario” per definire i propri prodotti.
    Con lo slogan “noi sappiamo bene quel che è meglio per te” fa passare come un pregio quel che in quasi tutti gli altri campi è ritenuto un difetto (la rigidità e la mancanza di libera scelta).
    Troppo comodo!

  6. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.6 con Mac OS X Mac OS X Mach

    @Enrico
    [QUOTE]
    Secondo te Apple si rivolge quindi solo a clienti già acquisiti in passato? MacMini è un prodotto SOLO per loro?
    [/QUOTE]

    non fraintendermi, io la intendo semplicemente come un “ho gia’ un computer e lo cambio, mi tengo schermo, mouse e tastiera e compro solo la macchina” – cosa che ho personalmente fatto con gli ultimi 2 fissi (PC entrambi – ultimi 6 anni circa)

    [QUOTE]
    Prezzo di un HD 160 GB SATA 5400rpm 2,5?=94,50
    Prezzo di un HD 80 GB SATA 5400rpm 2,5?=63,00
    La differenza è di 31,50 (fonte: prezzi chiesti ad un rivenditore a caso stamattina nella mia città).
    Per cui confermo tutte le mie perplessità.
    [/QUOTE]

    ti do ragione per quello che riguarda la differenza tra i prezzi, anche se ribadisco che molti componenti Apple sono SOLO per le loro macchine, e questo fa salire notevolmente (e forse a sproposito) i prezzi

    [QUOTE]
    Sarò strano, ma in ogni prodotto una delle qualità che apprezzo di più è la versatilità.
    Un PC con Windows lo puoi utilizzare per TUTTO.
    Un PC in casa (ed uno solo) è in grado di soddisfare le esigenze del figlio patito dei videogames, del papà che svolge a casa parte del suo lavoro, del nonno che lo usa per chattare o fare videochiamate con la nipote negli USA, della mamma che lo usa per chiacchierare con le amiche e stampare ricette, della figlia maggiore che lo usa per studiare all’università, ecc.
    Col Mac questo non sarebbe possibile: ad esempio, per i videogames, per tua stessa ammissione, non è il massimo.
    [/QUOTE]

    verissimo, anch’io apprezzo molto la versatilita’, ma non quando va a scapito dell’utilizzo: ti posso garantire che l’esperienza lavorativa sul mac non ha niente da spartire alla stessa esperienza su PC; io preferisco avere una macchina specializzata per i giochi e una per lavorare (in fin dei conti, Raikkonen non va a fare la spesa con la sua monoposto, no? 😉 )

    (forse era necessaria una premessa: io studio informatica, e in casa dei miei genitori tutti hanno un fisso e almeno un portatile, e sono almeno 12-15 anni che abbiamo abbandonato la postazione singola ad usufrutto di tutti per le pesanti controindicazioni – leggi: “CHI CA$$O HA TOCCATO QUESTO????”, “CHI HA CANCELLATO QUEST’ALTRO???” e variazioni sul tema)

    riguardo ai videogames, purtroppo e’ vero… a parte Blizzard (WoW, Starcraft e via dicendo – sempre sviluppati nativi per Win e Mac), pochi fra i “grandi” del videogame sviluppano per entrambe le piattaforme (e quando lo fanno, spesso vendono due box separati, costringendoti a comprare due volte lo stesso prodotto); in quest’ultimo periodo, seppure con qualche limitazione (perlopiu’ tecnica e/o di hardware non proprio all’avanguardia), il mercato di videogame per Mac sta lentamente ripartendo (ti diro’, personalmente compero molti giochi da un sito che si limita a fare il porting per Mac di giochi per PC – l’importante e’ giocare 😉 )

    [QUOTE]
    Nonostante abbia in forte antipatia Apple (quella finta di oggi, non quella vera che inventava interfaccia grafica e mouse!), sono disposto ad acquistare un suo PC proprio per capire se tanta benevolenza dimostarata dagli Apple-fan è meritata o, come sospetto, solo frutto di abili campagne di marketing.
    [/QUOTE]

    purtroppo, devo darti una delusione… il concetto (e mi pare anche il prototipo) della GUI mouse e’ della Xerox, che l’ha ceduto alla Apple perche’ ritenuta un’idea inutile (!!).
    quanto alla benevolenza, siamo onesti e ammettiamo che il dialogo fra Mac-users e Pc-users e’ quasi sempre un dialogo fra sordi, perche’ entrambi sono convinti di avere sotto le dita la tastiera del computer migliore: alla fine di ogni discussione (o quasi), entrambe le parti tornano a casa pensando “ahh, un’altra vittoria per il mio schieramento, gliele ho cantate per bene a quel X-fanatico del ca$$o!” risata satanica

    [QUOTE]
    Spesso vedo Apple magnificare preventivamente i propri prodotti definendoli “innovativi” e “rivoluzionari” anche quando sono lontani da esserlo (vedi timemachine su Leopard, di cui parlo in un articolo dedicato alla funzione System Restore ceh in Windows esiste dal 2001; oppure vedi la figuraccia su Safari quando l’ha annunciato come il più veloce browser Internet per Windows); troppo spesso vedo Apple che nega l’evidenza dei fatti (esempi: falle di sicurezza: vedi caso Quicktime; problemi hardware: vedi batterie esplosive dei MacBook), le lamentele dei propri clienti per la necessità di dover tenere fede ai roboanti annunci e alle mirabolanti proprietà vantate nella pubblicità.
    [/QUOTE]

    non ho letto il tuo articolo, per cui sparo alla cieca (potresti aver gia’ evidenziato tu quanto segue): la differenza concettuale fra SystemRestore e TimeMachine e’ che, mentre SR e’ improntato alla salvaguardia del sistema (come dice il nome) e dei programmi piu’ che dei tuoi dati, TM e’ improntato al backup personale (nn molto innovativa l’idea di base, in fondo…), puntando pero’ sull’estrema facilita’ di utilizzo e di ricerca oltre che all’integrazione col sistema – che manca alla stragrande maggioranza delle soluzioni back-up personali (e qui ti parlo da riparatore 😉 )
    in sintesi, hanno due target (principali) diversi: sistema e dati personali

    Safari su Windows e’ stata una gran fesseria; l’hanno fatto solo per permettere agli utenti PC di programmare applicazioni online per l’iPhone e testarle con lo stesso motore dell’iPhone
    peccato che quando l’hanno messo a disposizione era come Vista: incompleto – causa: FRETTA

    riguardo alla falla di Quicktime, non mi risulta avessero negato i fatti, tant’e’ che hanno rilasciato un aggiornamento in tempi abbastanza brevi, una volta scoperta

    quanto alle batterie esplosive, erano batterie SONY, e ne sono esplose anche su portatili di altre marche; la SONY ha ritirato 60 milioni di batterie in tutto il mondo, su laptop di ogni marca – ANCHE apple, non SOLO Apple
    a me l’hanno sostituita senza batter ciglio (era a rischio botto :S)

    ————–
    diciamo che Apple, (molto) spesso se la canta e se la suona da sola, facendo anche qualche magra figura (il ritardo di Leopard su scala mondiale per far uscire l’iPhone in tempo negli USA soltanto, ad esempio), ma ti posso dire da utilizzatore (e non da fan incallito) che presenta indubbi vantaggi (lavorativi) rispetto a un PC-Windows, anche se li paghi: non solo nel senso piu’ monetario del termine, ma anche con il ridotto apporto software ad alti livelli (non c’e’ AutoCad per Mac, ad esempio – anche se c’e’ invece PhotoShop); da sviluppatore ti posso dire invece che non c’e’ confronto, ma nn per una colpa di Windows, quanto di Microsoft: Apple ha un manuale sulle API di sistema, per cui e’ (quasi) facile scrivere applicazioni integrate fra loro e/o col sistema, mentre la Microsoft non ha fatto nulla del genere, cosa che rende l’intercompatibilita’ fra le applicazioni all’interno di Windows molto complessa (per intenderci: trovare software “artigianale” di fattura eccellente per Windows non e’ altrettanto facile quanto per Mac – circa il 90% dei programmi sul mio mac sono gratis – non “a sbafo” 😉 )

    ovviamente, ribadisco quanto gia’ detto, e cioe’ che e’ l’utilizzo che qualifica una macchina, non esiste la macchina perfetta per tutto; se lavori con AutoCad, il Mac e’ la peggior scelta che puoi fare, mentre se viceversa lavori con PhotoShop, e’ probabilmente la scelta piu’ ottimale

    in ogni caso, sono a disposizione per qualunque chiarimento sull’uso e sulle funzionalita’ dei Mac, per cui, in caso di bisogno, chiedi pure 😉

  7. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.7 con Windows Windows Vista

    @Fredd
    Grazie ancora per il tuo contributo alla discussione.


    ti do ragione per quello che riguarda la differenza tra i prezzi, anche se ribadisco che molti componenti Apple sono SOLO per le loro macchine, e questo fa salire notevolmente (e forse a sproposito) i prezzi

    Non gli HD! Ne son certo. E’ per questo che non trovo giustificazione alla richiesta di differenza.
    E, ma non vorrei sbagliare per cui mi riservo di verificare, nemmeno la RAM, i cui moduli si trovano a prezzi “normali” per notebook.

    “verissimo, anch’io apprezzo molto la versatilita’, ma non quando va a scapito dell’utilizzo: ti posso garantire che l’esperienza lavorativa sul mac non ha niente da spartire alla stessa esperienza su PC; io preferisco avere una macchina specializzata per i giochi e una per lavorare (in fin dei conti, Raikkonen non va a fare la spesa con la sua monoposto, no? 😉 )
    (forse era necessaria una premessa: io studio informatica, e in casa dei miei genitori tutti hanno un fisso e almeno un portatile, e sono almeno 12-15 anni che abbiamo abbandonato la postazione singola ad usufrutto di tutti per le pesanti controindicazioni – leggi: “CHI CA$$O HA TOCCATO QUESTO????”, “CHI HA CANCELLATO QUEST’ALTRO???” e variazioni sul tema)”

    posso essere d’accordo sulla necessità di PC diversi per persone diverse (anche se da XP in poi è possibile creare diversi utenti con le proprie impostazioni personalizzate).
    personalmente, ma qui siamo nel campo dei gusti personali, preferisco avere un PC che (anche solo potenzialmente) mi permetta di fare tutto quanto mi occorre.
    Non parlo in termini di prestazioni elevatissima (per cui calzerebbe l’esempio della Ferrari per andare a far la spesa), ma proprio come versatilità pura.

    “purtroppo, devo darti una delusione… il concetto (e mi pare anche il prototipo) della GUI mouse e’ della Xerox, che l’ha ceduto alla Apple perche’ ritenuta un’idea inutile (!!).
    quanto alla benevolenza, siamo onesti e ammettiamo che il dialogo fra Mac-users e Pc-users e’ quasi sempre un dialogo fra sordi, perche’ entrambi sono convinti di avere sotto le dita la tastiera del computer migliore: alla fine di ogni discussione (o quasi), entrambe le parti tornano a casa pensando “ahh, un’altra vittoria per il mio schieramento, gliele ho cantate per bene a quel X-fanatico del ca$$o!” risata satanica”

    Nessuna delusione.
    Ho usato “inventato” anzichè utilizzato. Xerox aveva tra le mani una “cosa meravigliosa” ma non se n’è praticamente accorta o ne ha sottovalutato l’importanza (o non ci ha creduto).
    Apple (di allora) invece non solo l’ha capita, ma l’ha sfruttata al massimo del suo potenziale.
    Un conto è inventare la ruota ed utilizzarla come pendaglio al collo, un conto è l’aver capito che si poteva utilizzare per muovere più facilmente oggetti pesantissimi!

    Non sono convinto per nulla di avere sotto mano il miglior PC del mondo, ne’ tantomento sono a caccia di proseliti.
    Sto solo cercando di migliorare il servizio che offro ai miei clienti. Ed ho bisogno di capire e di imparare.
    Tant’è che da sempre sono alla ricerca di alternative valide, esplorando tutto il panorama informatico.
    Ho capito che con Ubuntu (e con Linux in generale) non sarei in grado di fare le cose che faccio ora, con la stessa semplicità ed economicità.
    Con i Mac DEVO dare una risposta ad una domanda molto concreta, soprattutto nelle aziende: val la pena di spendere tra il 15% ed il 52% in più per avere un Mac?
    Quali sono i vantaggi?
    Questi vantaggi sono determinanti nel mio caso?
    Fino ad ora ho trovato troppo pochi vantaggi e scarsamente rilevanti.
    Ma manca la prova definitiva.

    “non ho letto il tuo articolo, per cui sparo alla cieca (potresti aver gia’ evidenziato tu quanto segue): la differenza concettuale fra SystemRestore e TimeMachine e’ che, mentre SR e’ improntato alla salvaguardia del sistema (come dice il nome) e dei programmi piu’ che dei tuoi dati, TM e’ improntato al backup personale (nn molto innovativa l’idea di base, in fondo…), puntando pero’ sull’estrema facilita’ di utilizzo e di ricerca oltre che all’integrazione col sistema – che manca alla stragrande maggioranza delle soluzioni back-up personali (e qui ti parlo da riparatore 😉 )
    in sintesi, hanno due target (principali) diversi: sistema e dati personali”

    L’articolo parla degli aspetti che hanno in comune il System Restore di XP e quello di Vista.
    In Vista SR è stato migliorato aggiungendo funzionalità che erano presenti in Windows 2003 Server: le copie Shadow (rinominato in “Versioni precedenti”): è una funzione specifica di Vista, a partire dalla versione Business, su cui ho intenzione di fare un articolo.
    In pratica consente di ripristinare un file ad una versione precedente a scelta tra quelle memorizzate automaticamente ed in modo trasparente all’utente.
    Apple chiama questo ambaradan Time Machine, e lo definisce rivoluzionario!
    A dire il vero Time Machine (da come è descritto almeno) sembrerebbe più solo Copie SHadow che System Restore Copie Shadow che è presente in Vista.
    In ogni caso, niente di rivoluzionario, ma roba già vista.
    E che in Windows funziona perfettamente con il massimo della semplicità.

    “————–
    diciamo che Apple, (molto) spesso se la canta e se la suona da sola, facendo anche qualche magra figura (il ritardo di Leopard su scala mondiale per far uscire l’iPhone in tempo negli USA soltanto, ad esempio), ma ti posso dire da utilizzatore (e non da fan incallito) che presenta indubbi vantaggi (lavorativi) rispetto a un PC-Windows, anche se li paghi: non solo nel senso piu’ monetario del termine, ma anche con il ridotto apporto software ad alti livelli (non c’e’ AutoCad per Mac, ad esempio – anche se c’e’ invece PhotoShop);”

    Tutti motivi per cui preferisco PC Windows. Versatilità.
    Inoltre Apple purtroppo non è nuova ad annunci su prossimi rilasci che poi vengpono regolarmente rimandati. (vedi http://www.accomazzi.net/TpercorsiI1.html).

    “da sviluppatore ti posso dire invece che non c’e’ confronto, ma nn per una colpa di Windows, quanto di Microsoft: Apple ha un manuale sulle API di sistema, per cui e’ (quasi) facile scrivere applicazioni integrate fra loro e/o col sistema, mentre la Microsoft non ha fatto nulla del genere, cosa che rende l’intercompatibilita’ fra le applicazioni all’interno di Windows molto complessa (per intenderci: trovare software “artigianale” di fattura eccellente per Windows non e’ altrettanto facile quanto per Mac – circa il 90% dei programmi sul mio mac sono gratis – non “a sbafo” 😉 )”

    Qui ti devo parzialmente correggere.
    La documentazione fornita da Microsoft è addirittura troppa!
    Solo che viene fornita ai propri partner e non a tutti.
    Microsoft, cosa poco nota, arriva a fornire lezioni online, (i webcast) fruibili in diretta ed in differita.
    Alcuni di questi webcast sono disponibili per tutti.
    Per quanto riguarda l’integrazione delle applicazioni con Windows, hai purtroppo ragione.
    Mi domando pero’ se, data la complessità delle problematiche che Windows tenta di risolvere (compatibilità con tutte le periferiche, retrocompatibilità, ecc), si poteva veramente fare molto di meglio.
    Un conto è fare un sistema ottimizzato per un solo tipo di hardware (imposto da chi produce il software), un altro è tentare di realizzarlo rendendo possibile l’utilizzo con qualunque (o quasi) configurazione hardware.

    “ovviamente, ribadisco quanto gia’ detto, e cioe’ che e’ l’utilizzo che qualifica una macchina, non esiste la macchina perfetta per tutto; se lavori con AutoCad, il Mac e’ la peggior scelta che puoi fare, mentre se viceversa lavori con PhotoShop, e’ probabilmente la scelta piu’ ottimale

    in ogni caso, sono a disposizione per qualunque chiarimento sull’uso e sulle funzionalita’ dei Mac, per cui, in caso di bisogno, chiedi pure ”

    Ne approfitto subito.
    Abbiamo già fatto fuori l’intera categoria di Geometri, Ingegneri con specializzazioni varie ed Architetti. Anche se esistono programmi CAD per MAC (Archicad e Vectorworks, ad esempio) a detta di chi li usa non sono confrontabili con AutoCAD.
    Senza considerare poi che AutoCAD è considerato quasi un programma Entry Level da molti Architetti (che, potendo, utilizzano programmi come Allplan)…insomma per loro non è consigliabile il Mac, in linea di principio.

    Com’è il panorama dei gestionali per aziende (tipica gestione aziendale, CRM, contabilità, gestione magazzino, analisi di bilancio, ecc), commercialisti, notai e avvocati?
    Esiste qualche buon programma?
    Parto dalla convinzione (non ancora sottoposta a verifica) che se esiste qualcosa, la scelta è minima e il costo molto alto. Credo infatti che maggior scelta, oltre che consentire la soddisfazione di esigenze in modo più completo, comporti concorrenza che contribuisce a calmierare i prezzi.
    Mi sbaglio?

  8. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.6 con Mac OS X Mac OS X Mach

    @Enrico
    prima di risponderti, una puntualizzazione che mi sembra doverosa 🙂

    [QUOTE]
    Inoltre Apple purtroppo non è nuova ad annunci su prossimi rilasci che poi vengpono regolarmente rimandati. (vedi http://www.accomazzi.net/TpercorsiI1.html).
    [/QUOTE]

    vero; ma considerando il tempo, i ritardi e tutti i cambiamenti strada facendo di Vista (fu LongHorn – 5 anni di sviluppo), direi che Apple e Microsoft combattono ad armi praticamente pari 😉

    detto questo, devo purtroppo rimandare la risposta alla tua domanda a causa della mia non conoscenza del settore dei gestionali (onestamente, non conosco nemmeno gestionali per Windows); ti posso pero’ dire questo: in questi ultimi 12-18 mesi, il panorama del software per Mac si e’ ampliato in modo impressionante, quasi ovunque puoi trovare lo stesso programma progettato per Windows e per Mac.

    dopo aver letto il tuo post, mi sono messo in caccia, e la prima risposta (molto superficiale) che mi e’ venuta da Google e’ buona, perlomeno in termini quantitativi (non sono la persona adatta per una valutazione qualitativa 🙂 )
    Google search
    (non sono andato oltre la prima pagina 😉 )

    e per concludere
    [QUOTE]
    Non sono convinto per nulla di avere sotto mano il miglior PC del mondo, ne’ tantomento sono a caccia di proseliti.
    [/QUOTE]
    la critica in questione non era rivolta a te, anzi, ma era una triste constatazione sul fatto che quasi sempre la discussione Mac-PC users somiglia sempre piu’ a uno scontro tra fanatici religiosi (da ambo le parti)

  9. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.8 con Windows Windows Vista

    @ Fredd

    “prima di risponderti, una puntualizzazione che mi sembra doverosa 🙂
    [QUOTE]
    Inoltre Apple purtroppo non è nuova ad annunci su prossimi rilasci che poi vengpono regolarmente rimandati. (vedi http://www.accomazzi.net/TpercorsiI1.html).
    [/QUOTE]

    vero; ma considerando il tempo, i ritardi e tutti i cambiamenti strada facendo di Vista (fu LongHorn – 5 anni di sviluppo), direi che Apple e Microsoft combattono ad armi praticamente pari ;)”

    Giusto!

    “…
    dopo aver letto il tuo post, mi sono messo in caccia, e la prima risposta (molto superficiale) che mi e’ venuta da Google e’ buona, perlomeno in termini quantitativi (non sono la persona adatta per una valutazione qualitativa 🙂 )
    Google search
    (non sono andato oltre la prima pagina 😉 )

    Quella “caccia” l’ho già fatta.
    Mi interessava il parere di qualcuno che li usa.


    [QUOTE]
    Non sono convinto per nulla di avere sotto mano il miglior PC del mondo, ne’ tantomento sono a caccia di proseliti.
    [/QUOTE]
    la critica in questione non era rivolta a te, anzi, ma era una triste constatazione sul fatto che quasi sempre la discussione Mac-PC users somiglia sempre piu’ a uno scontro tra fanatici religiosi (da ambo le parti)

    Bene.
    Ti aspetto con piacere per futuri commenti.
    Anzi, visto che ci siamo e che mi piace come discuti, ti propongo di commentare anche ciò dell’Apple e in relazione all’iPhone.

  10. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.6 con Mac OS X Mac OS X Mach

    @Enrico
    [QUOTE]
    Quella “caccia” l’ho già fatta.
    Mi interessava il parere di qualcuno che li usa.
    [/QUOTE]

    mi spiace, ma come ho detto prima, il mio campo e’ tutt’altro 😉 non sono assolutamente qualificato per valutare questo genere di software, se non dal punto di vista puramente tecnico

    detto questo, sono a disposizione per discussioni, domande, chiarimenti e lotte all’ultimo sangue 😛

  11. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.8 con Windows Windows Vista

    Ecco qua a commentare, cosa che facevo benissimo a meno ma sono stato “obbligato”. Non vorrei prendere del matto la seconda volta o sentirmi dare dell’utonto. Magari lo fossi però!

    La cosa ridicola è avere recensito un All-in-one scambiandolo per un computer desktop assemblato a mano con moniotr e accessori vari a me fa ridere. La cosa più ridicola è che te lo ha fatto notare un tizio nel primo commento. Andiamo avanti però, facciamo finta di nulla…

    “La C3 Plurier è una macchina di merda, ha il tetto fatto in materiale non rigido, sembra stoffa… e si apre addirittura! Senza parlare del prezzo! Costa di più del modello col tetto rigido! Pazzesco… non prenderò mai una Citroen.”

    I fatti sono quelli: l’iMac è un All-in-one e le caratteristiche sono sul sito. C’è il modello che citi tu e c’è quello da 1449. Quest’ultimo lo consiglio vivamente e tutte le persone che lo hanno preso nel mese di Ottobre, sono felici.

    Il Mac mini è fatto così da progetto, non ha monito tastiera e mouse. Hanno pensato che chi prende la tastiera Logitech o Microsoft da 200 euro magari la può riutilizzare. Ma questi sono decisioni di Marketing.

    Detto questo non vedo grossi problemi, se per te il problema è il costo di un hd fai bene a prendere un assemblato, aprirlo, ravanare dentro, chiuderlo, ecc. ecc. ecc. Chi ti dice di non farlo. Compra un pc!

    Apple è una azienda e ha il suo stile se ti va bene compri, altrimenti non compri. Punto.

    Tutto il resto è guerra di religione e scusami, non ho tempo da perdere.

  12. Usando Safari Safari 522.12.1 con Mac OS Mac OS

    Scusami ma non posso tacere, davvero. L’unica alternativa valida che ho trovato, di un computer all-in-one come l’IMac , e questo di sony http://vaio.sony.it/view/ShowProductCategory.action?site=voe_it_IT_cons&category=VD LA Series , quando clicco per il prezzo mi esce pagina non trovata…. bah…. Non e’ comparabile all’imac, qui non puoi scegliere addirittura nulla. Io posseggo la versione da 1449 euro, e’ un mostro…. Ho aggiunto 1gb di ram, e come dici tu, non l’ho presa sull’apple store, ma come dicevi tu fuori, per 40 euro circa. Ok, qui siamo d’accordo, ma sia l’IMac che il mac mini, sono 2 computer fuori scala. Intendo che il mac mini e’ grosso come 5 cd impilati (prova a guardare 5 cd impilati, qui c’e tutto il computer , compreso il lettore) , mentre per quanto riguarda l’imac , non c’e NESSUN MONITOR ORA IN COMMERCIO DA 20 POLLICI che e’ meno spesso dell’IMac . Intendiamoci, qui c’e un monitor e tutto il computer!!!!!!! Se vuoi lo “scatolone” purtroppo devi andare sul MAC PRO , a prezzi esorbitanti per gli utenti consumer….. Non criticare cosi’ tanto i prezzi di Apple, devi anche considerare i software in bundle, ossia il pacchetto ILife. La controparte pc non esiste, ma se ci fosse, costerebbe almeno altri 500 euro. Devi provare per verificare…. devi toccare con mano…. Altrimenti ci prendi e/o ci dai del matto come hai fatto a Shance…..!!

  13. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.8 con Windows Windows Vista

    @ Shance
    Ah ah ah! Se ridi tu io mi sganascio dalle risate!
    Quando mai avrei fatto una recensione su un qualunque prodotto Apple?
    Mi sorge il sospetto che tu non abbia nemmeno letto l’articolo!
    Hai ragione: non perder tempo. Continua a credere a Babbo Natale.

  14. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.8 con Windows Windows Vista

    @ Franco
    Devo scrivere proprio da cani!
    Ho mai detto che altrove c’è una scelta migliore di PC all-in-one?
    No. Anche eprchè l’articolo parla d’altro e cioè delle cose che non vanno per un utente che, come me, dopo tanto titubare ha deciso di acquistare un MAc dato chè è impossibile farsi un’idea sentendo i pareri di chi lo utilizza.
    La scarsezza di scelta è in tutta la gamma dei PC Apple.
    La gamma dei PC Apple soddisfa esigenze di utenti Entry Level, oppure di utenti con esigenze molto fuori dal comune.
    La fascia di utenza che sa in mezzo, che a naso direi riguarda un buon 80% (aziendale soprattutto), non trova soddisfazione alle proprie esigenze.
    Non ho mai affermato che nel campo dei PC vi sia una più ampia scelta di PC all-in-one (anche se c’è, nonostante tu non l’abbia trovata) ma che, la scelta di puntare su PC all-in-one (ma anche di puntare su pochissimi componenti alternativi per i MacPRO!) taglia fuori tutti quegli utenti che invece, avendone la competenza, preferiscono scegliere i componenti (scheda video, scheda madre, ecc), in base alle proprie esigenze.
    Per questo motivo consiglio rarissimamente PC all-in-one ai miei clienti; meglio un Notebook nella stragrande maggioranza dei casi.
    Tieni presente che io vorrei acquistare un PC Mac soltanto per provarlo, dato che per la mia professione è meglio che io abbia un’idea la più precisa possibile di cosa offra il mercato informatico.
    Da almeno 6,7 anni, nei miei PC utilizzo 2 HD, configurati in Mirror (RAID 1).
    Ciò mi pone al riparo dalla perdita di dati in caso si guasti un HD.
    Mi pare di aver capito che per avere la stessa possibilità, che nel campo dei PC con Windows o Linux è alla portata di tutti, spendendo 2 Euro in più per una scheda madre con apposito controller RAID integrato, dovrei comprere un MacPro, con il suo “fornetto” Xeon che mi da una potenza di calcolo di cui non so nessuna necessità (un Dual Core 2,6 GHz è già una scheggia per l’uso che faccio del PC).
    In utenti come me, o si accontentano di un PC che gli sta strettissimo, oppure devon spendere un patrimonio per acquistare cose di cui non hanno bisogno.
    Questo per quanto riguarda la scarsa scelta.
    L’altra cosa che non mi è piaciuta è il prezzo civetta dell’MacMini. Perchè di quello si tratta.
    Ultima cosa, il prezzo e della RAM dell’HD esorbitante. Come hai rilevato anche tu.
    Lo STESSO modulo di RAM e lo stesso HD sul mercato si trovano a prezzi decisamente inferiori.
    E’ un modo di approfittare in modo scorretto del cliente.
    Siccome qui nessuno è fesso, come forse pensa Apple, come te avevo pensato di aggiungere io il modulo di RAM o sostituire l’HD con uno di capacità adeguata.
    Cosa succede però alla garanzia?

  15. Usando Safari Safari 522.12.1 con Mac OS Mac OS

    Ciao! Alla garanzia non succede nulla, solo per quanto riguarda la RAM dell’IMAC . Il mac mini non lo puoi aprire , pena garanzia persa, lo stesso per l’hd dell’IMAC e del mac mini, non lo puoi aprire. L’unica cosa (come ho fatto io) e’ prendere l’imac e aggiungere tu (c’e solo una vite da togliere, esterna) 1 banco da 1gb sodimm, i piccoli, da portatile. Aggiungo una precisazione, l’hd dell’imac non e’ da portatile, e’ un 3-1/2 sata normale, mentre quello del mac mini e’ da portatile ed e’ un 2-1/2 sempre sata. Nei commenti di prima asserisci ad un uso professionale dell’imac o del mac mini che non si puo’ fare. Questo non e’ assolutamente vero, se parli di mac da ufficio, anche la versione base di uno o dell’altro , come client di un server oppure come mac a se stanti per contabilita’, gestionali o altri impieghi sempre da ufficio, vanno benissimo anche per carichi di lavoro maggiore. Ci sono persone qui a Piacenza che lo utilizzano in studi di progettazione con software tipo CAD o solidworks, e la scheda grafica non ha nessun problema, anche nella versione base dell’imac . Se chiaramente mi disegni una centrale nucleare e poi la fai girare , anche la FIRE-GL avra’ dei problemi!!!. Certo se mi dici quella del mac mini invece, integrata, va bene solo per ufficio, internet, filmati e poco piu’. Ho letto bene il tuo articolo, non e’ una vera e propria recensione dell’imac, ma un racconto di un giro sull’apple store!! Ti consiglio solo un’altra cosa, non pensare che la scheda grafica dell’IMAC abbia delle limitazioni, non so spiegarmi , ma se guardi la controparte PC , con un buon computer (uguale processore ecc) non riesce a fare e/o giocare allo stesso livello di quella del Mac. Non chiedermi come fanno , ma la verita’ e’ qui in casa mia da verificare. Se provi a giocare ad un gioco o fare un test di grafica, su un pc che abbia la stessa configurazione del mac ottieni un risultato, se provi ad installare xp o vista sul mio imac, il risultato e’ maggiore. Ti dico, non chiedermi come fanno , ma e’ cosi’…..

  16. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.8 con Windows Windows Vista

    @Franco
    “Nei commenti di prima asserisci ad un uso professionale dell’imac o del mac mini che non si puo’ fare.”
    Non è proprio esatto.
    Ho detto che la fascia di prodotti fino a iMac non sono adatti a soddisfare usi professionali.
    Non per le ridotte prestazioni (gli applicativi office non ne hanno bisogno, in genere) ma, ad esempio, perchè non è possibile implementare un sistema di protezione dati tanto efficacie ed economico come il mirror.
    Se si rompe il disco di un PC (anche di uno Apple!) ne perdi il contenuto.
    Pazienza (relativamente….) se si tratta di foto, musica, ricette o altre amenità del genere.
    Se si tratta della tesi, già la cosa è un po più seria.
    Se sei fortunato forse hai da qualche parte qualche copia di backup…
    In un’azienda perdere il contentuto dell’hard disk è spesso una tragedia. Per fortuna esistono soluzioni come la configurazione di 2 HD in mirror (Raid 1), che su iMac e MacMini non sono implementabili (se non altro perchè non mi pare possibile agggiungere un disco interno!).
    Inoltre il parco software di gestionali è enormemente meno ricco di quello disponibile per utenti Windows.
    Da qui (ma anche da altro) la mia affermazione.

    “Ci sono persone qui a Piacenza che lo utilizzano in studi di progettazione con software tipo CAD o solidworks, e la scheda grafica non ha nessun problema, anche nella versione base dell’imac”
    Ho forti dubbi su queste affermazioni. O meglio, che quello che dici sia la regola e non un’eccezione.
    A detta di tutti, infatti, una cosa che certamente manca in ambiente Mac è proprio buon software per CAD, a livello di Autocad o (nemmeno a pensarci) Allplan.
    La scheda grafica che monta l’iMac non può non avere problemi con software di CAD, perchè è sottodimensionata per quelle esigenze.
    A meno di non limitarsi a progetti banali e di piccola entità (ma qui ricadiamo nell’utenza Entry level).
    Chi deve progettare la variante di un’autostrada, una serie di condomini in un’area residenzaiale, un villaggio turistico, stai tranquillo che di un iMac se ne fa ben poco.

    “Ho letto bene il tuo articolo, non e’ una vera e propria recensione dell’imac, ma un racconto di un giro sull’apple store!!”
    Fammi un favore, spiegalo anche a Shance, che mi pare conosca bene.

  17. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.8 con Windows Windows Vista

    @Franco
    Scordavo.
    Riguardo alle presunte prestazioni superiori dei Mac, ho qualche dubbio.
    Come ho già detto a Gavin, c’è chi (Utente Apple) giura che è vero il contrario: lo stesso PC Apple utilizzato con Vista risultava nettamente più veloce. Vedi questo articolo, per esempio.

  18. Usando Safari Safari 522.12.1 con Mac OS Mac OS

    dici: Riguardo alle presunte prestazioni superiori dei Mac, ho qualche dubbio.
    Come ho già detto a Gavin, c’è chi (Utente Apple) giura che è vero il contrario: lo stesso PC Apple utilizzato con Vista risultava nettamente più veloce

    E’ la stessa cosa che dico io! Vista o Xp gira meglio su mac che su un Pc!

    Faccio presente che l’articolo che citi tu e’ di gennaio 2007 , sono uscite altre 3 versioni di Bootcamp nel frattempo, con migliorie ai driver e velocita’ nelle esecuzioni, ormai il test non e’ piu’ veritiero.

    dici: detta di tutti, infatti, una cosa che certamente manca in ambiente Mac è proprio buon software per CAD, a livello di Autocad o (nemmeno a pensarci) Allplan.

    Non e’ vero, a detta di tutti, ma MOLTI hanno trovato numerose alternative, anche a prezzi 10 volte inferiori ai software Autodesk. Qui ti linko un software Archicad , uno dei tanti

    http://www.cigraph.it/cigraph/pagetrans.do?action=current_product&prodotti_id=29&lang=it

    (penso di averti linkato anche i plugin o solo plugin, non importa , hai capito il senso del mio discorso)

    leggi anche questo, articolo anche qui vecchio..

    http://www.macitynet.it/macprof/aA26083/index.shtml

    Note che nei requisiti archicad cita :

    Schermo
    Risoluzione minima: 1024×768
    Risoluzione consigliata: 1280×1024 o superiore
    Scheda grafica Open GL con memoria video di 64 MB
    Si consiglia una scheda grafica Open GL con memoria video di
    128 MB

    Poi di devo dire un’altra cosa circa il RAID : sii sincero, quanti utenti/professionisti conosci che usano il RAID su di un PC client? Non e’ piu’ facile per una ditta mettere un server con backup giornaliero su nastro, e i client accedono solo ai documenti/applicativi che sono fisicamente sul server? e per un privato, non e’ piu’ facile fare copie di backup e/o usare time machine o shadow copies anche su dischi esterni? Quanti privati/ragazzi che comprano un pc al mediaworld sanno cosa e’ un raid?

    Ti linko una foto della mia utility disco. Puoi trascinare 1/2/3 o piu’ dischi e fare il raid con quelli che vuoi, anche firewire o usb esterni…. non lo sapevo nemmeno io…. apple fa paura…Si parla di raid software ok, ma meglio che niente!! Sempre se compri un pc al mercatone e poi vuoi mettere un raid , devi aprire e mettere una scheda, o installare un software. Conosci raid software che usano dischi usb o firewire esterni, per PC? io no, in questo non sono ferrato

    http://img152.imageshack.us/img152/4418/raidjv5.jpg

    Ritornando al discorso del CAD ti linko anche una tristezza…

    http://img86.imageshack.us/img86/7224/tristezzanm7.jpg

    Cosa stai aspettando a fare l’ordine????? ahahahahah!!!!!

    PS2: vieni a vederloooooo!!! ti aspetta anche un bel iPhone con multitouch, cosi’ vedi cosa significa usare 2 dita (chiusa parentesi OT)

  19. Usando Safari Safari 522.12.1 con Mac OS Mac OS

    Dimenticavo anche io..

    su Allplan

    http://img120.imageshack.us/img120/6760/okkk0.jpg

    occhio la prima parte, se proprio non puoi fare a meno, monti XP sul mac

    Non guardare la seconda parte in basso, altrimenti cominci a pensare che potevi fare l’ordine!!!! Scherzo!!

  20. Usando Mozilla Firefox Mozilla Firefox 2.0.0.8 con Windows Windows Vista

    @Franco
    Ormai siamo andati un po’ OT; pazienza, trovo la discussione comunque interessate.

    “E’ la stessa cosa che dico io! Vista o Xp gira meglio su mac che su un Pc!”
    A dire il vero si parlava di PC Apple, più performanti con Vista che con MacOSX.
    Dire che Vista è più veloce su hardware Apple non ha senso perchè l’hardware Apple, inteso come componentistica per PC, non esiste.
    I PC Apple, dal punto di vista della componentistica sono dei normalissimi PC.
    Apple si limita a comprare hardware dai produttori, assemblarlo e rivenderlo.
    Sfido chiunque a riconoscere un PC “normale” ed uno Apple una volta privato del case.
    Al momento quella che ti ho linkato è l’unica recensione seria che ho trovato.
    Non potendo fare diversamente mi baso su quella, in attesa di trovare qualcosa di più recente.

    Sui software per CAD.
    Non sono io a dire che software come Autocad, ritenuto quasi entry level nel mondo Windows, non ne esistono per MacOSX, ed in genere per piattaforma Linux.
    Sono i professionisti del settore.
    Ti consiglio di informarti direttamente da loro.
    Poi si sa, ognuno è capace di fare di necessità virtù e, data la penuria di alternative per MacOSX, si usa Archicad (per tacere delle altre alternative, meno all’altezza ancora). Ma non c’è paragone.
    Altrimenti anziche utilizzare Autocad, anche gli utenti Windows utilizzarebbero Archicad!!
    Per fare un parallelo, un po’ esagerato ma che ritengo renda l’idea di cosa voglio dire, è come se ti avessi detto che non esistono software per lo sviluppo di siti web e tu mi abbia risposto che molti si arrangiano con l’editor di testo per produrre pagine HTML.

    Sul RAID
    Tutti i clienti con cui ho a che fare, ricevono da me il consiglio di implementare il Raid 1.
    In discussione non credo che sia se poi lo facciano tutti o no, ma il fatto che sia possibile farlo o meno!
    Per quanto riguarda i server, non lascio scelta: il Raid (in quel caso il RAID5 o il Raid 1+0) sono inderogabili! Preferisco non fornire server, in alternativa.
    Il backup periodico dei dati non è evitabile nemmeno in presenza di configurazione RAID 1 (Mirror), perchè assolve ad altri compiti.
    Il Mirror ti consente innanzitutto di continuare a lavorare con un disco rotto, e poi di riprendere a lavorare dopo un’interruzione minima necessaria per spegnere il PC, rimuovere l’HD danneggiato e sostituirlo con uno nuovo.
    Nei server, di solito consiglio controller RAID che consentano l’operazione a caldo, senza spegnere il computer.
    Se si danneggia il disco fisso ed hai una copia di backup, intanto non puoi proseguire con il lavoro (il PC risulta inutilizzabile), inoltre il ripristino del backup è certamente operazione più lenta della sostituzione di un HD, e, last-but-not-least perdi tutti i dati e gli aggiornamenti registrati nel periodo che intercorre tra l’ultimo backup disponibile e il momento della rottura dell’HD.
    Insomma, backup e RAID1 non sono alternativi tra loro ma, al limite, complementari.
    Il RAID software esiste anche per certe versioni di Windows e prima ancora su sistemi *nix, ma è un’alternativa nata quando i controller RAID costavano una cifra ed ora utilizzata come ripiego su PC obsoleti su cui non è presente o non è conveniete/possibile installare un controller RAID.
    Anche sull’iMac in teoria sarebbe possibile implmentarlo ma solo in teoria in quanto, da quel che ho capito, è impossibile aggiungere un HD interno (o sbaglio?).
    Implementare il mirror su HD esterno USB o Firewire, è semplicemente un suicidio in termini di prestazioni! Avresti gli HD che vanno alla velocità minima possibile (quella consentita dal tipo di connessione USB o Firewire), nettamente inferiore alla velocità degli HD attuali.
    Se fosse disponibile un connettore ESATA (lo è? Non son riuscito a trovare informazioni sulle porte disponibili su iMac e MiniMac), la cosa sarebbe fattibile. La compattezza per cui è stato progettato l’iMac andrebbe a farsi benedire, ma sarebbe fattibile.

    Ultima considerazione.
    Quella di comprare un Mac, per poi utilizzarci Vista con Boot Camp, non è una soluzione!
    Tanto vale prendere direttamente PC con Vista; si risparmiano un bel po’ di soldi.
    Boot Camp credo sia la soluzione Apple alla momentanea (forse) assenza di software valido che invece esiste per piattaforma Windows. IN questo modo utenti che vorrebbero passare a Mac ma non lo fanno perchè non potrebbero utilizzare tutti i programmi di cui hanno bisogno, possono invece prendere in considerazione l’idea.
    Ma è una soluzione proponibile a chi riesce comunque a svolgere gran parte dei compiti con il MacOSX e, solo saltuariamente, ha bisogno di utilizzare Windows.
    Chi utilizza strumenti CAD, lo fa per gran parte del tempo. NOn è pensabile proporre a loro la soluzione MacOSX & Boot Camp.
    Anche perchè dovrebbero acquistare in più la licenza di Windows Vista.
    Ti semba pratico continuare a riavviare il PC per passare da un’applicazione all’altra?
    Direi di no.
    In teoria molto meglio Parallels o VMWare in questo caso.
    Ma proprio per chi usa CAD, non va bene nemmeno questo escamotage perchè le prestazioni calano in modo drastico, soprattutto per quanto riguarda la scheda video.

    Prometto che quando capito dalle tue parti verrò a trovarti.
    Probabilmente nel frattempo avrò già acuistato un MacMini per provare MacOSX.
    Sul’iPhone ho troppe perplessità e non mi convince (penso tu abbia avuto modo di leggere gli articoli in cui ne parlo).
    E’ bellissimo ma temo, quasi inutile. Poi non sopporto l’imposizione del gestore con cui utilizzarlo da parte di Apple. Aspettiamo che arrivi in Italia (dove per fortuna ci son leggi che impediscono simili porcate) poi vedremo.

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(richiesto)

(richiesto)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: